• Film

Stasera in tv: “Agente 007 – Missione Goldfinger” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Agente 007 – Missione Goldfinger” film d’azione e spionaggio del 1964 diretto da Guy Hamilton (Il mio nome è Remo Williams) e interpretato da Sean Connery, Gert Fröbe, Bernard Lee, Cec Linder e Lois Maxwell.

 

Cast e personaggi

Sean Connery: James Bond
Gert Fröbe: Auric Goldfinger
Bernard Lee: M
Cec Linder: Felix Leiter
Lois Maxwell: Miss Moneypenny
Desmond Llewelyn: Q
Harold Sakata: Oddjob
Honor Blackman: Pussy Galore
Burt Kwouk: Mr. Ling
Tania Mallett: Tilly Masterson
Shirley Eaton: Jill Masterson
Martin Benson: Solon
Austin Willis: Simmons
Bill Nagy: Midnigth
Richard Vernon: Smithers
Victor Brooks: Blacking
Hal Galili: signor Strap
Nadja Regin: Bonita
Margaret Nolan: Dink

Doppiatori italiani

Pino Locchi: James Bond
Giorgio Capecchi: Auric Goldfinger
Luigi Pavese: M
Renato Turi: Felix Leiter
Dhia Cristiani: Miss Moneypenny
Bruno Persa: Q
Rosetta Calavetta: Pussy Galore
Rita Savagnone: Tilly Masterson
Fiorella Betti: Jill Masterson
Sergio Graziani: Solon
Mario Pisu: Simmons
Gianfranco Bellini: Midnigth
Giulio Panicali: Smithers
Glauco Onorato: signor Strap
Flaminia Jandolo: Dink

 

La trama

Bond (Sean Connery) è tornato e la sua prossima missione lo porta a Fort Knox, dove Auric Goldfinger (Gert Fröbe) e il suo scagnozzo Odjobb (Harold Sakata) stanno progettando di fare irruzione nell’inespugnabile deposito per distruggere l’intera riserva aurea degli Stati Uniti. Per salvare ancora una volta il mondo Bond deve fermare il piano di Goldfinger mentre schiva il letale cappello da lancio di Oddjob e cerca di portare dalla sua parte il pilota personale di Goldfinger, la sexy Pussy Galore (Honor Blackman).

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-agente-007-missione-goldfinger-su-rai-3-2.jpg

A dimostrazione che Sean Connery è il miglior Bond di sempre arriva Missione Goldfinger, un altro film da inserire tra i migliori capitoli della serie 007 in cui incassi, critica e l’icona Bond vanno consolidandosi, senza dimenticare che questo Bond è quello in cui debutta la superaccessoriata Aston Martin DB5, una delle vetture cinematografiche più famose di sempre.

 

Curiosità

stasera-in-tv-agente-007-missione-goldfinger-su-rai-3-8.jpg
  • Questo è il terzo film della serie ufficiale di James Bond e il primo 007 a vincere un Oscar, nel 1965, per i migliori effetti sonori (Norman Wanstall)
  • Alla sua uscita il film risultò il più veloce film campione d’incassi nella storia del cinema tanto da essere inserito nel Guinness dei Primati.
  • Sean Connery non è mai stato negli Stati Uniti per girare questo film. Ogni scena in cui l’attore sembra essere negli Stati Uniti è stata girata presso i Pinewood Studios fuori Londra.
  • Prima apparizione di un fascio laser in un film. Nella sceneggiatura originale la scena includeva una sega circolare (come nel romanzo) fino a quando si è deciso che una tale immagine era diventata un luogo comune e poco originale.
  • La replica del deposito Fort Knox presso i Pinewood Studios era incredibilmente dettagliata considerando che a nessuno coinvolto nel film era stato permesso di visitare l’originale per motivi di sicurezza. Il set sembrava così reale che una guardia era stata messa a vigilare sul set di Fort Knox 24 ore su 24 in modo che ladruncoli non avrebbero potuto rubare gli oggetti di scena come i lingotti d’oro. Una lettera per la produzione arrivò dal responsabile di Fort Knox che si congratulò con lo scenografo Ken Adam e la sua squadra per il lavoro svolto.
  • I produttori volevano Orson Welles per il ruolo di Auric Goldfinger, ma Welles era troppo costoso. Poi Gert Fröbe iniziò delle trattative per il suo compenso (l’attore voleva il 10% dai guadagni del film), spingendo i produttori a chiedersi se dopo tutto Welles non sarebbe stato più economico.
  • Alla Aston Martin erano inizialmente riluttanti a fornire due delle loro automobili per la produzione. I produttori dovettero quindi pagare per avere le Aston Martin, ma dopo il successo del film, sia al botteghino che in vendite per l’azienda, i produttori non hanno mai più dovuto spendere soldi per avere l’automobile nei successivi film.
  • Honor Blackman con i suoi 39 anni è diventata l’attrice più “anziana” ad aver interpretato un interesse amoroso di Bond. La seconda fu Maud Adams, che aveva 38 anni quando Octopussy – Operazione piovra (1983) uscì nei cinema.
  • L’attore tedesco Gert Fröbe parlava poco inglese, così venne doppiato da Michael Collins.
  • Steven Spielberg indica “Goldfinger” come il suo preferito di tutti i film di Bond e il regista da vero fan possiede anche una Aston Martin DB5.
  • Lo scrittore Ian Fleming basò parzialmente Auric Godfinger del suo romanzo originale del 1959 sul controverso architetto modernista Erno Goldfinger. Quando il vero Goldfinger ha saputo che Fleming avrebbe dato il suo nome al villain del suo nuovo romanzo di James Bond, l’architetto minacciò di presentare una querela contro la casa editrice di Fleming, nel tentativo di fermare la pubblicazione del libro. L’editore di Fleming contattò lo scrittore per chiedere se poteva prendere in considerazione di cambiare il nome del personaggio al che Fleming rispose che sarebbe stato felice di cambiare il nome…se poteva cambiare nome del personaggio e del libro in “Goldprick”. L’editore di Fleming alla fine affrontò in tribunale la querela dell’architetto.
  • Oddjob emette qualche suono, ma non parla mai nel film.
  • Honor Blackman lasciò il suo ruolo di Cathy Gale nella serie tv Agente speciale (1961) per apparire in Goldfinger. Un episodio di Agente speciale del 1965 fa un riferimento malizioso a questo fatto con John Steed che riceve una cartolina di Natale da Cathy Gale inviata da Fort Knox.
  • Dopo aver partecipato alla prima del film a Roma, un giornalista chiese al regista Federico Fellini un parere sul film. La sua risposta entusiasta fu: “Questi Sono i film che fanno andare avanti il ​​cinema!”
  • Questo è l’unico film di James Bond con Sean Connery senza il villain Ernst Stavro Blofeld o un esplicito riferimento alla sua organizzazione Spectre Tuttavia Goldfinger sembra indossare un anello d’oro della SPECTRE durante la partita a carte sulla spiaggia di Miami. Inoltre in seguito Goldfinger è stato legato alla SPECTRE nel videogioco GoldenEye: Rogue Agent (2004).
  • Il ruolo di Oddjob è stato il primo ruolo cinematografico per il sollevatore di pesi e wrestler professionista nippo-americano Harold Sakata. Fu un tale successo che l’atleta iniziò una seconda carriera nel cinema, in televisione e nella pubblicità.  Sakata è inoltre seguito apparso nel film di spionaggio Il papavero è anche un fiore (1966) che si basava su una storia di Ian Fleming diretta dal regista Terence Young (Licenza di uccidere, Dalla Russia con amore).
  • Durante la sequenza di titoli di apertura, tutti le scene mostrate sono tratte da Goldfinger tranne alcuni filmati tratti da A 007, Dalla Russia con amore (la sequenza dell’inseguimento in elicottero)  e da Agente 007 – Licenza di uccidere (l’esplosione di Grab Key). Tutte queste scene nei titoli di testa sono proiettate sul corpo dorato di Margaret Nolan che in Goldfinger interpreta Dink.
  • A causa della popolarità e il successo di questo film, la super-automobile spia, l’Aston Martin DB5, si è guadagnata il soprannome di”Automobile più famosa del mondo”. Le vendite della Aston Martin DB5 sono aumentate del cinquanta per cento dopo l’uscita del film. Il film di James Bond La Spia Che mi amava (1977) vedeva 007 alla guida di una Lotus Esprit e anche in quel caso le vendite di quella vettura ebbero un impennata dopo l’uscita del film.
  • Come per il primo dei due film di James Bond, il creatore e autore Ian Fleming ha visitato il set nel mese di aprile del 1964. Purtroppo lo scrittore è morto circa un mese prima dell’uscita del film, che arrivò nelle sale il 12 agosto del 1964.
  • Nel romanzo di Ian Fleming, Pussy Galore è lesbica, motivo per cui lei è è una partner piuttosto “fredda” con Bond. Ian Fleming ha basato il personaggio di Pussy Galore sulla sua vicina di casa, amica e amante Blanche Blackwell.
  • Sean Connery, che al momento delle riprese era sposato con l’attrice Diane Cilento, ha indossato sul set una benda color carne (chiaramente visibile in alcune foto di scena) sopra il suo anello di nozze.
  • Mentre l’auto di Goldfinger viene caricata in aereo a Ginevra, è visibile la sua targa (AU 1). “Au” è il simbolo chimico dell’oro.
  • Il nome del villain, Auric, è legato alla parola latina per l’oro (“Aurum”).
  • Preoccupati per motivi di censura i dirigenti della United Artists presero in considerazione la modifica del nome di Pussy Galore in Kitty Galore.
  • Harry Saltzman e Albert R. Broccoli hanno voluto Gert Fröbe nel film dopo averlo visto in un thriller tedesco, Il mostro di Màgendorf (1958). In quel film Frobe interpretava un serial killer psicopatico.
  • L’idea delle targhe girevoli della Aston Martin è del regista Guy Hamilton frustrato dal vedersi recapitare multe per il parcheggio. I vari numeri di targa girevoli per la Aston Martin DB5 di James Bond erano: 4711-EA-62 (Francia), LU 6789 (Svizzera) e BMT 216A (UK).
  • La scelta originale per l’auto-spia del film non era la Aston Martin DB5, ma una E-Type Jaguar, che costava la metà. La E-Type Jaguar era l’auto guidata dallo scenografo Ken Adam. La popolarità della Jaguar all’epoca era in declino così i produttori optarono per l’Aston Martin di David Brown che fornì loro due prototipi. Uno è stato utilizzato per la guida normale e l’altro è stato modificato  con l’aggiunta di vari gadget e funzioni da Ken Adam. Un’automobile spia modello Jaguar appare in La morte può attendere (2002).
  • Terence Young, regista dei primi due film di James Bond, ha lavorato al film durante le primissime fasi di pre-produzione, comprese le prime bozze della sceneggiatura. Tuttavia Young non raggiunse un accordo contrattuale e abbandonò il film.
  • Sean Connery ha indossato un parrucchino in questo e in tutti gli altri film di James Bond che ha interpretato. L’attore cominciò a perdere i  capelli a 21 anni.
  • Nel romanzo originale “Goldfinger”, la vettura guidata da James Bond non è una Aston Martin DB5, ma un modello precedente, una Aston Martin DB3.
  • Alcune delle donne del circo volante di Pussy Galore sono state interpretate da uomini che indossavano parrucche bionde.
  • Nonostante l’iconico debutto cinematografico nei panni di Tilly, questo film sarà l’unica pellicola importante interpretata dalla modella Tania Mallet. La Mallet Aveva precedentemente sostenuto un provino per la parte di Tatiana Romanova in A 007, Dalla Russia con amore (1963).
  • Il fucile utilizzato da  Tilly Masterson è un AR-7 (un fucile calibro 22) creato per i piloti con calcio, canna e caricatore che possono essere smontati e conservati in pochissimo spazio. Una versione moderna di quest’arma è ancora reperibile in quanto molto pratica, impermeabile e si adatta facilmente ad essere trasportata in uno zaino.
  • I Beatles & James Bond. In Goldfinger, James Bond / Sean Connery dice che servire Dom Perignon al di sopra di 38° Fahrenheit sarebbe “quasi come ascoltare i Beatles senza tappi nelle orecchie”. Paul McCartney però non sembrò particolarmente offeso da questa osservazione dato che in seguito con la sua band, i Wings, contribuì alla colonna sonora di Agente 007 – Vivi e lascia morire (1973). Barbara Bach, che ha recitato in La Spia Che mi amava (1977) ha sposato Ringo Starr, batterista dei Beatles.
  • Goldfinger è stato adattato in un fumetto e pubblicato sul quotidiano inglese “Daily Express” dal 3 ottobre 1960 al 1° aprile 1961. E’ stato scritto da Henry Gammidge e illustrato da John McLusky.
  • Il film è rientrato del budget investito di 3 milioni di dollari in appena due settimane di permanenza nelle sale.
  • Questo è l’unico film in cui lo James Bond di Sean Connery ordina un Martini agitato non mescolato.
  • Questo è il film di debutto della Aston Martin.
  • Il velivolo (che ha un profilo simile a un Boeing 747) che trasporta Goldfinger e la sua macchina fuori dall’Inghilterra è in realtà un Aviation Traders ATL-98 Carvair modificato.
  • La Aston Martin DB5 utilizzata in questo film (e in Agente 007 – Thunderball: Operazione tuono) è stato venduta ad un collezionista americano di auto d’epoca, Harry Yeaggy, per una somma di 4.6 milioni di dollari. La vettura aveva un solo precedente proprietario, un americano proprietario di una stazione radio di nome Jerry Lee che acquistò la macchina direttamente dalla fabbrica Aston Martin per 12.000$ nel 1969. Lee aveva tenuto l’auto nella sua casa in Pennsylvania per oltre quarant’anni.
  • Il film ebbe un così grande successo che alcuni cinema tenevano proiezioni 24 ore al giorno per soddisfare la domanda di biglietti.
  • Si è ipotizzato che Goldfinger si basi su una spia tedesca realmente esistita che, tra le altre cose, una volta tentò di rapinare la Banca d’Inghilterra durante la prima guerra mondiale. La storia è venuta alla luce solo recentemente, ma Ian Fleming era un ufficiale di alto rango nell’Intelligence navale britannica e avrebbe avuto accesso agli atti.
  • Goldfinger è il film di James Bond preferito di Pierce Brosnan.
  • La scena preferita di Alfred Hitchcock di questo film è quando la vecchia signora spara con una mitragliatrice.
  • I censori americani non interferirono con il nome di Pussy Galore nel film, ma si rifiutarono di permettere che il nome comparisse su materiali promozionali per il mercato statunitense in cui ci si riferiva al personaggio come”Miss Galore” o “Pilota personale di Goldfinger”.
  • Sean Connery e Gert Fröbe avevano già recitato insieme in Il giorno più Lungo (1962).
  • Lo scenografo Ken Adam è stato consigliato sul design del laser da due scienziati di Harvard che hanno contribuito a progettare anche il reattore ad acqua di Agente 007 – Licenza di uccidere (1962).
  • Pussy e Tilly erano entrambe brune nel libro. Nel film invece sono bionde.
  • Sono 8 i film in cui James Bond guida la sua Aston Martin DB5: Goldfinger (1964), Thunderball (1965), GoldenEye (1995), Il domani non muore mai (1997), Il mondo non basta (1999) appare in una scena tagliata e visibile sulla termocamera verso la fine del film), Casino Royale (2006), Skyfall (2012) e Spectre (2015). La DB5 è apparsa con tre diverse targhe; “BMT 216A” in Goldfinger, Thunderball, Skyfall e Spectre; “BMT 214A” in GoldenEye, Il domani non muore mai e Il mondo non basta; “56526” in Casino Royale in cui si può vedere l’unica DB5 di Bond con guida a sinistra. Pertanto con 8 film all’attivo, l’automobile DB5 è apparsa in più film di James Bond di qualsiasi attore che ha interpretato Bond.
  • L’attore Gert Fröbe aveva serie riserve circa Goldfinger che utilizza gas nervino per sbarazzarsi dei suoi testimoni. Frobe sentiva che il fatto che lui fosse tedesco avrebbe creato in questa scena un collegamento con i nazisti e i campi di concentramento. In effetti il film è stato vietato in Israele per molti anni dopo che Gert Fröbe rivelò di essere stato un membro del partito nazista. Il divieto è stato revocato dopo che una famiglia ebrea si fece avanti per ringraziare Fröbe di averli protetti dalle persecuzioni durante la Seconda Guerra Mondiale.
  • Durante lo scontro a Fort Knox, l’orologio sulla bomba era originariamente destinato a fermarsi a “003”, ma poi i produttori hanno deciso di fermarlo a “007” numero identificativo di Bond.
  • Nel romanzo Tilly Masterton viene catturata viva in Svizzera, s’innamora di Pussy Galore e viene uccisa da Odd Job nello scontro a Fort Knox.
  • Shirley Eaton ha subito due ore di applicazione del make-up, che la vedono ricoperta di vernice dorata. L’autore Ian Fleming aveva preso in prestito l’idea, tra l’altro priva di base scientifica, che qualcuno potesse essere soffocato a morte dopo essere stato ricoperto di vernice dorata dal film horror Manicomio (1946).
  • Il film costato 3 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 124.

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-agente-007-missione-goldfinger-su-rai-3-9.jpg
  • Questo è il secondo film di James Bond musicato da John Barry (1933 – 2011) che ne musicherà un totale di 12.
  • John Barry ha collezionato un totale di 5 Premi Oscar per Nata libera (Migliore colonna sonora e canzone originale), Il leone d’inverno (Migliore colonna sonora), La mia Africa (Migliore colonna sonora) e Balla coi lupi (Migliore Colonna Sonora).
  • Il brano principale del film “Goldfinger”, musica dj John Barry e testo di Anthony Newley e Leslie Bricusse, è cantato da Shirley Bassey.
  • Quando Shirley Bassey ha registrato il brano “Golfinger” cantava mentre i titoli di testa scorrevano su uno schermo di fronte a lei, in modo che potesse corrispondere le parti vocali. Quando la cantante intonò la sua ultima nota alta i titoli continuarono a scorrere costringendo così la Bassey a tenere la nota per così tanto tempo che rischiò di svenire.
  • Per l’imponente apertura orchestrale wagneriana per il brano “Godfinger”, John Barry ha impiegato cinque tromboni, quattro trombe, quattro corni francesi e una tuba.

 

stasera-in-tv-agente-007-missione-goldfinger-su-rai-3.jpgTRACK LISTINGS

1. Main Title – Goldfinger – Shirley Bassey
2. Into Miami – The John Barry Orchestra
3. Alpine Drive – Auric’s Factory – John Barry
4. Oddjob’s Pressing Engagement – John Barry
5. Bond Back In Action Again – John Barry
6. Teasing the Korean – John Barry
7. Gassing the Gangsters – John Barry
8. Goldfinger (Instrumental) – John Barry
9. Dawn Raid On Fort Knox – John Barry
10. The Arrival of the Bomb and Count Down – John Barry
11. The Death of Goldfinger – End Titles – John Barry
12. Golden Girl – John Barry
13. Death Of Tilley – John Barry
14. The Laser Beam – The John Barry Orchestra
15. Pussy Galore’s Flying Circus (Instrumental) – John Barry

 

Titoli di testa – John Barry:

Alpine Drive / Auric’s Factory – John Barry:

Goldfinger – Shirley Bass:

 

Clip e video

stasera-in-tv-agente-007-missione-goldfinger-su-rai-3-10.jpg

 

 

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann