• Film

Stasera in tv: “Agente 007 – Dalla Russia con amore” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Agente 007 – Dalla Russia con amore”, film di spionaggio del 1963 diretto da Terence Young e interpretato da Sean Connery, Daniela Bianchi, Bernard Lee e Anthony Dawson.

” content=”” provider=”youtube” image_url=”https://i.ytimg.com/vi/x_USL1yvnaw/hqdefault.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=x_USL1yvnaw” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzAxNTcyJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC94X1VTTDF5dm5hdz9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzcwMTU3Mntwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzAxNTcyIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzAxNTcyIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

 

Cast e personaggi

Sean Connery: James Bond
Daniela Bianchi: Tatiana Romanova
Bernard Lee: M
Anthony Dawson: Ernst Stavro Blofeld / Numero 1 della SPECTRE
Lois Maxwell: Miss Moneypenny
Desmond Llewelyn: Q
Lotte Lenya: Rosa Klebb
Robert Shaw: Donald “Red” Grant
Eunice Gayson: Sylvia Trench
Pedro Armendáriz: Ali Kerim Bey
Walter Gotell: Morzeny l’allenatore
Vladek Sheybal: Kronsteen
Neville Jason: Autista di Kerim Bey
George Pastel: Capotreno
Nadja Regin: Ragazza di Kerim Bey
Peter Madden: McAdams lo scacchista
Martine Beswick: Zora la zingara

Doppiatori italiani

Pino Locchi: James Bond
Maria Pia Di Meo: Tatiana Romanova
Gino Baghetti: M
Aldo Silvani: Numero 1 della SPECTRE
Rosetta Calavetta: Miss Moneypenny
Manlio Busoni: Q
Lydia Simoneschi: Rosa Klebb
Cesare Barbetti: Donald ‘Red’ Grant
Rita Savagnone: Sylvia Trench
Giorgio Capecchi: Kerim Bey
Renato Turi: Morzeny l’allenatore
Bruno Persa: Kronsteen
Gianfranco Bellini: Autista di Kerim Bey
Arturo Dominici: Capotreno
Fiorella Betti: Ragazza di Kerim Bey
Manlio Busoni: McAdams, scacchista
Ferruccio Amendola: addetto alla torre di controllo di Istanbul
Sergio Graziani: “Romantico” canoista

 

La trama

James Bond è alla ricerca di una macchina di decodifica russa nota come Lektor. L’Agente 007 ha bisogno di trovare questa macchina, prima che la malvagia organizzazione SPECTRE ci metta le mani sopra. Legato sentimentalmente ad una ragazza russa, Tatiana Romanova, James Bond sfrutta il desiderio della donna di disertare dal KGB. 007 si reca così ad Istanbul e inizia la sua missione mentre viene braccato da un plotone di agenti della SPECTRE tra cui lo spietato Donald ‘Red’ Grant e la letale ex agente del KGB Rosa Klebb.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-agente-007-dalla-russia-con-amore-su-rai-3-4.jpg

Sean Connery con Dalla Russia con Amore bissa nell’iconico ruolo di James Bond ancora diretto da Terence Young che confeziona forse uno dei migliori film di 007 di sempre e senza dubbio uno dei più divertenti. Su schermo si dipana un’avventura audace, piena di ritmo e colma di “calci piazzati” che sfuttano con brio e arguzia i cliché del filone spionistico anche laddove l’improbabile regna sovrano.

Dalla Russia con amore sbanca il box-office e trasforma Sean Connery in un divo capace di far ricredere i critici e lo scrittore Ian Fleming che di certo non erano stati teneri con Licenza di uccidere. Insomma un Bond d’annata all’ennesima potenza che come il buon vino migliora invecchiando.

 

Curiosità

stasera-in-tv-agente-007-dalla-russia-con-amore-su-rai-3-7.jpg
  • Tratto liberamente dall’omonimo romanzo di Ian Fleming “A 007, dalla Russia con amore” del 1964.
  • E’ il film di James Bond preferito da Sean Connery.
  • Pedro Armendáriz che interpreta il ruolo di Kerim Bey era malato terminale durante le riprese, l’attore aveva un cancro che aveva probabilmente contratto durante le riprese del  famigerato film Il conquistatore (1956) girato vicino ad un sito di test nucleari degli Stati Uniti nel deserto dello Utah. Armendáriz aveva accettato il ruolo in in Agente 007 – Dalla Russia con amore (1963) in parte come mezzo per fornire una sicurezza finanziaria alla sua futura vedova con il calendario del film che venne modificato al fine di filmare le scene dell’attore mentre era ancora fisicamente in grado di girare. Verso la fine delle riprese di quelle scene il regista Terence Young è stato costretto ad utilizzare una controfigura per l’attore. Un mese dopo che tutte le sue scene erano state completate Armendáriz, emulando il suo amico Ernest Hemingway, si suicidò in un ospedale di Los Angeles con il cancro ormai in fase avanzata.
  • Quando poi il presidente John F. Kennedy ha elencato il libro “A 007, dalla Russia con amore” di Ian Fleming tra i suoi primi dieci romanzi preferiti di tutti i tempi in un elenco pubblicato  sulla rivista Life il 17 marzo 1961, i produttori hanno deciso di fare del libro il secondo film di James Bond. Secondo il libro “Death of a President” (1964) di William Raymond Manchester, questo è stato l’ultimo film visto da JFK in una proiezione privata alla Casa Bianca il 20 novembre 1963.
  • Durante la sequenza dell’elicottero verso la fine del film, il pilota inesperto ha quasi ucciso Sean Connery volando troppo vicino all’attore.
  • Agente 007 – Dalla Russia con amore segna l’ultima apparizione del personaggio di Sylvia Trench (Eunice Gayson), che è anche apparso in Agente 007 – Licenza di uccidere (1962). Il piano originale era che Sylvia apparisse in ogni film come fidanzata regolare di Bond, frustrata dalle continue assenze di 007 impegnato in missioni sempre più frequenti. Questa idea è stata ovviamente scartata.
  • Contro la Guerra fredda, i produttori Albert R. Broccoli e Harry Saltzman non volevano che il nemico principale di James Bond fosse un russo, così per la versione cinematografica la sua nemesi è diventata l’organizzazione criminale fittizia SPECTRE, in cerca di vendetta per la morte dei loro agenti in Agente 007 – Licenza di uccidere (1962).
  • Questo è l’ultimo film di James Bond visto da Ian Fleming.
  • La scena d’amore tra Sean Connery e Daniela Bianchi ha causato problemi di censura in Gran Bretagna.
  • Il regista Terence Young durante le riprese è precipitato con un elicottero in acqua, restando intrappolando sottacqua per un tempo considerevole e sfruttando per respirare una bolla d’aria formatasi all’interno della cabina dell’elicottero. Una volta tratto in salvo il regista venne curato e tornò subito dietro la macchina da presa con un braccio appeso al collo.
  • I ratti che si vedono nel film erano stati originariamente ricoperti con del cioccolato dato che erano topi di laboratorio e dovevano sembrare topi di fogna. Purtroppo invece di correre come previsto nella scena, i topi si sono seduti e hanno cominciato a leccare la cioccolata che li ricopriva. In seguito veri ratti di fogna sono stati utilizzati per la scena, ma fu impossibile farli correre tutti nella giusta direzione. Infine la produzione si è spostata a Madrid, in Spagna per girare la sequenza dei ratti.
  • Anni prima Alfred Hitchcock era stato originariamente considerato come regista, con James Bond interpretato da Cary Grant e Grace Kelly che sarebbe tornata sul set dopo il suo ritiro per interpretare Tatiana Romanova. Queste idee sono state accantonate dopo che La donna che visse due volte (1958) non ebbe successo al box-office. La scena di inseguimento in elicottero è un omaggio alla sequenza dell’aereo di Hitchcock in Intrigo internazionale (1959).
  • Il ritratto sulla parete della lobby dell’ambasciata russa è del cosmonauta Yuri Gagarin.
  • Sean Connery è stato fornito per il film di otto abiti su misura di Saville Row, ognuno dei quali costato 2.000$.
  • Un video-game spin-off del film è stato realizzato a quarantadue anni dall’uscita del film. Il videogame include il personaggio principale basato su Sean Connery che ha anche fornito la voce. Si tratta dell’ultima performance di Connery come James Bond a ventidue anni da Mai dire mai (1983).
  • L’edificio di Instabul in cui James Bond incontra Tatiana è la Basilica di Santa Sofia. In origine era una chiesa convertita in una moschea nel 1453. E’ attualmente utilizzata come museo.
  • Anche se Ian Fleming ha avuto delle riserve circa la scelta di Sean Connery per il ruolo di James Bond, dopo averlo visto in questo film lo scrittore è stato completamente conquistato dall’attore.
  • Albert R. Broccoli ha scelto questo film, La Spia Che mi amava (1977) e Agente 007 – Missione Goldfinger (1964) come i suoi tre film preferiti di James Bond.
  • Le mosse della partita a scacchi giocata da Kronsteen (Vladek Sheybal) sono della partita giocata da Boris Spassky e David Bronstein durante il Campionato URSS svoltosi a Leningrado nel 1960.
  • Il gadget che Bond usa per controllare se nel suo telefono dell’hotel vi siano cimici è in realtà un dispositivo chiamato Elcometer, uno spessimetro duplice per la misurazione su supporti ferromagnetici e amagnetici.
  • Walter Gotell, che interpreta Morzeny, ha poi interpretato il Generale Gogol in La Spia Che mi amava (1977) e ripreso il ruolo di Gogol in altri 5 film di James Bond.
  • Nel 1950 un attachè navale degli Stati Uniti venne assassinato e gettato dal treno Orient Express da un agente comunista. Questa storia ha ispirato il romanzo di Ian Fleming “Dalla Russia con amore”.
  • La scarpa con il coltello reatrattile usata da Rosa Klebb era un’arma effettivamente utilizzata dal KGB.
  • Il colonnello Rosa Klebb si basa su un colonnello russo realmente esistito di cui Ian Fleming ha scritto una volta sul Sunday Times. Katina Paxinou era la prima scelta dei produttori per il ruolo.
  • L’aiuto-regista Kit Lambert in seguito divenne produttore discografico e manager del gruppo rock The Who.
  • Nel libro di Fleming, Rosa Klebb (Lotte Lenya) è descritta come una sadica ed esperta di tecniche di tortura.
  • Attrici considerate per il ruolo di Tatiana Romanova hanno incluso Pia Lindström, Sally Douglas, Magda Konopka, Margaret Lee, Lucia Modugno, Sylva Koscina, Virna Lisi e Tania Mallet, quest’ultima ha finito per ottenere il ruolo di Tilly Masterson in Agente 007 – Missione Goldfinger ( 1964). La prima scelta dei produttori era stata originariamente Elga Andersen bocciata dallo studio United Artists.  Alla fine l’italiana Daniela Bianchi, seconda classificata a Miss Universo 1960, ha ottenuto la parte. La sua voce è stata doppiata nella versione originale da Barbara Jefford e da Maria Pia Di Meo nella versione italiana.
  • Sia Sean Connery che Pedro Armendáriz nel film indossano un parrucchino.
  • Questo è uno dei tre film di James Bond in cui Bond non indossa uno smoking, gli altri due sono Agente 007 – Si vive solo due volte (1967) e Agente 007 – Vivi e lascia morire (1973).
  • Al regista Terence Young non piacevano le gambe di Daniela Bianchi e ha usato una controfigura per la scena in cui James Bond spia l’ambasciata russa a Istanbul con un periscopio.
  • La scuola di addestramento della SPECTRE è stata ispirata dalla scuola dei gladiatori di Spartacus (1960).
  • I futuri James Bond Timothy Dalton e Daniel Craig hanno scelto questo film come il loro film di James Bond preferito.
  • Per i titoli di testa Maurice Binder ha avuto disaccordi con i produttori e non volle tornare. Il designer Robert Brown gli subentrò e scelse per i titoli delle ballerine ispirandosi per i titoli all’artista costruttivista László Moholy-Nagy.
  • Steven Spielberg, noto fan di 007, ha scelto Robert Shaw come Quint in Lo squalo dopo averlo visto in questo film.
  • James Mason doveva interpretare James Bond in un adattamento tv del 1958  basato sul libro di Ian Fleming e mai realizzato.
  • Daniela Bianchi sarebbe poi apparsa in una parodia di 007 dal titolo OK Connery (1967).
  • L’inseguimento con l’elicottero è stato girato con un elicottero radiocomandato in miniatura.
  • Sean Connery in seguito è apparso in Assassinio sull’Orient Express (1974) che, come questo film, coinvolge un omicidio sul famoso treno.
  • Questo film presenta cinque attori che hanno anche recitato nel franchise Doctor Who.
  • Hélène Chanel, Marisa Mell, Norma Foster, Maria Kazan, Gabriella Licudi, Talitha Pol, Marilù Tolo e Aliza Gur sono state tutte considerate per il ruolo di Tatiana Romanova. Alla fine la Gur è stata scelta nel ruolo di Vida.
  • Joe Robinson è stato un forte concorrente per il ruolo di Red Grant. Avrebbe poi interpretato Peter Franks in Agente 007 – Una cascata di diamanti (1971).
  • L’inseguimento in barca è stato ispirato da una precedente collaborazione Terence Young / Albert R. Broccoli / Richard Maibaum, Berretti rossi (1953).
  • Robert Shaw si è tinto i capelli di biondo per il film.
  • Tania è bruna nel libro, mentre nel film è bionda.
  • All’età di 21 anni Daniela Bianchi è l’attrice più giovane ad aver interpretato una Bond Girl principale della serie 007.
  • Anthony Dawson appare in un cameo, è la sua prima apparizione nei panni del villain Ernst Stavro Blofeld in un film di James Bond. La sua parte è accreditata nei titoli di coda. Dawson era precedentemente apparso in Agente 007 – Licenza di uccidere (1962) come il professor Dent e tornerà ancora una volta come Blofeld in Agente 007 – Thunderball: Operazione tuono (1965). Dawson è l’unico attore ad aver interpretato Blofeld più di una volta. La voce di Blofeld in questo film è stata doppiata da un non accreditato Eric Pohlmann.
  • La lotta brutale nello scompartimento del treno tra James Bond e Red Grant dura solo pochi minuti sullo schermo, ma ha richiesto tre settimane per essere filmata. La maggior parte della scena è stato eseguita dagli attori stessi senza l’ausilio di controfigure.
  • Il budget del film è stato di 2.000.000$ (il doppio di quello di Agente 007 – Licenza di uccidere) con un incasso nel mondo di 78  milioni.

 

Intervista a Daniela Bianchi:

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-agente-007-dalla-russia-con-amore-su-rai-3-6.jpg
  • Questo è il primo film di James Bond che vede John Barry (1933 – 2011) come compositore primario. La colonna sonora presumibilmente contiene ancora elementi del lavoro di Monty Norman in Agente 007 – Licenza di uccidere (1962) e per questo Barry ha sempre considerato il successivo Agente 007 – Missione Goldfinger (1964) il primo film della serie in cui avuto un controllo creativo completo della colonna sonora.
  • Il brano principale del film canzone del film titolo “From Russia With Love” cantata da Matt Monro può essere ascoltata alla radio quando James Bond e Sylvia Trench sono seduti in una barca durante un pic-nic. Questa canzone è stato il primo brano di James Bond a ricevere una nomination come miglior canzone ai Golden Globe.

 

stasera-in-tv-agente-007-dalla-russia-con-amore-su-rai-3.jpgTRACK LISTINGS

1. James Bond Theme
2. Tania Meets Klebb
3. Meeting In St.Sophia
4. The Golden Horn
5. Girl Trouble
6. Bond Meets Tania
7. 007
8. Gypsy Camp
9. Death Of Grant
10. From Russia With Love
11. Spectre Island
12. Guitar Lament
13. Man Overboard – Smersh In Action
14. James Bond With Bongos
15. Stalking
16. Leila Dances
17. Death Of Kerim
18. 007 Takes The Lektor

Per ascoltare la colonna sonora integrale clicca QUI.

 

James Bond Theme – John Barry:

From Russia With Love – Matt Monro:

007 Takes The Lektor – John Barry:

 

Clip e video

stasera-in-tv-agente-007-dalla-russia-con-amore-su-rai-3-2.jpg

 

 

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann