Aliens al Comic-Con 2016: James Cameron definisce “Alien 3” un grosso errore

James Cameron durante il Comic-con spiega come secondo lui il franchise di Alien sia andato fuori strada con l’Alien 3 di David Fincher.

 

Uno dei tanti film che celebrano l’anniversario quest’anno è l’amato Aliens del 1986 diretto dal regista James Cameron e sequel del capolavoro del 1979 Alien di Ridley Scott. Il franchise è vivo e vegeto, con Ridley Scott che sta attualmente girando Alien: Covenant, un sequel del suo Prometheus del 2012 che contribuirà a colmare il divario tra il prequel e l’Alien originale. Anche il regista Neill Blomkamp sta mettendo insieme un progetto provvisoriamente denominato Alien 5, ma non sappiamo quando potrà vedere la luce. Mentre celebrava il 30° anniversario di Aliens al Comic-Con questo fine settimana, il regista James Cameron ha rivelato quale è stato il più grande errore della saga di Alien.

Il sito Screen Rant era presente al panel SDCC per il 30° anniversario di Aliens che ha visto presenziare James Cameron, la produttrice Gale Anne Hurd e gli attori Sigourney Weaver (Ripley), Bill Paxton (Hudson), Lance Henriksen (Bishop), Paul Reiser (Burke), Michael Biehn (Hicks ) e Carrie Henn (Newt). Mentre il sequel è ancora amato dai fan di tutto il mondo, il successivo Alien 3, che ha segnato il debutto alla regia del talentuoso David Fincher, rappresenta ancora un punto dolente nel franchise per molti fan. James Cameron ha detto senza troppi preamboli che il regista e lo studio in quell’occasione hanno fatto il più grosso errore dell’intero franchise uccidendo Newt e Hicks.

[quote layout=”big”]Ho pensato che fosse stupido che Hicks e Newt fossero uccisi. Ho pensato che fosse un grande schiaffo in faccia ai fan. Voglio dire, David Fincher un mio amico, e David è un incredibile, stupefacente regista, senza dubbio. Quello era una sorta di un suo primo grande concerto e si stava facendo guidare dallo studio, ha iniziato la produzione in ritardo e avevano uno script orribile che furono costretti a riscrivere al volo, ed è stato semplicemente un pasticcio. Penso che sia stato un grosso errore. Quindi posso dire sena dubbio che se io e Gale Anne Hurd fossimo stati stati coinvolti, non lo avremmo fatto perché sentivamo di aver guadagnato qualcosa con il pubblico grazie a questi personaggi.[/quote]

Dopo Aliens, il franchise è proseguito con Alien: Resurrection nel 1997, prima di passare ad un adattamento del popolare videogioco Alien vs Predator, e il suo sequel Aliens vs. Predator 2. Ci sono state segnalazioni che sia Newt che Hicks torneranno in Alien 5 che pare sarà un sequel diretto di Aliens, ignorando gli eventi di Alien 3 e Alien 4, ma per il momento non vi è nulla di confermato. Sigourney Weaver però nel corso del panel ha voluto dire qualcosa sulla sceneggiatura di Neill Blomkamp.

[quote layout=”big”]C’è uno script incredibile di Neill. Non volevo fare un quinto film. Ho pensato che andare sullla Terra non sarebbe stato divertente. Poi è arrivato questo script incredibile che da ai fan tutto ciò che stanno cercando e innova in modi che per me entrano a far parte del mondo. Lui ha cose che vuol fare e cose che non vuol fare e spero che quando ne riparleremo questo cose saranno sistemate.[/quote]

Anche se non abbiamo nessuna data indicativa per un via alle riprese di Alien 5 e non abbiamo idea di quando un titolo ufficiale potrebbe essere rivelato, Sigourney Weaver in un’intervista rilasciata all’inizio di questo mese ha detto che questo film darà al suo iconico personaggio di Ripley un finale adeguato. 20th Century Fox nel momento in cui scriviamo non ha ancora ufficializzato una data di uscita per Alien 5.

 

 

 

 

Fonte: Movieweb