Captain America: il regista John McTiernan attacca il cinecomic Marvel definendolo “fascista”

Il regista dI “Die Hard” e “Predator” stronca senza pietà il “Captain America” cinematografico.

 

Il John McTiernan intervistato dalla rivista francese Premiere ha attaccato duramente i cinecomic e in particolare gli strali del regista hanno colpito Captain America.

[quote layout=”big”]Si tratta di film realizzati da fascisti. Gli eroi dei fumetti servono a far soldi. Captain America…Il culto americano della iper-mascolinità è una delle cose peggiori occorse nel mondo nel corso degli ultimi cinquanta anni. Centinaia di migliaia di persone morte a causa di questa stupida illusione. Così com’è possibile guardare un film intitolato Captain America? Tutto quello che stanno facendo sono adattamenti di fumetti. C’è azione ma niente esseri umani, sono film realizzati da fascisti. Stanno facendo pensare a tutti i bambini del mondo che non saranno mai abbastanza importanti da fare un film sulla loro vita. Ed è un momento unico nella storia del cinema, non era solito essere così. Un bambino era in grado di imparare come un uomo o una donna dovrebbero agire guardando i film. Morale. I fumetti sono eroi per le imprese ”.
[/quote]

Certo che un attacco del genere che arriva dal regista di un film come Predator suona un tantino ipocrita o no?

 

 

Fonte: Collider

 

I Video di Blogo

Dwayne Johnson è l’attore più pagato al mondo del 2019 – la TOP10

Ultime notizie su Film Marvel

Tutto su Film Marvel →