• Film

Heart of a Dog: il trailer italiano del film di Laurie Anderson

Laurie Anderson al cinema il 13 e il 14 settembre con il suo viaggio in confessioni e riflessioni su amore, perdita e memoria.

di cuttv

Laurie Anderson al cinema il 13 e il 14 settembre con il suo viaggio in confessioni e riflessioni su amore, perdita e memoria

Aggiorniamo il post su Heart of a Dog con il trailer italiano del film di Laurie Anderson dedicato a Lolabelle, il tanto amato cagnolino, morto nel 2011. Vi ricordiamo che il film sarà nelle sale solo il 13 e il 14 settembre, grazie a Nexo Digital e Cinema srl assieme ai media Rockol.it e MYmovies.it e col sostegno di ENPA, l’Ente nazionale protezione animali.

Heart of a Dog: Laurie Anderson da Venezia al Cinema

Post del 25 luglio 2016: Mentre The Withness Of The Body resta in mostra al Chiostro Cinquecentesco di Santa Caterina a Formiello di Napoli, dopo averne inaugurato il recupero come “luogo del fare” con il progetto Made in Cloister e il sostegno della stessa celebre e audace performer, musicista e scrittrice americana Laurie Anderson, insieme al marito Lou Reed, anche il suo film-saggio biografico e concettuale Heart of a Dog si prepara ad arrivare nelle sale italiane, dopo aver conquistato e diviso gli animi della critica di Venezia 72.

“Ciao, testolina ossuta. Ti amerò per sempre”.

Con questa apertura che promette lacrime e l’amata cagnolina Lolabelle che le assicura, accompagnandola sin dalla sequenza del surreale capitolo di animazione iniziale, realizzato dall’artista stessa sognando di partorirla, Heart Of A Dog si dispiega come il viaggio intimo nell’universo personale e artistico di Laurie Anderson, trasformato in riflessione sulla memoria alle prese con l’amore e la perdita, innescata dalla scomparsa dell’amato rat terrier ma seguita dalla morte della madre Mary Louise e di Lou Reed.

Mescolando ricordi di infanzia a riflessioni filosofiche sul concetto buddista della vita dopo la morte, video-diari e tributi sentiti a chi l’ha ispirata (da David Foster Wallace, a Wittgenstein e Kierkegaard), con il suo consueto stile narrativo e riflessivo, si spinge anche ad inquietanti collegamenti con la cultura della sorveglianza post 11 settembre a Lower Manhattan, dove l’artista vive e lavora, con l’ossessione del governo americano per la raccolta di informazioni digitalizzate, salvate in quello che è ormai sinistramente conosciuta come la Cloud.

[quote layout=”big” cite=”Laurie Anderson]”In quanto artista ho realizzato musiche, dipinti, installazioni, sculture e opere teatrali. Ma più di ogni altra cosa, sono una cantastorie. La scelta di fare Heart of a Dog è stata un modo per tradurre il mio lavoro in una forma che non avevo mai utilizzato. Anche se ho spesso usato immagini su schermi multipli in spettacoli multimediali, questa è stata la prima volta che ho cercato di collegare delle storie in un film dalla struttura narrativa flessibile usando le immagini e l’animazione per completare le frasi. La questione al centro di Heart of a Dog è “che cosa sono le storie?”. Come vengono realizzate e come vengono raccontate? Lungo tutto il percorso sono stata guidata dallo spirito di David Foster Wallace e dalla sua affermazione “Ogni storia d’amore è una storia di fantasmi” è stata il mio mantra.”[/quote]

La narrazione, arricchita da originali composizioni di violino, animazione disegnata a mano, filmini di famiglia in 8 millimetri e opere d’arte, dopo l’attenzione ricevuta a Venezia 2015, Heart Of A Dog arriva nelle sale italiane, il 13 e 14 settembre 2016, distribuito da Nexo Digital e Cinema srl, insieme a Rockol.it e MYmovies.it, col sostegno di ENPA, l’Ente nazionale protezione animali, la più antica e grande associazione a tutela degli animali d’Italia.

La colonna sonora sarà invece disponibile su etichetta Nonesuch, dal 9 Settembre, in tutti i digital store in una speciale versione italiana, con i brani tratti dalle sue opere più celebri, come Homeland (2010), Bright Red (1994), Life on a string (2001), insieme a musiche inedite, come quelle tratte da “Landfall” con i Kronos Quartet, chiuse da “Turning time around”, scritto ed interpretato da Lou Reed, compagno di vita e arte. Il CD comprenderà sia i brani musicali che quelli recitati.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann