• Film

John Carpenter e Rob Zombie: pace fatta tra i due registi horror

John Carpenter chiude su Twitter la polemica con Rob Zombie e la definisce una storia vecchia.

 

All’inizio di questa settimana un incontro con il maestro dell’horror John Carpenter ha fatto notizia dopo che un fan ha chiesto al regista cosa ne pensasse del remake Halloween di Rob Zombie. John Carpenter ha detto che Rob Zombie aveva mentito sul suo conto, affermando in un documentario che John Carpenter era stato “freddo” verso di lui, mentre il regista ha invece affermato di essersi dimostrato favorevole al rifacimento. Hanno fatto seguito un insulto all’indirizzo di Zombie e parole poco lusinghiere sul suo remake di Halloween (trovate l’intera dichiarazione di Carpenter scorrendo l’articolo).

Ora sembra che questo scontro di sorta sia giunto al termine, almeno secondo John Carpenter. Il regista ha utilizzato Twitter per rilasciare una breve dichiarazione su questa storia, che ha definito “una notizia vecchia”. A quanto pare secondo Carpenter l’intera questione è stata perdonata.

[quote layout=”big”]A tutti coloro che sono stati affascinati dalla faida JC / RZ, è una notizia vecchia. Abbiamo parlato domenica, abbiamo sepolto l’ascia di guerra. Passiamo oltre.[/quote]

John Carpenter non è certo uno che la manda a dire, un paio dei suoi commenti più recenti hanno definito The Walking Dead un brutto plagio del classico La Notte dei morti viventi di George Romero e la serie Venerdì 13 un franchise “cinico” e “a buon mercato”.

 

 

 

Halloween: John Carpenter stronca il remake e insulta Rob Zombie

 

Il regista John Carpenter è sempre stato un tipo schietto che non ha mai avuto paura di parlare fuori dai denti sull’industria cinematografica. Il regista ha recentemente espresso la sua avversione per la serie tv The Walking Dead, il franchise Venerdì 13 e ultimamente ha anche parlato del remake 2007 del suo classico horror, Halloween. Carpenter non solo ha criticato il film stesso, ma anche il suo regista Rob Zombie, che pare abbia mentito su di lui in un’intervista.

Lo scorso aprile John Carpenter ha partecipato ad un’intervista alla New York Film Academy e durante questo colloquio si è ampiamente discusso di Rob Zombie e del suo reboot Halloween. Il regista ha rivelato che avrebbe dovuto prendere parte ad una serie di documentari su tutto il franchise, quando ha scoperto che Rob Zombie durante un’intervista aveva mentito parlando di lui.

[quote layout=”big”]Ha mentito su di me. Ha detto che sono stato molto freddo con lui quando mi ha detto che avrebbe rifatto Halloween. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Gli ho detto “Fai il tuo film, amico. Questo è il tuo momento. Non preoccuparti per me”. L’ho ampiamente supportato. Perché quel pezzo di me*da abbia mentito io non lo so. Non aveva motivo per farlo. Perché lo ha fatto? Forse è stato influenzato dalla mia opinione sul film…non mi è piaciuto il fatto che abbia eliminato il lato mistico della storia spiegando troppo di Michael Myers. Non era una cosa che mi interessava. Si suppone che lui sia una forza della natura. Si suppone che sia quasi sovrannaturale, poi lui era troppo grosso, non era normale.[/quote]

Il remake Halloween ha incassato solo 58.7 milioni di dollari negli States e 80.2 milioni in tutto il mondo, ma visto il contenuto budget di 15 milioni si è deciso di dare luce verde ad un sequel. Halloween II è uscito nei cinema nel 2009 incassando appena 33.3 milioni a livello nazionale e 39.4 milioni in tutto il mondo. Dimension Films, detentrice dei diritti in concessione, aveva intenzione di riavviare nuovamente il franchise, ma alla fine ha perso i diritti.

All’inizio di quest’anno che i diritti sul franchise sono stati acquisiti dalla Blumhouse del produttore Jason Blum, con John Carpenter a bordo come produttore esecutivo e il ritorno del produttore storico del franchise Malak Akkad. John Carpenter parlando del progetto l’ha definito il “10° sequel” invece di un reboot, ma da allora non ci sono stati ulteriori dettagli su questo progetto.

 

 

 

I Video di Cineblog