• Film

I film che hanno raccontato le Olimpiadi

Aspettando le Olimpiadi 2016, i film che hanno raccontato l’evento sportivo

di carla

I Giochi della XXXI Olimpiade si terranno a Rio de Janeiro dal 5 agosto al 21 agosto 2016. Oggi Cineblog vi presenta quei film che hanno raccontato, in un modo o nell’altro, l’evento sportivo.

– Charlie Chan alle Olimpiadi (1937): il detective Charlie Chan indaga sul furto di un nuovo importante sistema di guida aereo. Durante le sue indagini arriva a Berlino per assistere alle Olimpiadi del 1936. Regia di H. Bruce Humberstone, nel cast Warner Oland, Katherine DeMille, Pauline Moore, Allan Lane, Keye Luke e Paul Panzer.

– Gli spericolati (1969): David Chappellet entra a far parte della squadra di sci degli Stati Uniti e si scontra con l’allenatore Eugene Claire. Il film è diretto da Michael Ritchie e interpretato da Robert Redford, Gene Hackman, Camilla Sparv, Karl Michael Vogler, Jim McMullan, Kathleen Crowley, Dabney Coleman, Kenneth Kirk, Oren Stevens, Jerry Dexter, Walter Stroud, Carole Carle, Rip McManus, Joe Jay Jalbert e Tom J. Kirk.

– Goldengirl – La ragazza d’oro (1979): Un medico neonazista ha trasformato sua figlia adottiva Goldine in una super-donna, ed ora ha deciso di mandarla a correre alle Olimpiadi. Il film è diretto da Joseph Sargent, ed è basato sul romanzo “Goldengirl” (del 1977) di Peter Lear. Nel cast: Susan Anton, James Coburn, Curd Jürgens, Leslie Caron, Robert Culp, James A. Watson Jr., Harry Guardino, Ward Costello, Michael Lerner, John Newcombe e Nicolas Coster.

– Momenti di gloria (1981): Due atleti britannici decidono di competere alle Olimpiadi del 1924. Liddell è un devoto cristiano, mentre Abrahams è figlio di un ricco ebreo. Il film è diretto da Hugh Hudson ed è tratto dalla storia vera degli universitari di Cambridge che si allenarono per le Olimpiadi di Parigi 1924. “Momenti di Gloria” è stato candidato a 7 Premi Oscar nel 1982: ha vinto come Miglior film, sceneggiatura originale, costumi (di Milena Canonero) e colonna sonora (di Vangelis). Le altre candidature erano per la regia, attore non protagonista (Ian Holm) e montaggio.

– Due donne in gara (1982): due atlete americane gareggiano per le Olimpiadi di Mosca 1980. Tra le due donne nasce una relazione che scatena uno scandalo e non viene accettata dal loro allenatore, ex di una delle due. Il film è scritto, diretto e prodotto da Robert Towne e vede nel cast Kenny Moore, Mariel Hemingway, Patrice Donnelly e Scott Glenn. Mariel Hemingway si è allenata per più di un anno per prepararsi per il suo ruolo come pentatleta. Robert Towne voleva Jack Nicholson per la parte dell’allenatore. L’attore ha rifiutato.

– Un ragazzo di Calabria (1987): Italia, anni sessanta: in un paesino del Sud, un ragazzino di nome Mimì ama correre e si allena mentre a Roma stanno per arrivare le Olimpiadi. La vittoria di Abebe Bikila alle Olimpiadi cambierà per sempre la sua vita. Il film è diretto da Luigi Comencini ed è interpretato da Gian Maria Volonté, Diego Abatantuono, Thérèse Liotard, Santo Polimeno, Giada Faggioli, Jean Rene Masrevery, Jacques Peyrac e Enzo Ruoti. La pellicola venne presentata al Festival di Venezia del 1987 dove Comencini venne premiato con il Leone d’oro alla carriera.

– Cool Runnings – Quattro sottozero (1993): Quando un giamaicano viene squalificato alle Olimpiadi, chiede l’aiuto ad un allenatore per dare vita alla prima squadra giamaicana di bob. Il film è diretto da Jon Turteltaub ed è ispirato alla storia vera della Nazionale di bob della Giamaica che ha preso parte alle Olimpiadi Invernali di Calgary del 1988. Nel cast: John Candy, Leon Robinson, Doug E. Doug, Malik Yoba, Rawle D. Lewis, Kristoffer Cooper e Winston Stona. Contrariamente al film, il team giamaicano è stata accolto a braccia aperte dalle squadre di bob internazionali. Il cast originale previsto dalla Disney comprendeva Denzel Washington, Eddie Murphy, Wesley Snipes, Marlon Wayans e John Candy. Nel risultato finale rimane solo John Candy.

– Miracle (2004): il film racconta la vera storia di Herb Brooks, l’allenatore che ha portato la squadra olimpica di hockey degli Stati Uniti alle Olimpiadi invernali del 1980, contro l’invincibile squadra russa. La pellicola è diretta da Gavin O’Connor e vede nel cast Kurt Russell, Patricia Clarkson, Noah Emmerich, Kenneth Welsh, Eddie Cahill, Patrick O’brien Demsey, Michael Mantenuto, Nathan West, Kenneth Mitchell. Il vero Herb Brooks è morto in un incidente d’auto durante le riprese del film.

– Munich (2005): il film è basato sulla storia vera dei cinque uomini scelti per eliminare i responsabili del massacro degli undici atleti israeliani durante le Olimpiadi di Monaco 1972. La regia è di Steven Spielberg, nel cast Eric Bana, Daniel Craig, Geoffrey Rush, Mathieu Kassovitz, Hanns Zischler, Ciarán Hinds. Il film è stato candidato a 5 Oscar 2006: Miglior film, regia, sceneggiatura non originale, montaggio e colonna sonora; non vincendo però nessun premio. Guri Weinberg interpreta suo padre: è il figlio di Moshe Weinberg, l’allenatore della squadra israeliana di wrestling morto nel massacro, quando Guri aveva solo un mese.

– North Face – Una storia vera (2008): 1936, anno delle Olimpiadi di Berlino: il regime nazista promette una medaglia d’oro a chi avrebbe scalato la parete nord dell’Eiger. Ma per Toni Kurz e Andreas Hinterstoisser la scalata in sé è più importante di qualsiasi riconoscimento. Il film è tratto da una storia vera. Alla regia Philipp Stölzl, nel cast Benno Fürmann, Johanna Wokalek, Florian Lukas, Simon Schwarz, Georg Friedrich, Ulrich Tukur, Erwin Steinhauer, Petra Morzé, Hanspeter Müller, Branko Samarovski.

– Asterix alle Olimpiadi (2008): Asterix e Obelix gareggiano alle Olimpiadi per aiutare il loro amico Lovesix a sposare la principessa Irina. La pellicola è il terzo film tratto dalla saga a fumetti di Asterix ed è stato prodotto nel 2008 in occasione dell’Olimpiade di Pechino. La regia è di Frederic Forestier e Thomas Langmann, nel cast Clovis Cornillac, Gérard Depardieu, Alain Delon, Benoît Poelvoorde, José Garcia, Jean-Pierre Cassel, Stéphane Rousseau, Vanessa Hessler, Franc Dubosc, Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Santiago Segura.

race_il_colore_della_vittoria.png

– Race – Il colore della vittoria (2016): Jesse Owens diventa il più grande atleta di atletica leggera nelle Olimpiadi 1936 di Berlino, sotto gli occhi di Adolf Hitler e nel pieno della supremazia ariana. Il film racconta ovviamente le gesta di Jesse Owens, che vinse quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi di Berlino 1936. Alla regia Stephen Hopkins, nel cast Stephan James, Jason Sudeikis, Eli Goree, Shanice Banton, Carice Van Houten, Jeremy Irons, William Hurt, David Kross, Jonathan Higgins, Tony Curran.

– Eddie the Eagle – Il coraggio della follia (2016): La storia vera di Eddie “The Eagle” Edwards, il tenace sciatore britannico che ha rappresentato il Regno Unito nella categoria del salto con gli sci alle Olimpiadi Invernali del 1988. Il film è diretto da Dexter Fletcher ed è interpretato da Taron Egerton, Hugh Jackman, Christopher Walken, Rune Temte, Tim McInnerny, Edvin Endre, Jo Hartley, Lasco Atkins, Marc Benjamin, Daniel Westwood, Daniel Ings, Anastasia Harrold, Mads Sjøgård Pettersen.

olympia-1938.jpg

Esistono poi i documentari sulle Olimpiadi, i cosiddetti “film ufficiali”:

– Les Jeux olympiques, Paris 1924 (1925): il documentario sulle Olimpiadi di Parigi 1924 è diretto dal regista francese Jean de Rovera.

– Olympia (1938): si tratta di un documentario diretto da Leni Riefenstahl per raccontare i Giochi olimpici di Berlino 1936. Il documentario è diviso in due parti: “Olympia – Festa di popoli” di 123 minuti e “Olympia – Festa di bellezza” di 94 minuti. “Olympia – Festa di bellezza” ha vinto la coppa Mussolini al Festival del cinema di Venezia del 1938. Nel 2005 il Time ha inserito Olympia fra i 100 film più belli degli ultimi 80 anni.

– XIV Olympiad: The Glory of Sport (1948): documentario sulle Olimpiadi di Londra 1948 diretto dal regista inglese Castleton Knight.

– Olympia 52 (1952): il documentario sulle Olimpiadi di Helsinki 1952 diretto da Chris Marker.

– Vertigine bianca (1956): il documentario racconta i Giochi olimpici invernali di Cortina d’Ampezzo 1956.

– Rendez-vous à Melbourne (1957): il documentario sulle Olimpiadi di Melbourne 1956 è diretto dal regista francese René Lucot. Il film è stato presentato al Festival del Cinema di Venezia del 1957.

– La grande Olimpiade (1961): è il documentario che racconta le olimpiadi di Roma del 1960. Il film è diretto da Romolo Marcellini con le voci narranti di Corrado Sofia e Donato Martucci. Nel documentario vengono descritte le gesta della gazzella nera Wilma Rudolph e di Livio Berruti, vincitore dei 200 metri piani. E’ stato candidato come miglior documentario ai Premi Oscar 1962 (vinse Sky Above and Mud Beneath di Pierre-Dominique Gaisseau).

– Le olimpiadi di Tokyo (1965): il documentario del 1965 sulle olimpiadi di Tokyo del 1964, diretto da Kon Ichikawa. Fu presentato fuori concorso al Festival di Cannes 1965.

– Giochi olimpici (1969): è il documentario del 1969 sulle Olimpiadi di Messico 1968 diretto dal regista messicano Alberto Isaac. Il film è stato candidato come miglior documentario agli Oscar 1970 (vinse “L’amour de la vie – Artur Rubinstein” di Gérard Patris e François Reichenbach)

– Ciò che l’occhio non vede (1973): è un documentario composto da otto episodi che raccontano le olimpiadi di Monaco 1972. Gli episodi sono diretti da Milos Forman, Kon Ichikawa, Claude Lelouch, Yuri Ozerov, Arthur Penn, Michael Pfleghar, John Schlesinger e Mai Zetterling. Il film ha vinto il Golden Globe per il miglior documentario. Fu presentato fuori concorso al Festival di Cannes del 1973.

– Jeux de la XXIème olympiade (1977): il documentario sulle Olimpiadi di Montreal 1976 diretto da Jean Beaudin, Marcel Carrière, Georges Dufaux e Jean-Claude Labrecque.

– O sport, ty – mir!: O sport, ty – mir!(1981): il documentario sulle Olimpiadi di Mosca 1980 diretto dal regista russo Yuri Ozerov. Il film è conosciuto anche con il titolo internazionale “Oh Sport, You Are a world!”.

– 16 giorni di gloria (1986): diretto da Bud Greenspan, racconta le Olimpiadi di Los Angeles 1984.

– Seoul ’88: 16 Days of Glory (1989): il documentario sulle olimpiadi di Seoul 1988 diretto dal regista statunitense Bud Greenspan.

– Atlanta’s Olympic Glory (1993): documentario sulle Olimpiadi di Atlanta 1996, regia di Bud Greenspan.

– Barcelona ’92: 16 Days of Glory (1993): documentario sulle Olimpiadi di Barcellona 1992 diretto da Bud Greenspan.

– Sydney 2000 Olympics: Bud Greenspan’s Gold from Down Under (2001): il documentario racconta le Olimpiadi di Sydney 2000.

– Bud Greenspan’s Athens 2004 (2005): documentario sulle Olimpiadi di Atene 2004 diretto da Bud Greenspan.

– The Everlasting Flame: Beijing 2008 (2009): il documentario ufficiale delle Olimpiadi di Pechino 2008, con la regia di Jun Gu.