• Film

Suicide Squad, David Ayer replica alle critiche su Twitter

David Ayer stempera le polemiche esplode dopo le critiche a Suicide Squad.

24 ore ancora e Suicide Squad uscirà in 4,255 cinema d’America. Travolto dalle critiche negative della stampa a stelle e strisce, con tanto di petizione on line per far chiudere Rotten Tomatoes a detta di alcuni troppo ‘pro-Marvel’ e ‘contro-Dc Comics’, il film dovrebbe comunque andare incontro ad un ottimo weekend d’esordio. Si parla di 130/140 milioni di dollari in 72 ore, ovvero il 4° miglior debutto Dc Comics di sempre dietro i due The Dark Knight di Nolan e il Batman v Superman di Snyer.

Ayer, due anni fa in sala con Fury, è comunque voluto intervenire sull’argomento della settimana, vedi Suicide Squad fatto nero dai critici, prendendo così parola su Twitter.

[quote layout=”big”]
“Preferisco morire in piedi piuttosto che vivere in ginocchio”. “La citazione di Zapata è il mio modo per dire che amo il film e credo nel progetto. L’ho realizzato per i fan. E’ stata la miglior esperienza della mia vita”.[/quote]

Poche parole ma buone per attirare i fan Dc Comics in sala e stemperare le polemiche, anche tropo accese negli ultimi giorni. Costato 175 milioni di dollari e interpretato da Will Smith, Margot Robbie, Viola Davis, Joel Kinnaman, Jared Leto, Jai Courtney, Cara Delevingne, Karen Fukuhara, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Adam Beach e Jay Hernandez, il film dovrà incassarne almeno 400 in tutto il mondo per garantirsi un sequel, che a meno di clamorosi disastri sembrerebbe scontato. Oltre al capitolo 2, poi, arriverà anche lo spin-off interamente dedicato alla folle Harley Quinn della Robbie.