Nosferatu, Robert Eggers parla del remake

Nosferatu torna in sala grazie al regista di The Witch.

nosferatu-il-vampiro-di-murnau-al-cinema.jpg

Regista dell'acclamato The Witch, Robert Eggers dirigerà un nuovo remake di Nosferatu, capolavoro di Friedrich Wilhelm Murnau del 1922. Dopo i rumor di fine 2015, Eggers ha rotto gli indugi e ha per la prima volta confermato la realizzazione di questo temuto e atteso rifacimento, parlandone apertamente durante il podcast Filmmaker Toolkit.

“Per me è scioccante. “E’ brutto e blasfemo ed egomaniacale e disgustoso per un regista nella mia posizione girare Nosferatu come secondo film. Stavo pensando di aspettare un po’, ma è così che il destino dà una scossa alle cose”. “Ho visto una foto di Max Schreck nei panni del Conte Orlok in un libro nella mia scuola elementare e ho perso la testa“. "All'età di 17 anni ho diretto una versione teatrale di Nosferatu. Fu molto espressionista. Era più espressionista del film. In stile 'Il gabinetto del dottor Caligari'. Nosferatu ha un raporto molto stretto, quasi magico con me".

Ossessionato dal personaggio di Murnau, Eggers obbligà la madre a portarlo in un centro commerciale del New Hampshire per acquistare una copia in VHS del film, ora pronto a tornare in vita. Un remake 'diverso' dall'originale, ovviamente, perché più legato alle "origini del vampiro nel folklore popolare”. La pellicola originale nacque come versione non autorizzata del Dracula di Beam Stoker, con il conte Orlok maestosamente interpretato da Max Schreck. La chiara somiglianza tra le due storie portò la vedova Stoker a querelare Murnau, vincendo la causa. Il regista venne condannato a distruggere tutte le copie della pellicola, con una copia "clandestina" da lui fortunatamente salvata, sopravvivendo e arrivando fino ai giorni nostri.

Nel 1979 Werner Herzog ha dato vita ad un primo remake, Nosferatu, il principe della notte, con Klaus Kinski, ispirato chiaramente al film e non al libro.

Fonte: CBR

  • shares
  • Mail