• Film

Stasera in tv: “Don’t Say a Word” su Rete 4

Rete 4 stasera porpone “Don’t Say a Word”, film thriller del 2001 diretto da Gary Fleder e interpretato da Michael Douglas, Brittany Murphy, Sean Bean, Famke Janssen e Oliver Platt.

” content=”” provider=”youtube” image_url=”https://i.ytimg.com/vi/ihFaX7VvmEY/hqdefault.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=ihFaX7VvmEY” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzIwNzIzJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9paEZhWDdWdm1FWT9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzcyMDcyM3twb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzIwNzIzIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNzIwNzIzIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

 

Cast e personaggi

Michael Douglas: Dr. Nathan R. Conrad
Brittany Murphy: Elisabeth Burrows
Sean Bean: Patrick Koster
Skye McCole Bartusiak: Jessie Conrad
Jennifer Esposito: Det. Sandra Cassidy
Famke Janssen: Aggie Conrad
Oliver Platt: Dr. Louis Sachs
Guy Torry: Dolen
Shawn Doyle: Russel Maddox
Victor Argo: Sydney Simon
Conrad Goode: Max Dunlevy
Paul Schulze: Jake
Lance Reddick: Arnie

Doppiatori italiani

Oreste Rizzini: Dr. Nathan R. Conrad
Valentina Mari: Elisabeth Burrows
Luca Ward: Patrick Koster
Rossa Caputo: Jessie Conrad
Ilaria Stagni: Det. Sandra Cassidy
Cristiana Lionello: Aggie Conrad
Gianluca Tusco: Dr. Louis Sachs
Gianni Musy: Sydney Simon

 

La trama

Lo psichiatra Nathan Conrad (Michael Douglas) si trova ad affrontare una situazione molto rischiosa e dai risvolti imprevedibili: sua figlia viene rapita da una banda di criminali che invece del canonico riscatto ordinano allo psichiatra di carpire informazioni da una sua paziente, la giovane Elizabeth Burrows (Brittany Murphy) afflitta da turbe psichiche.

Elizabeth soffre di improvvisi attacchi d’ira ed è molto aggressiva, Conrad la considera un soggetto difficile visto il trauma subito dalla ragazza, Elizabeth ha assistito all’uccisione del padre membro di una banda di rapinatori.

Nella memoria della ragazza sono nascosti gli indizi per ritrovare una preziosa refurtiva nascosta dal padre di lei anni prima, refurtiva frutto di una rapina finita nel sangue. Nathan ha poco tempo per entrare nell’impenetrabile e silenzioso mondo in qui si è trincerata la ragazza, consapevole che lei è l’unica che può salvare sua figlia.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-dont-say-a-word-su-rete-4-5.jpg

Don’t say a word è un intrigante thriller che vanta una regia molto convenzionale, atmosfere suggestive ed una fotografia veramente superlativa. Intendiamoci proprio nulla di nuovo sotto il sole, i cliché del genere sono decisamente rodati ed utilizzati nel modo più scontato possibile, ma questo non inficia l’ottimo lavoro svolto da Michael Douglas e dalla bravissima Brittany Murphy decisamente in parte.

L’ idea alla base è semplice, utilizzare il thriller a sfondo psichiatrico miscendolo con i canoni del giallo classico e la mente della giovane protagonista come impenetrabile scrigno di una caccia al tesoro decisamente impegnativa e pericolosa.

Don’t say a word funziona, scorre su binari ben consolidati, qualche guizzo interpretativo dei protagonisti, qualche colpo di scena funzionale atto a tener alta la tensione, una regia solida e una sceneggiatura ricca di sfumature che ben catturano le atmosfere del romanzo omonino di Andrew Klavan.

La conclusione nonostante ciò e che dopo la visione si ha la netta sensazione di essere di fronte ad un film che non possiede un’identità abbastanza forte che lo possa trasformare in qualcosa di veramente memorabile, il che a conti fatti è un vero peccato.

 

Curiosità

stasera-in-tv-dont-say-a-word-su-rete-4-4.jpg
  • La scena nella stazione della metropolitana di Canal Street è stata in realtà girata nella stazione inutilizzata della metropolitana di Toronto “Bay Lower”. 150.000$ sono stati spesi per allestire il set. Il TTC (Toronto Transit Commission) era così impressionato della riproduzione di New York  che ha chiesto che il set non venisse demolito dopo le riprese per attirare future produzioni cinematografiche. Il set è rimasto intatto per circa tre settimane fino a quando vigili del fuoco e ispettori del TTC hanno considerato il set un pericolo (travi in ​​acciaio, segnali e panche erano in plastica e legno) e ne hanno ordinato l’abbattimento e smaltimento.
  • Durante le riprese Sean Bean ha parlato realmente con Michael Douglas e Famke Janssen tramite telefoni cellulari.
  • Brittany Murphy in precedenza ha gà interpretato una ragazza afflitta da malattia mentale in Ragazze interrotte.
  • Famke Janssen e Sean Bean avevano recitato insieme in precedenza in 007 – Goldeneye.
  • Il film si svolge nel 1991 e nel 2001.
  • In una scena in cui Patrick Koster è al telefono con Jessie Conrad, la moglie del Dr. Nathan R. Conrad, le chiede di accendere la televisione per guardare un film drammatico. Sullo schermo si può vedere una scena del film Speed, del 1994 con un’nquadratura d Keanu Reeves di spalle.
  • Il film costato 50 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo 100.

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-dont-say-a-word-su-rete-4-6.jpg
  • Le musiche originali del film sono di Mark Isham (The Net, Il collezionista, Next) candidato all’Oscar per In mezzo scorre il fiume.

 

stasera-in-tv-dont-say-a-word-su-rete-4-3.jpgTRACK LISTINGS

1. Heist
2. Elisabeth
3. Kidnapped
4. A Body
5. Hart Island
6. Subway
7. Mishka
8. A Family