• Film

L’Era Glaciale 4 e Reality deludono al debutto in sala

Debutto ‘magro’ al botteghino italiano per due titoli molto attesi: L’Era Glaciale 4 e Reality

Un weekend di pioggia, ‘attaccato’ dalla partitissima Juventus-Roma ma per certi versi storico. Perché per l’ultima volta assisteremo al tradizionale fine settimana cinematografico da 72 ore. Da giovedì prossimo l’Italia anticiperà le uscite in sala di 24 ore, allungando di fatto il weekend a 4 giorni. Un fine settimana, quest’ultimo di settembre, partito con il freno a mano tirato. Ci si attendevano grandi cose, grazie alle uscite de l’Era Glaciale 4, Resident Evil 5 e Reality, ma così non è stato. Almeno per il primo giorno di programmazione.

A deludere più di tutti il cartoon Fox, da oggi lanciato in 900 copie. Meno di 600.000 euro per Ice Age 4, con solo 80,000 spettatori paganti. Una miseria, se paragonati ai 2 milioni raccolti in 24 ore dal terzo capitolo e agli 850.000 del secondo, uscito tra le altre cose in 2D. L’Era Glaciale 3 nel 2009 chiuse il suo primo weekend con oltre 7 milioni di euro in cassa, per poi arrivare a sfiorare i 30. Ad oggi è il cartoon che ha più incassato sul suolo italiano. L’impressione, a giudicare da questa traballante partenza, è che il quarto capitolo Fox subirà una brusca ridimensionata. Madagascar 3 a fine agosto raccolse un milione e mezzo di euro in 24 ore, Brave poco meno di 500.000 euro. La scelta di lanciare 3 cartoon simili in meno di un mese è stata quindi suicida. La finestra migliore resta quella di fine agosto, a scuole ancora chiuse e con annesso rientro dalle vacanze nelle grandi città. Dal prossimo anno prepariamoci ad una ‘guerra’ tra major per accaparrarsi quella ricca finestra.

Altra uscita di peso ed altre delusioni in casa Reality. Scelleratamente posticipato a fine settembre, il film di Matteo Garrone ha incassato appena 100.000 euro, con una media per sala di soli 300 euro. Un disastro, se paragonato al boom di Gomorra. L’ingiustificabile scelta di non lanciare il film in concomitanza al Festival di Cannes, con relativa scia mediatica post vittoria, sta dando i suoi frutti. Tra i due ‘ricchi’ litiganti, come vuole tradizione, a godere è il terzo incomodo. 235.000 euro in 24 ore per Resident Evil: Retribution, con oltre 900 euro a copia. Sua la miglior media per sala. Nella speranza che tra oggi e domani i cinema d’Italia tornino a riempirsi, facendo lievitare gli incassi di quest’ultimo weekend ‘tradizionale’. A lunedì mattina per i risultati definitivi, a domani sera per un report sugli incassi americani.