Uno psicologo nei lager, la regista di Boys Don’t Cry per il film sul best-seller di Viktor Frankl

Kimberly Peirce torna al cinema con l'adattamento di Uno psicologo nei lager.

LOS ANGELES, CA - NOVEMBER 15:  Director Kimberly Peirce attends Prada Presents 'Past Forward' by David O. Russell premiere at Hauser Wirth & Schimmel on November 15, 2016 in Los Angeles, California.  (Photo by Alberto E. Rodriguez/Getty Images)

Kimberly Peirce, regista di Boys Do not Cry, porterà in sala l'adattamento cinematografico di Uno psicologo nei lager, libro di memorie di Viktor Frankl pubblicato nel lontano 1946 e in grado di vendere oltre 12 milioni di copie. Ad occuparsi della pellicola la Straight Up Films. Frankl, unico sopravvissuto della propria famiglia allo sterminio degli ebrei, trascorse i tragici anni della Seconda Guerra Mondiale in quattro diversi campi di concentramento nazisti, tra cui Auschwitz.

Solo i "consumatori" della cultura - scrisse Gabriel Marcel nella prefazione all'edizione francese del libro - potrebbero scambiare questo Uno psicologo nei lager per un'ulteriore e ormai tardiva testimonianza sui campi di concentramento. C'è molto di più: avendo vissuto personalmente l'estrema abiezione dei Lager, l'autore insegna che se vivere è sofferenza, sopravvivere è trovare il senso di questa sofferenza. È questa l'esperienza che lo condusse alla scoperta della logoterapia, il trattamento psicoterapeutico che l'ha reso famoso in tutto il mondo. Frankl, credente e ottimista, che a sedici anni interessò Freud, il quale ne pubblicò un saggio sul Giornale internazionale di psicanalisi, con olfatto sano annusa il senso della vita anche là dove lo si nega, e invita a vincere nell'oggi, insieme con il relativismo ideologico assolutista, che è stato il "male del secolo XX", ogni cieco determinismo scientifico-naturale, difendendo la libertà umana in una splendida fenomenologia dell'amore.

Di una felicità narrativa quasi insospettabile in uno psichiatra, Uno psicologo nei lager è stato tradotto in tutto il mondo ed è stato dichiarato per quattro volte libro dell'anno dalle università degli Stati Uniti. Via alle riprese nel 2017, per una pellicola che segnerà il ritorno sul set della Peirce, al suo 4° film in quasi 20 anni, 3 anni dopo il non esaltante Lo sguardo di Satana - Carrie.

Fonte: Comingsoon.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail