• Film

Tallulah: Ellen Page e la maternità in anteprima su Netflix

I legami e le relazioni tessute dalla maternità tornano al cinema con Ellen Page e Allison Janney

di cuttv

” content=”” provider=”youtube” image_url=”https://media.cineblog.it/f/f86/maxresdefault-jpg.png” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=8WSz2s-Gemc” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzA0MjE5JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC84V1N6MnMtR2VtYz9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzcwNDIxOXtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzA0MjE5IC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzA0MjE5IGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Intorno alla maternità ruotano i legami e le relazioni del mondo, ogni sfumatura possibile di esistenza e tutte quelle protagoniste di Tallulah di Sian Heder.

Con la complicità di un cast femminile che riunisce Ellen Page e Allison Janney, dopo Juno (2007) e Touchy Feely (2013), la commedia della Heder arricchisce di sfumature drammatiche, romantiche e divertenti tematiche universali, come la controversa gestione della maternità affrontata da diverse donne, da punti di vista decisamente diversi.

Quella della giovane vagabonda Tallulah, chiamata Lu (Ellen Page), che vive in un van, n the road di città in città, senza legami e radici, on uno stile di vita che la allontana anche dal fidanzato Nico (Evan Jonigkeit).

Ritrovandosi a caccia di resti di cibo in un hotel, Lu si imbatte nella ricca e viziosa Carolyn (Tammy Blanchard), madre negligente di Madison (Evangeline e Liliana Ellis) alla disperata ricerca di una babysitter per la figlia di un anno, mentre si concede un festino lontano dal marito (Fredric Lehne).

Un ruolo temporaneo che porta Lu a prendersi cura sua malgrado della bambina trascurata, e farla passare per sua figlia quando scopre che il resto del mondo è convinto che lei abbia rapito la bimba.

Impreparata al ruolo Tallulah decide di bussare alla porta dell’unico adulto responsabile che conosce, ovvero Margo (Allison Janney), la madre del suo ex fidanzato, divorziata dall’ex-marito (John Benjamin Hickey) e ora presunta nonna della bambina.

Un cast di donne, madri e figlie alle prese con quei legami che ti cambiano la vita per sempre, completato da Zachary Quinto e Uzo Aduba sul set newyorkese.

Il lungometraggio, spin-off del cortometraggio “Mother”del 2006, scritto e diretto da Sian Heder, già sceneggiatrice della  serie televisiva statunitense “Orange Is the New Black” trasmessa in streaming su Netflix, è finanziato da Route One Entertainment, prodotto da Heather Rae (Frozen River) insieme al CEO di Route One Russell Levine e a Chris Columbus, Eleanor Columbus e Todd Traina di Maiden Voyage.

Tallulah acquisito da Netflix prima della sua anteprima al Sundance Film Festival 2016, debutta sulla piattaforma il prossimo 29 luglio.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann