Rogue: A Star Wars Story – dettagli sul ruolo di Darth Vader

Dettagli ufficiali sull’apparizione di Darth Vader in “Rogue One”, primo spin-off di Star Wars.

 

Dal suo debutto nell’originale Star Wars del 1977 poi rititolato “Una nuova speranza” l’iconico villain Darth Vader, il Signore dei Sith votatosi al Lato oscuro della Forza, torna sul grade schermo per le festività natalizie in Rogue One: A Star Wars Story che promette di mostrarci un Anakin Skywalker al culmine dei suoi oscuri poteri. Nelle ultime settimane è stato confermato che Darth Vader sarà una figura chiave nella trama di Rogue One, allora scopriamo l’entità di questo ruolo e le sue dinamiche all’interno della trama.

Il numero di questa settimana di Entertainment Weekly presenta una cover e uno speciale dedicato a Rogue One in cui si annuncia il ritorno di Darth Vader. Sappiamo da rumor precedenti che questa versione di Darth Vader è uguale nel dettaglio a quella di “Una nuova speranza” con i creatori originali dell’iconica armatura Sith impegnati a riprodurla esattamente come l’abbiamo vista nella prima apparizione. Questa sarà la prima volta che Darth Vader appare sul grande schermo dal 2005, quando Anakin Skywalker è stato finalmente trasformato in “La vendetta dei Sith”, terzo capitolo della trilogia prequel.

Ha senso per Rogue One riportare Darth Vader dato che il film mostra la missione di spionaggio che ha portato a rubare piani per la sua temuta Morte Nera. L’avventura si svolge nelle settimane precedenti il ​​raid vittorioso sulla letale stazione spaziale e termina pochi attimi prima dell’inizio di “Una nuova speranza”, che rende il film un prequel nel senso più ampio del termine.

Cosa ha fatto Darth Vader prima di rapire sua figlia, la principessa Leia Organa? Quello che sappiamo finora è che James Earl Jones, il doppiatore originale di Darth Vader, tornerà a prestare la voce all’iconico villain, mentre una serie di diverse controfigure si alterneranno all’interno del’armatura ricoprendo il ruolo occupato nell’originale da David Prowse. Nonostante l’annuncio però non aspettatevi di vedere troppo del Signore dei Sith sul grande schermo. Il suo ruolo è stato definito un cameo, quello che speriamo è che gli venga dato più tempo sullo schermo di quello ricevuto da Luke Skywalker in “Il risveglio della Forza” apparso per un minuto esatto nel finale subito prima dei titoli di coda.

Secondo Kathleen Kennedy, Darth Vader doveva essere usato con molta parsimonia.

[quote layout=”big”]Credo che si possa parlare di Vader…sarà nel film con parsimonia, ma in ruolo chiave, in un momento strategico e come una figura incombente.[/quote]

Rogue One si svolge circa 19 anni dopo Star Wars: La vendetta dei Sith, in un momento in cui la reputazione di Darth Vader lo ha reso la figura più temuta della galassia. Siamo tra la fine della trilogia prequel e l’inizio di quella originale con Vader che si profila sullo sfondo della scena politica galattica. Lui è fondamentalmente il braccio armato dell’Impero e colui che ha il ruolo di risolvere con la forza i problemi che sorgono durante l’affermarsi del potere dell’impero. Le forze ribelli stanno facendo i loro primi progressi, con l’Imperatore Palpatine che chiede il supporto di Darth Vader per contrastare questo focolaio di resistenza in crescendo.

Durante questo periodo di guerra civile, i ribelli non sono ancora ben consci di Darth Vader e di ciò di cui è capace, anche se voci stanno iniziando a diffondersi in tutta la galassia. Anche nei ranghi dell’Impero Galattico, il Signore dei Sith è visto più come una leggenda che una figura tangibile. Fino a quando non inizia a mostrarsi in luoghi inaspettati, dimostrando che è molto reale e molto letale come spiega il regista Gareth Edwards.

[quote layout=”big”]All’interno della Ribellione non se ne parla molto. All’interno dell’Impero si ha la consapevolezza dell’esistenza di Darth Vader, ma viene percepito come una sorta di potere, un potere oscuro a disposizione dell’Impero pronto a punire in maniera terrificante chiunque oltrepassi il segno.[/quote]

Mentre Darth Vader non è il villain principale, c’è un’alra figura che si fa strada attraverso i ranghi dell’Impero, anche se la sua eredità sembra legata esclusivamente a questa avventura autonoma, che da l’idea che il destino di Orson Krennic potrebbe essere segnato. Interpretato nel film dal nuovo arrivato Ben Mendelsohn, Krennic è un ufficiale imperiale ambizioso con tendenze machiavelliche e come Vader sta combattendo per conquistare un posto al fianco dell’Imperatore. Il produttore John Knoll spiega lo scenario in cu si muove questa nuova figura vestita di bianco e avvolta in un mantello.

[quote layout=”big”]Ci sono un sacco di intrighi di palazzo che stanno accadendo nell’Impero, con la gente che cospira per scalare la gerarchia e lo fanno sabotandosi l’un l’altro. Non c’è molta fedeltà tra i ranghi.[/quote]

E’ molto probabile che Krennic e Vader condivideranno una scena non necessariamente amichevole e chissà che Orson non abbia un assaggio della letale presa di Forza di Vader. I due si studiano e osservano in cagnesco e possono definirsi alleati per forza, con Krennic chiaramente minacciato dalla presenza del Signore dei Sith. Kiri Hart di Lucasfilm spiega questa dinamica tra i due personaggi.

[quote layout=”big”]Vader non gioca in realtà secondo le regole. E’ presente nella struttura militare, ma non deve rispondere ad essa. In realtà non deve rispondere a nessuno, ad eccezione di Palpatine.[/quote]

Darth Vader non sarà arrabbiato e prevaricatore com’era in “Una nuova speranza”. Questo è Vader è nella sua fase migliore e il suo potere e la sua influenza sono così consolidati nell’Impero che Orson cerca disperatamente un modo per mettersi in mostra. e la cattura dei ribelli durante la loro missione potrebbe essere l’occasione giusta per uscire dall’ombra di Darth Vader.

Ci sono stati rumor che affermavano che Darth Vader originariamente doveva apparire in “Il risveglio della Forza”, ma le voci sono state generate da alcuni screen test di Darth Vader in corso durante la produzione del film, con un team che stava sperimentando i modi migliori per illuminare l’armatura nera del Signore dei Sith, sullo sfondo scintillante dell’architettura imperiale mostrata in entrambi i film. Il regista Gareth Edwards ha parlato a proposito di quelle sessioni per ottenere il Darth Vader perfetto.

[quote layout=”big”]Ha più in comune con l’illuminazione di un’auto che di una persona, così abbiamo voluto farlo nella maniera giusta. Abbiamo utilizzato il suono del respiro per ispirarci. Mi ha fatto venire la pelle d’oca. Ero così nervoso di girare l’angolo e trovarmelo di fronte. Ognuno di noi è tornato bambino, è stato così facile tornare ad avere 4 anni. Ci sono tutte queste regole riguardo la sicurezza sul set, ma non ho potuto resistere, ho tirato fuori il mio telefono e ho iniziato a scattare foto di lui e immagini di me con lui, perché sentivo che nessuno avrebbe mai creduto che avevo incontrato Darth Vader.[/quote]

Così è ufficiale, rivedremo Darth Vader sullo schermo il 14 dicembre quando Rogue One: A Star Wars Story uscirà nei cinema in tutto il mondo. Non aspettatevi però che lui domini la scena perché questo non è il suo film. E’ solo un personaggio che opera sullo sfondo. Detto questo, la sua presenza avrà comunque un deflagrante effetto nostalgia che come abbiamo visto in Star Wars 7 è qualcosa di galvanizzante per i fan e chissà che non lo vedremo riunirsi con la figlia nei momenti finali dello spin-off.

 

 

 

 

Fonte: Movieweb

 

 

 

I Video di Blogo

Dwayne Johnson è l’attore più pagato al mondo del 2019 – la TOP10

Ultime notizie su Star Wars

Tutto su Star Wars →