Videoclip: immagini firmate [III ed.]

Il videoclip, getto di immagini, forma breve della comunicazione, è al centro di un importante evento di UdinEstate ai Giardini del Torso di Udine che, organizzato da il Centro Espressioni Cinematografiche, vuole essere un appassionato omaggio, in due serate - 28 luglio e 4 agosto - a questa particolare forma artistica.

Dopo aver presentato nelle due precedenti edizioni i videoclip di Michel Gondry, Chris Cunningham, Mark Romanek e Floria Sigismondi, il percorso di approfondimento del Centro Espressioni Cinematografiche continua con una doppia e inedita proposta: la prima incentrata sui lavori del regista inglese Jonathan Glazer, mago del clip; la seconda dedicata a Mike Mills, grafico, artista e cineasta americano compagno di strada di band come Air, Jon Spenser Blues Explosion e Sonic Youth.

Jonathan Glazer, sullo schermo la sera del 28 luglio, è autore di spot e videoclip tra i più innovativi degli ultimi dieci anni, sorprende in ogni lavoro per la padronanza visiva e per i continui richiami cinematografici che nutrono le sue opere. Ha firmato alcuni clip rimasti nella storia degli anni ‘90 come Karmakoma per i Massive Attack, Street Spirit per i Radiohead, per citarne solo alcuni. Anche nella pubblicità il suo apporto è notevole, spot come Parklife della Nike, o Odissey della Levis (i due ragazzi che
corrono velocissimi sfondando pareti e correndo sugli alberi) sono entrati nell’immaginario collettivo popolare. Di Glazer, già inventore di immagini oniriche e suggestive per la pubblicità e per il mondo della musica, si vedrà anche il film che nel 2000 l’ha visto debuttare nel mondo del cinema.

Praticamente sconosciuto in Italia Sexy Beast – L’ultimo colpo della bestia, con un’inquietante interpretazione di Ben Kingsley (nomination all’Oscar) è un bizzarro esempio di fiction d’ispirazione gangsteristica condito con elementi di tipico umorismo inglese. Se il percorso di Glazer inizia con pubblicità e videoclip, la sua esperienza artistica finisce quindi per contemplare la settima arte immergendosi prima nell’universo del cinema indipendente per arrivare infine a lambire i territori del mainstream
(basti pensare a Birth, io sono Sean con Nicole Kidman del 2004 e al suo imminente progetto: il remake americano del giapponese Chaos di Hideo Nakata con Robert De Niro e Benicio del Toro).

La seconda serata dell’evento udinese, il 4 agosto, vede protagonista Mike Mills. Nome quasi sconosciuto al pubblico del videoclip - pur avendone diretti numerosi – Mills mostra uno stile di regia davvero unico che, caratterizzato da un ricorso continuo all’animazione, non si presenta così facilmente etichettabile come accade per altri artisti. Si è affermato in tutto il mondo con i suoi progetti grafici per copertine di dischi, poster, tavole da skate. Nei suoi videoclip, cortometraggi e documentari affiora una
forte carica di romantico cinismo che lo rende un sensibile narratore della gioventù americana (e non). In collaborazione con il festival londinese onedotzero, i materiali presentati durante la serata sono inediti in Italia e comprendono oltre ai commercials e ai i videoclip più noti, anche alcuni bizzarri cortometraggi.

L’obiettivo di questa piccola retrospettiva è quello di gettare uno sguardo più approfondito su un’arte che nasce dalla fusione tra intenti promozionali e sperimentazione. Il clip nasce infatti con lo scopo di dare un immagine alla musica al fine di promuoverla. Il tempo ridotto a disposizione e la funzione commerciale non ne hanno però compromesso lo sperimentalismo e dunque lo sviluppo, fino a diventare una vera e propria forma d’arte a se stante. Immagini, suoni e ritmi, elementi che regolano qualsiasi messa in scena, assumono nel videoclip una loro particolare grammatica, trasformandosi in un fenomeno che punta sull’immediatezza e dunque con una necessità di rinnovamento continua, che non solo rappresenta la cultura giovanile, quella chiamata “MTV generation”, ma spesso, soprattutto negli ultimi anni, contamina le altre forme di espressione contemporanea, dando vita ad una vera e propria tendenza che influenza sempre più il nostro modo di percepire l’audiovisivo.

Programma:

JONATHAN GLAZER 28 luglio Ore 21.00

VIDEOCLIP + SPOT

UNKLE: rabbit in your headlights

LEVIS: odyssey

BLUR: the universal

STELLA ARTOIS: last orders

RICHARD ASHCROFT: a song for the lovers

GUINNESS: swimblack

BARCLAYS: evil

NICK CAVE: into my arms

WRANGLER: ride

RADIOHEAD: karma police

GUINNESS: dreamer

MASSIVE ATTACK: karmacoma

VW POLO: protection

RADIOHEAD: street spirit

STELLA ARTOIS: ice skating priests

GUINNESS: surfer

JAMIROQUAI: virtual insanity

a seguire

FILM

SEXY BEAST - L’ULTIMO COLPO DELLA BESTIA

Gran Bretagna/Spagna 2000 (88’)

con Ray Winston e Ben Kingsley

durata totale 140’ circa

MIKE MILLS 4 agosto Ore 21.00

VIDEOCLIP

JON SPENCER BLUES EXPLOSION: two kinds of love

AIR: le soleil est pres de moi

PAPAS FRITAS: hey hey you say

AIR: sexy boy

POND: spokes

MANSUN: legacy

AIR: all i need

AIR: kelly watch the stars

PULP: party hard

LES RYTHMES DIGITALES: sometimes

MOBY: run on

EVERYTHING BUT THE GIRL: temperamental

THE DIVINE COMEDY: bad ambassador

ZOOT WOMAN: automatic

MARTIN GORE: stardust

YOKO ONO: walking on thin ice

GRAPHICS

a seguire

CORTOMETRAGGI

THE ARCHITECTURE OF REASSURANCE (USA 1999, 24’)

DEFORMER (USA 1996, 16’)

AN INTRODUCTION TO HARMOLODICS (USA1995, 11’) v.o. sottotitoli italiani

durata totale: 130’ circa

Luogo: Giardini del Torso Via del Sale Udine

Organizzazione: Centro Espressioni Cinematografiche

Udinestate – Comune di Udine

In collaborazione con:

ACADEMY, Londra

Onedotzero, Londra

Per info

Centro Espressioni Cinematografiche

Tel. 0432.299545 Fax 0432/229815

www.cecudine.org; cec@cecudine.org

  • shares
  • Mail