• Film

Stasera in tv: “007 – Goldeneye” su Rai 3

Rai 3 stasera propone 007 – GoldenEye, film d’azione e spionaggio diretto da Martin Campbell e interpretato da Pierce Brosnan, Izabella Scorupco, Sean Bean, Famke Janssen,Judi Dench, Alan Cumming e Tchéky Karyo.

 

Interpreti e personaggi

Pierce Brosnan: James Bond
Izabella Scorupco: Natalya Simonova
Sean Bean: Alec Trevelyan / 006 / Janus
Famke Janssen: Xenia Onatopp
Gottfried John: Arcady Grigorovic Ourumov
Joe Don Baker: Jack Wade
Samantha Bond: Miss Moneypenny
Judi Dench: M
Desmond Llewelyn: Q
Alan Cumming: Boris Grishenko
Tchéky Karyo: Dmitri Mishkin
Robbie Coltrane: Valentin Zukovsky

Doppiatori italiani

Luca Ward: James Bond
Luigi La Monica: Alec Trevelyan / 006 / Janus
Chiara Colizzi: Natalya Simonova
Cinzia De Carolis: Xenia Onatopp
Carlo Sabatini: Arcady Grigorovic Ourumov
Glauco Onorato: Jack Wade
Sonia Scotti: M
Dante Biagioni: Q
Giuppy Izzo: Miss Moneypenny
Danilo De Girolamo: Boris Grishenko

 

La trama

Russia anni’80, due agenti del servizio segreto britannico si introducono in una base sovietica utilizzata per la costruzione di armi chimiche con lo scopo di distruggerla, la missione riesce, ma purtoppo uno dei due agenti perderà la vita, l’altro James Bond (Pierce Brosnan) nome in codice 007, dopo una rocambolesca fuga riuscirà a salvarsi.

Dieci anni dopo assistiamo all’incursione da parte di alcuni terroristi in un base siberiana dove si impadroniscono dei codici di attivazione di “Goldeneye”, un satellite capace di rendere inoffensivo qualsiasi sistema informatico, scopo ultimo del furto una vendeta covata per anni e una rapina informatica ai danni del Regno unito.

Bond dopo la consueta convocazione di M (Judi Dench) viene inviato a San Pietroburgo sulle tracce dell’unica superstite all’incursione siberiana, una bella programmatrice che darà a Bond la destinazione finale della missione, una stazione in quel di Cuba abbastanza potente da poter portare a termine l’assalto informatico con “Goldeneye”.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-goldeneye-su-rai-3-5.jpg

Dopo una vera e propria caccia allo 007 iniziata dai produttori del famoso franchise decisi a rilanciare l’agente segreto più famoso di sempre, la scelta cade sull’inglese Pierce Brosnan e la regia della diciassettesima avventura di Bond è affidata al neozelandese Martin Campbell, reduce da Fuga da absolom.

Brosnan risulterà una scelta felice, un degno successore che non farà rimpiangere il memorabile e inarrivabile Sean Connery, di cui Brosnan possiede fascino e aplomb, nonchè la capacità di assorbire e rendere metabolizzabili alcune scelte registiche decisamente ardite di Campbell, che in un concitato prologo rischia a più riprese la comicità involontaria salvandosi solo grazie al carisma del protagonista.

A parte l’azzardo iniziale il film si dimostra perfettamente in tono con tutta la serie, ci sono tutti gli elemeenti che hanno reso il personaggio creato dalla penna di Fleming una vera icona cinematografica, rappresentante di un genere che nei decenni successivi al debutto di Connery nel lontano 1962 in 007 – Licenza di uccidere non potrà prescindere dalla mitologia della super-spia britannica,

Agente 007 – Goldeneye risulta un film godibile, divertente e fumettoso al punto giusto con tutto il repertorio di gadget, sparatorie, inseguimenti e supercattivi da manuale che hanno trasformato la serie in un must e naturalmente ironia, smoking e gigionerie d’ordinanza che Brosnan ci ripropone in maniera impeccabile.

 

Curiosità

stasera-in-tv-goldeneye-su-rai-3-3.jpg
  • Il film è il numero 17 della saga ufficiale ed esce a sei anni di distanza da Vendetta privata con Timothy Dalton.
  • Pierce Brosnan interpreterà quattro film della serie prima di lasciare il posto a Daniel Craig.
  • Il precedente film di 007, 007 – Vendetta privata (1989), ha utilizzato una campagna pubblicitaria contest per contribuire a generare interesse per il film. Al vincitore del concorso era stato promesso un ruolo cameo nel prossimo film di James Bond. Purtroppo, a causa di molti problemi in fase di produzione, la lavorazione di GoldenEye (1995) non è iniziata per molti anni. Tuttavia al vincitore del concorso è stata data una scena dopo il lungo ritardo. Non ha una parte parlata, ma la si può vedere in un bell’abito da sera nero e oro che guarda il tavolo da sopra la spalla di Onatopp mentre gioca a Baccarat contro Bond.
  • Famke Janssen si è rotta una costola durante la scena di lotta nella sauna. Prima di girare la sequenza la Janssen ha incoraggiato Pierce Brosnana sbatterla contro il muro più forte che poteva e che non doveva preoccuparsi poiché la parete era imbottita, ma non è bastato.
  • L’Agente 007 uccide 47 persone in questo film, rendendo questo il film con il più alto numero di persone uccise da 007 in un unico film di James Bond.
  • Diversi cambiamenti sono stati apportati allo script durante la produzione perché la trama era praticamente identica a True Lies (1994).
  • Questa era la prima volta che una vettura sportiva tedesca, in questo caso una BMW Z3, ​​veniva usata come veicolo primario di Bond. Il product placement della BMW Z3 Roadster è stato considerato come uno dei più riusciti nella storia del cinema con un investimento di 3 milioni di dollari che hanno portato all’azienda 240 milioni in prevendite. Una edizione limitata “007 Model” della BMW Z3 è andata esaurita in un giorno. Questo film rappresenta il primo di un contratto di tre film stipulato con la BMW per promuovere le loro auto.
  • “Goldeneye” è il soprannome di una casa sulla spiaggia di Ian Fleming in Giamaica dove, tra il 1952 e il 1964, l’autore ha scritto i romanzi e i racconti di Bond. L’abitazione è stata chiamata così per il piano di emergenza che il SIS, i cui membri includevano lo stesso Fleming, avevano messo a punto in caso di invasione nazista della Spagna.
  • E’ il primo film di James Bond del tutto originale, senza riferimento ad alcun romanzo o racconto di Ian Fleming.
  • Ralph Fiennes ha sostenuto un provino per James Bond. Avrebbe poi sostituito Judi Dench come “M” in Skyfall (2012).
  • Nella sequenza di apertura dell’inseguimento automobilistico tra la Aston Martin di Bond e la Ferrari di Onatopp, Famke Janssen ha eseguito di persona alcune delle sue scene di guida.
  • Pierce Brosnan si è ferito la mano in bagno nella sua casa a Malibu prima dell’inizio delle riprese, quindi per diverse inquadrature delle sue mani sono state utilizzate le mani del figlio 22enne Christopher Brosnan, che era il terzo assistente tirocinante della seconda unità di regia.
  • Sean Bean aveva in precedenza sostenuto un provino per il ruolo di James Bond in 007 – Zona Pericolo (1987).
  • Questa è stata la prima apparizione di Pierce Brosnan come James Bond. Dopo che Roger Moore aveva abbandonato il ruolo, ritenendosi troppo vecchio per interpretare James Bond, a Timothy Dalton venne offerto il ruolo, ma l’attore non era disponibile. A Brosnan venne poi offerto il ruolo di James Bond in 007 – Zona Pericolo (1987), ma non potè accettare a causa dei suoi obblighi contrattuali con la serie tv Mai dire sì (1982).
  • La parabola satellitare alla fine del film è il radiotelescopio di Arecibo a Puerto Rico, che è apparso anche nel film Contact (1997).
  • Questo è il primo film della serie 007 a caratterizzare una donna, Judi Dench, nel ruolo di M, capo dell’agenzia di sicurezza del Regno Unito MI6 (Intelligence straniera). Il personaggio della Dench è stato ispirato dalla carriera di Stella Rimington, ex direttore generale dell’MI5 del Regno Unito (intelligence interna) e prima donna a guidare questa organizzazione. Lois Maxwell, che ha interpretato il personaggio di Moneypenny nei film di Bond dal 1962 al 1985, aveva suggerito di avere un M donna già nel 1985.
  • Il bicchiere di bourbon di Judi Dench è in realtà succo di mela con due zollette di vetro al posto dei cubetti di ghiaccio. Pierce Brosnan ha bevuto acqua ghiacciata al posto del famoso Vodka Martini.
  • Goldeneye è stato il film di maggior successo di Bond da Moonraker – Operazione spazio (1979).
  • Il supervisore degli effetti visivi Derek Meddings è morto per cause naturali alcuni mesi dopo che le riprese sono state completate con il film è stato dedicato a lui.
  • I set tradizionali in cui si è girata l’intera serie di Bond, i Pinewood Studios, non erano disponibili essendo stati prenotati per girare Il primo cavaliere (1995) interpretato dall’originale James Bond, Sean Connery. Così i produttori hanno creato un nuovo studio da una ex fabbrica di motori per aeromobili e un aerodromo della Rolls Royce. Questa location sita a Leavesden in Hertfordshire è stata ribattezzata Leavesden Studios e successivamente utilizzata per Il mistero di Sleepy Hollow (1999) e Star Wars: Episodio I – La Minaccia fantasma (1999). GoldenEye (1995) è stato il primo film girato presso i Leavesden Studios.
  • Nello script, il vero nome di M è Barbara Mawdsley.
  • Prima che Pierce Brosnan venisse scelto per il ruolo di James Bond, gli attori Liam Neeson, Mel Gibson, Sam Neill, Hugh Grant e Lambert Wilson sono stati tutti in corsa per il ruolo.
  • Il film è accreditato per avere il maggior numero di modelli e miniature utilizzati in un film di James Bond.
  • Pierce Brosnan e George Lazenby sono gli unici 007 attori nati al di fuori del Regno Unito. Lazenby è nato in Australia, Brosnan in Irlanda.
  • Per le scene in cui Xenia Onatopp è vista volare sull’elicottero Tiger, un pilota di sesso maschile è stato abbigliato per assomigliare a Famke Janssen.
  • Paul McGann era la prima scelta  per il ruolo di James Bond dopo che Liam Neeson aveva rifiutato il ruolo. Dopo che anche McGann passò la mano venne scelto Pierce Brosnan.
  • John Woo ha rifiutato la possibilità di dirigere il film, ma si è detto onorato dall’offerta.
  • I fan erano scettici circa all’idea che James Bond prendesse ordini da un “M” al femminile fino a quando non hanno visto la performance di Judi Dench.
  • A causa della sua paura per le grandi altezze, Pierce Brosnan non è stato in grado di recitare sull’Osservatorio di Arecibo a Porto Rico e in altre location sopraelevate, impedimento che ha richiesto l’uso di una controfigura.
  • Attrici considerati per i ruoli di Bond Girls: Elizabeth Hurley e Elle Macpherson. A Paulina Porizkova e Eva Herzigova è stato offerto il ​​ruolo di Natalya, ma rifiutarono.
  • Questo film segna la prima sequenza dei titoli di testa diretta dal designer Daniel Kleinman che ha raccolto il testimone da Maurice Binder, morto dopo la realizzazione del precedente film di Bond 007 – Vendetta privata (1989).
  • Roger Moore ha fatto visita al set per vedere suo figlio Christian Moore, che lavorava come terzo assistente alla regia. L’attore ha scherzato sulla sua presenza sul set dicendo che lo avevano convocato perché i provini di Pierce Brosnan non avevano funzionato.
  • La penna granata data a 007 da Q in questo film è in realtà un Parker Jotter di acciaio inossidabile.
  • Sean Connery ha raccomandato Mel Gibson come candidato per il ruolo di James Bond, ma l’attore declinò poiché era occupato con Braveheart – Cuore Impavido (1995).
  • Gran parte degli addetti ai lavori ritenevano che sarebbe stato “inutile” per la serie di Bond fare un altro film e che era meglio lasciare il personaggio come “un’icona del passato”. I produttori hanno addirittura pensato a nuovi concept per la serie, come ad esempio un’ambientazione d’epoca (gli anni ’60), uno 007 donna o un James Bond di colore, ma alla fine hanno scelto di tornare alle origini della serie.
  • Per il confronto tra Bond e Trevelyan sulla parabola, Martin Campbell ha deciso di prendere spunto dal combattimento di Bond con Red Grant in A 007, Dalla Russia con amore (1963). Pierce Brosnan e Sean Bean hanno realizzato di persona le scene di stunt.
  • La sede attuale dell’MI6 è stata utilizzata per le inquadrature esterne dell’ufficio di M.
  • Ute Lemper ha rifiutato l’offerta di interpretare “Xenia”.
  • Xenia era molto meno sopra le righe nella sceneggiatura originale. Uccideva uomini utilizzando le mani per indurre attacchi di cuore, invece di utilizzare le gambe per strangolarli. Quest’ultimo metodo è stato menzionato in 007 – Zona Pericolo (1987), quando Q descrive una killer del KGB che strangola gli uomini con le mani o le cosce.
  • Il film costato 58 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 352.

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-goldeneye-su-rai-3-4.jpg
  • Le musiche originali del film sono del francese Éric Serra (Rollerball, Il Monaco, Bandidas) collaboratore assiduo del regista Luc Besson, sue anche le musiche di Nikita, Léon, Il quinto elemento, Arthur e il popolo dei Minimei, The Lady e Lucy.
  • La canzone dei titoli di testa “Goldeneye” è stata scritta da Bono e The Edge degli ‘U2’ e interpretata da Tina Turner. Tutti e tre erano vicini di casa nel sud della Francia. Un giorno, i  due membri degli U2, hanno fatto visita alla Turner con The Edge che ha suonato la canzone al pianoforte della cantante. L’ispirazione di Bono per la canzone arriva dalla sua luna di miele con la moglie trascorsa in una casa sulla stessa spiaggia giamaicana della tenuta Goldeneye di Ian Fleming.
  • La canzone dei titoli di coda “The Experience of Love” era stata originariamente scritta da Eric Serra per un suo film precedente, Léon (1994).
  • Ai Rolling Stones è stata offerta la possibilità di cantare la canzone dei titoli di testa, ma hanno rifiutato.
  • Il gruppo di musica pop svedese “Ace of Base” doveva eseguire la canzone dei titoli di testa. Gli Ace of Base hanno registrato la canzone, scritta da Jonas Berggren della band, ma la loro etichetta discografica li costrinse ad abbandonare il progetto. Gli Ace of Base in seguito hanno modificato il testo della canzone rititolandola “The Juvenile” e includendola  nel loro album “Da Capo” pubblicato in Europa alla fine del 2002.
  • Il nuovo arrangiamento piuttosto audace del tema di Bond utilizzato in apertura di film non è piaciuto ai fan di lunga data ed è stato sostituito da una versione più tradizionale utilizzata nei film successivi.
  • Il compositore John Altman ha fornito la musica per la scena del carro armato, dopo che che fu deciso che l’arrangiamento iniziale di Eric Serra non era utilizzabile, al fine di utilizzare in sostiuzione una resa più tradizionale del tema di James Bond.

 

stasera-in-tv-goldeneye-su-rai-3.jpgTRACK LISTINGS

1. Goldeneye – Tina Turner
2. The Goldeneye Overture
3. Ladies First
4. We Share The Same Passions
5. A Little Surprise For You
6. The Severnaya Suite
7. Our Lady Of Smolensk
8. Whispering Statues
9. Run, Shoot And Jump
10. A Pleasant Drive In St. Petersburg
11. Fatal Weakness
12. That’s What Keeps You Alone
13. Dish Out Of Water
14. The Scale To Hell
15. For Ever, James
16. The Experience Of Love

 

 

 

 

 

Clip e video

stasera-in-tv-goldeneye-su-rai-3-6.jpg