Promoted, multa da 200.000 dollari per Mischa Barton

Mischa Barton non si presenta sul set del film che la vede protagonista perché 'in vacanza'.

Ennesima follia da parte di Mischa Barton, 30enne attrice britannica che ne ha combinata un'altra delle sue. Attesa nel marzo del 2015 sul set del film Promoted, la Barton diede forfait perché in vacanza in Europa. Daniel Lief, sceneggiatore della pellicola, reagì trascinando Mischa in tribunale. Lo slittamento delle riprese e il riavvio del casting per sostituire l'attrice sarebbe infatti costato a Lief circa 300.000 dollari. All'epoca la mamma della Barton spedì una mail allo sceneggiatore sostenendo che la figlia non si sarebbe potuta presentare sul set per due settimane circa, perché in vacanza. Sul profilo social di Mischa, in effetti, si vedevano foto di lei a Roma, sorridente e serena con gli amici. Peccato che qualcuno la stesse aspettando sul set di un film.

Ebbene un giudice ha dato ragione a Lief, obbligando l'attrice al pagamento di una multa da 200.000 dollari, ovvero 178.000 euro circa. Lo sceneggiatore, pallottoliere alla mano, c'ha comunque rimesso circa 100.000 dollari, mentre Mischa ha pagato a caro prezzo una bravata ingiustificabile, essendoci un contratto firmato e contro-firmato da entrambe le parti che la impegnava a stare sul set.

20 anni fa debuttante in sala con Lawn Dogs, la Barton ha poi girato film da bimba prodigio come Notting Hill e The Sixth Sense - Il sesto senso, per poi perdersi tra i fumi della celebrità.

Fonte: PageSix

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail