Roma 2016, prime anticipazioni da Alice nella Città – 3 Generations in concorso e omaggio a Abbas Kiarostami (edite

Naomi Watts, Elle Fanning e Susan Sarandon alla Festa di Roma con 3 Generations grazie alla sezione Alice nella Città.

Alice nella città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni, si è quest’oggi concessa alcune succose anticipazioni sull’edizione 2016, che si svolgerà dal 13 al 23 ottobre 2016 tra Casa Alice, gli spazi dell’Auditorium Parco della Musica e i cinema della città, dove saranno presentati i film del concorso Young/Adult, gli eventi speciali e le Masterclass.

Ebbene il primo film di Alice nella città a essere annunciato è “3 Generations – essere se stessi per essere felici“, About Ray il titolo originale, diretto dalla regista londinese Gaby Dellal. Protagoniste Naomi Watts, Elle Fanning e Susan Sarandon. “3 Generations – essere se stessi per essere felici” racconta la storia di Ray, un’adolescente alle prese con la decisione più importante della sua vita: cambiare sesso per diventare un ragazzo. Ma una scelta del genere non si affronta da soli: sua madre (Watts) e sua nonna (Sarandon) le staranno accanto come possono, ognuna a suo modo. Inizia così un confronto generazionale che metterà in discussione le loro certezze sulla vita. A distribuire la pellicola, in autunno, Videa.

Per la XIV edizione, inoltre, si rinnoverà la collaborazione con Taodue. Torna il Premio Camera d’Oro Taodue che assieme a Camilla Nesbitt sarà attribuito alla miglior opera prima o seconda presentata nel programma di Alice nella città (sia nel concorso Young/Adult sia in Alice/Panorama) da una giuria specializzata che designerà il vincitore e assegnerà il premio a fine manifestazione. “Taodue con questo premio continua a sostenere concretamente il cinema e in particolare i talenti emergenti” dichiara Camilla Nesbitt, amministratore delegato di Taodue “nella convinzione che, come ha dimostrato l’ultima stagione cinematografica, ci sia un fermento e una creatività tra i giovani che ha solo bisogno di fiducia e di possibilità concrete per emergere. Noi abbiamo sempre lavorato credendo nei giovani, perché solo attraverso uno scouting continuo e guidato dalla ricerca del talento, crediamo sia possibile dare un futuro al cinema, in un contesto difficile come quello attuale”.

Per finire omaggio al regista Abbas Kiarostami e alla sua visione dell’infanzia, da sempre protagonista nella sua filmografia. Alice nella città proporrà una retrospettiva dei film del regista iraniano appena scomparso.

scaled-image-1.jpg scaled-image.jpg

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Roma Film Festival

Tutto su Roma Film Festival →