Voglia di vincere: il film che ha ispirato “Teen Wolf”

Rispolveriamo il classico anni ’80 “Voglia di vincere”, la teen-comedy fantastica con Michael J. Fox nei panni di un adolescente licantropo.

Tra i titoli disponibili nel ricco catalogo TIMvision c’è anche la popolare serie tv Teen Wolf prodotta da MTV e ispirata alla celebre teen-comedy Voglia di vincere che nel 1985 vedeva protagonista Michael J. Fox. All’epoca la popolarità dell’attore era in crescendo grazie al ruolo di Alex in Casa Keaton e sempre quell’anno Fox sarà anche sul set del primo film della trilogia Ritorno al futuro nel ruolo di Marty McFly, personaggio che lo trasformerà in un’icona anni ’80.

Il regista Rod Daniel, scomparso lo scorso aprile, con Voglia di vincere debutta sul grande schermo e in seguito dirigerà diverse altre commedie tra cui ricordiamo Tale padre tale figlio, Il padrone di casa, Poliziotto a 4 zampe e Beethoven 2. Daniel e i produttori di certo non pensavano al successo inatteso che il film ebbe in seguito, infatti, il budget superava di poco il milione di dollari e il film voleva essere una sorta di parodia low-budget dei film con licantropi, che a metà degli anni ’80 ebbero una fase “revival”, con l’aggiunta di elementi tipici delle commedie per adolescenti a sfondo sportivo e una strizzatina d’occhio, grazie ad un make-up volutamente retrò, al cult horror del 1957 I Was a Teenage Werewolf con protagonista il Michael Landon (La casa nella prateria) la cui premessa è molto simile a quella di Voglia di vincere, ma come nella serie tv Teen Wolf, anche nel film del ’57  si prediligono elementi horror e drammatici.

In Voglia di vincere seguiamo le peripezie del liceale Marty (Scott Howard nell’edizione originale) interpretato da Michael J. Fox che scopre in modo piuttosto scioccante di essere un licantropo, una condizione ereditata dal padre che fino alla prima trasformazione l’aveva tenuto all’oscuro di tutto. Marty invece di vivere la sua condizione come una maledizione, la sfrutterà a suo vantaggio per diventare il beniamino della scuola nonché campione della squadra di basket trasformandosi in una vera superstar. Purtroppo arriverà l’irritante preside della scuola a metterci lo zampino, l’uomo che prima di Marty aveva vessato anche il padre, riuscirà a creare le condizioni affinché Marty agli occhi della scuola da eroe diventi un mostro di cui aver timore, costringendo il ragazzo a combattere contro pregiudizio e paura del diverso.

Curiosità sul film

  • Nella versione italiana il nome del protagonista è stato cambiato da Scott a Marty per sfruttare il successo del personaggio interpretato da Michael J. Fox in Ritorno al futuro.
  • In Italia Voglia di vincere (in originale Teen Wolf) è uscito nelle sale dopo Ritorno al futuro pur essendo in realtà stato girato prima.
  • La strada che Marty percorre insieme a Boof è la stessa location usata in Ritorno al futuro nella scena in cui Marty viene investito dalla macchina di suo nonno.
  • Se gli attori “adolescenti” del film sembrano troppo vecchi per essere studenti delle scuole superiori non c’è da meravigliarsi. Marty è interpretato da Michael J. Fox che aveva 23 anni; Stiles è interpretato da Jerry Levine che aveva 27 anni; Chubby è interpretato da Mark Holton che aveva 26 aanni e Mick è interpretato da Mark Arnold che aveva 27 anni.
  • La maglietta della squadra di basket indossata da Michael J. Fox nel film è stata venduta per 30.000$.
  • A Michael J. Fox non piaceva molto questo film, così rifiutò di tornare per il sequel Voglia di vincere 2 che venne quindi girato con un protagonista nuovo di zecca, un esordiente Jason Bateman.
  • Gli sceneggiatori Jeph Loeb e Matthew Wiseman scriveranno anche Commando (1985) che uscirà due mesi dopo.
  • Durante una proiezione di prova il pubblico in sala è letteralmente impazzito per la scena in cui Marty esce dal bagno e vede per la prima volta il padre trasformato in lupo mannaro. Le risate erano così forti che hanno coperto il minuto successivo del film.
  • Jerry Levine ha detto che decenni più tardi è ancora conosciuto in tutto il mondo per il ruolo di Stiles. Una volta un fan del film lo ha riconosciuto presso il Muro del Pianto a Gerusalemme.
  • Il make-up del licantropo necessitava di quasi quattro ore per essere applicato.
  • Lynda Wiesmeier (Rhonda) è stata “Playmate del mese” di Playboy nel luglio 1982.
  • La fama di Michael J. Fox era in costante crescita durante le riprese a seguito del crescente successo della serie tv Casa Keaton (1982).
  • Susan Ursitti (Boof) aveva fatto solo un film prima di questo, la commedia Zapped! – Il college più sballato d’America (1982). I co-sceneggiatori di Voglia di vincere , Jeph Loeb e Matthew Weisman, non ebbero dubbi sul suo casting dopo averla vista in quell’unico film.
  • Il film è stato girato in soli 21 giorni.
  • Michael J. Fox e Jeff Glosser non potevano mangiare cibi solidi, mentre indossavano il trucco speciale, quindi si alimentavano con frullati e zuppe.
  • La controfigura di Michael J. Fox era Jeff Glosser che all’epoca del film era un giocatore di basket del college.
  • Il film ha generato una serie animata e la serie tv live-action Teen Wolf attualmente in corso, prodotta da MTV e con il pilot diretto da Russell Mulcahy, il regista di Highlander – L’ultimo immortale.
  • Il film costato 1.2 milioni di dollari fu un enorme successo con un incasso nel mondo di 80 milioni.

La colonna sonora del film

  • La colonna sonora del film è del compositore Miles Goodman (La piccola bottega degli orrori, La Bamba, Un poliziotto a quattro zampe, Sister Act 2).
  • La colonna sonora include anche i seguenti brani: “SURFIN’ U.S.A.” di The Beach Boys, “GOOD NEWS” di David Morgan, “SILHOUETTE” di David Palmer, “WAY TO GO” di Mark Vieha, “BIG BAD WOLF” di Bunny and the Wolf Sisters, “FLESH ON FIRE” di James House, “WIN IN THE END” di Mark Safan, “SHOOTING FOR THE MOON” di Amy Holland.

© 2013 Metro-Goldwyn-Mayer Studios Inc. All Rights Reserved

Iniziativa realizzata in collaborazione con TIMvision

I Video di Blogo

Bon Iver – Hinnom, TX (Deluxe)