The Black Hole: lo sceneggiatore Jon Spaihts parla del remake

Lo sceneggiatore Jon Spaihts torna a parlare del remake "The Black Hole".

 

Lo sceneggiatore Jon Spaihts torna a parlare del remake The Black Hole annunciato oltre sette anni fa e in seguito accantonato da Disney dopo l'uscita del notevole Tron: Legacy, sequel che se nel mondo ha incassato 400 milioni di dollari, negli States purtroppo non è andato oltre la copertura del budget investito di 170 milioni di dollari.

Joseph Kosinski e Sean Bailey, rispettivamente regista e produttore di Tron: Legacy, avevano iniziato a sviluppare il remake The Black Hole più di sette anni fa, con l'idea di riavviare il film fantascientifico del 1979. Jon Spaihts sceneggiatore del dramma sci-fi Passengers è stato in seguito assunto per una riscrittura della sceneggiatura. Anche se questo progetto sembra bloccato, Spaihts sta ancora lavorando con la Disney e da allora ha collaborato alla sceneggiatura del recente Doctor Strange.

Il sito /Film ha incontrato Jon Spaihts per scoprire perché The Black Hole non è mai uscito dall'iniziale fase di sviluppo. L'originale di Gary Nelson è sempre stato considerato la risposta della Disney a Star Wars e ora che la Disney possiede completamente Star Wars, si potrebbe pensare ad un remake di The Black Hole come ridondante, ma a quanto sembra non è questo il motivo per cui il progetto è bloccato, secondo Spaihts il nuovo The Black Hole  potrebbe essere solo un po' "troppo dark" per la Disney in questo momento.

Il film originale seguiva una squadra di esplorazione spaziale che si trova alle prese con uno scienziato pazzo di nome Dr. Hans Reinhardt. L'uomo è l'unico umano a bordo di un'astronave di androidi che ha intenzione di volare all'interno di un buco nero. Come i fan ricorderanno alla fine del film c'è una sequenza all'insegna del "trip" andante che ricorda un po' quello che abbiamo visto di recente in Doctor Strange, anche se realizzata con gli effetti speciali dell'epoca, suggestivi ma sicuramente meno coinvolgenti e immersivi per un pubblico odierno. Di tutti i film attualmente in lizza per un rifacimento The Black Hole è sicuramente uno dei migliori candidati.

Spaihts ha parlato del suo lavoro sul rifacimento di The Black Hole.

The Black Hole è stata un'esperienza incredibile. Questo è stato uno di quei film su cui sono rimasto bloccato sin dall'inizio e poi all'improvviso ha iniziato a fluire. Mi è piaciuto lo script, ma con la sua epica dark non è in sintonia con il mondo della Disney che è un posto molto colorato. Hanno già epiche storie spaziali in corso, quindi non so come e se troverà la sua strada per vedere un giorno la luce, ma sono sicuro di aver scritto un gran film e sono contento di averlo potuto fare. E' molto fedele all'originale, ma intelligente in tutti i modi in qui quel primo film era ingenuo, almeno spero.

Sembra improbabile che vedremo un remake di The Black Hole a breve, ma c'è sempre la possibilità di un un ritrovato interesse. Si parla di un Tron 3 ormai da anni e solo di recente Disney sembra aver ritrovato interesse per il progetto pubblicando una foto sulla loro pagina ufficiale Facebook di Tron. James Gunn ha aiutato ha creare qualche rumor quando è stato fotografato con una "Light Cycle" nel suo ufficio, ma il regista ha poi confermato che non sarà lui a dirigere un eventuale Tron 3.

Se alla Disney hanno deciso di andare avanti con il loro remake di The Black Hole, è probabile che stiano cercando di assemblare una nuovo team, tra cui un nuovo regista e uno sceneggiatore.

 

the-black-hole-lo-sceneggiatore-jon-spaihts-parla-del-remake.jpg

 

  • shares
  • Mail