Buzhandmade: il cinema in pasta modellabile

Da Labyrinth ad Up passando per Alice in Wonderland e La storia infinita.

di carla


Amo gli artisti che usano la plastilina e che sanno modellare le paste per costruire oggetti. Se poi sono oggetti che richiamano il mondo del cinema… beh, impazzisco (e non a caso la mia tesi è stata sul cinema in stop-motion…). Ecco che oggi vi propongo un’intervista a Buzhandmade, bravissimo artista che mi ha stupito con le sue creazioni.

1. Ciao. Raccontati brevemente ai lettori di Cineblog.
Ciao a tutti, e grazie a te, Carla, e alla redazione di Cineblog, per questa fantastica opportunità! Che dire, posso definirmi semplicisticamente, con due parole: “autodidatta puro”. Ho sempre coltivato le mie passioni fin da piccolo, in primis il disegno, e sempre confrontandomi con me stesso. Ho un diploma di geometra, quindi non ho fatto studi specifici, tranne un corso di fumetto, circa 12 anni fa, nella mia adorata città, Cagliari, e una full immersion di una settimana, da un maestro ceramista a Siracusa, che mi è servita parecchio, e mi ha dato l’input decisivo per iniziare a modellare nel gennaio del 2009. A marzo del 2010 ho iniziato a fare i miei primi personaggi in pasta modellabile, e ho subito aperto la mia pagina fans su facebook che ad oggi conta più di 10000 iscritti. Con la modellazione sono parecchio attivo sul web, oltre a facebook ho un account Deviantart che è molto seguito, e sono iscritto a due forum molto importanti, dove mi confronto con grandi artisti: Polymer Clay Italia e Conceptart.org. Nonostante la modellazione mi prenda molto tempo, continuo a disegnare e a fare fumetti, credo, e spero, che sarà un attività che mi accompagnerà per tutta la vita.

2. Vediamo le tue sculture a tema cinema. Le adoro tutte, ci parli di Blue Bird Pixar? E’ meravigliosa.
Grazie. Beh, i pennuti blu della Pixar mi hanno rapito sin dalla prima volta che vidi il corto. Mi fanno ridere sempre, ogni volta che guardo il filmato, che dal punto di vista narrativo, nonostante la poca durata, penso sia un gioiellino dell’animazione. Da poco tempo ho cominciato a realizzare sculture un po’ più complesse dei soliti ciondoli a retro piatto, e ho subito pensato di provare a riprodurre un Blue Bird. Ho modellato, cotto e dipinto il pezzo in 2 giorni, utilizzando materiali che acquisto sul sito Arteebijoux (che poi è il sito della mia compagna, che mi da sempre una grossissima mano, sia moralmente che fornendomi i materiali). Modellarlo è stato molto ma molto divertente, soprattutto cercare di cogliere l’espressione del personaggio, di solito quando hanno una mimica molto accentuata, mi viene molto più facile…e il pulcino blu della Pixar è uno dei personaggi più espressivi che io abbia mai visto.

Alice in Wonderland by Buzhandmade
La casa di Up by Buzhandmade
Freddy Krueger by Buzhandmade
Grafobrancio by Buzhandmade
Labyrinth  by Buzhandmade
Blue Bird della Pixar by Buzhandmade
Red Hulk by Buzhandmade
Buzhandmade: il cinema in pasta modellabile

3. E invece la casa di Up?
Beh, la casa di UP è un altro paio di maniche… E’ stata quasi un’impresa. Amo alla follia UP, è un lungometraggio SUBLIME, dal primo all’ultimo secondo. Una favola meravigliosa che mi ha davvero rapito… Avevo già modellato i personaggi in passato, e mi sono detto: “Perchè non provare a fare la casa?”. Ho trovato il progetto originale su internet, l’ho scaricato, l’ho ridimensionato in scala e ho iniziato il mio lavoro. In totale credo di avere impiegato più di 40 ore per terminarla, praticamente ho realizzato un plastico senza il supporto di componenti rigidi, ma modellando le assi, le tegole del tetto, le finestre, i vetri e tutto il resto, PEZZO per PEZZO, è stata quasi una follia, ma alla fine il risultato mi ha reso proprio felice, credo che sia il pezzo che mi ha impegnato di più da due anni a questa parte.

4. Perchè hai realizzato un Hulk rosso?
Perchè è un personaggio che mi piace tantissimo. Hulk viene dal mondo dei fumetti, ed è uno dei supereroi (se così si può definire) che mi piace di più. Molta gente mi ha chiesto il perchè io lo avessi fatto rosso, visto che Hulk è verde. Hulk rosso è un personaggio differente, una variante dell’universo Marvel, che evidentemente in pochi conoscono, visto che è nato circa un anno fa… E’ più cattivo, più irascibile, più forte, del normale Hulk… E’ per questo motivo che ho scelto di farlo rosso, perchè ho una naturale predisposizione per i personaggi d’impatto, i cattivi, e i casinari (definizione poco elegante ma perfetta), non riesco ad esprimermi al meglio quando modello personaggi classici o troppo “political correct”, tipo Superman ad esempio. (Risata).

5. Hai creato molti oggetti a tema Alice in Wonderland… ti è piaciuto il film o è solo per il design?
Il film non mi ha entusiasmato, anche se le ambientazioni sono super! Adoro Tim Burton, e qual tocco di gotico e noir che mette in tutti i suoi lavori, è geniale. Quindi, rispondendo esattamente alla tua domanda, mi è piaciuto tantissimo il design e le scenografie del film, alcuni personaggi come lo Stregatto e il Grafobrancio, sono perfetti, i vestiti di scena del film e il Cappellaio matto, Johnny Depp è stato superlativo. I personaggi di Alice vanno molto di moda nel mondo dei modellatori, sono molto amati, ed è molto semplice creare pezzi d’effetto. Io, nel marzo del 2010, ho iniziato proprio con Alice in Wonderland, e il mio Grafobrancio è stato notato dallo studio imaginism, su Deviantart, lo studio che ha lavorato con Tim Burton alla realizzazione dei personaggi… una enorme soddisfazione!

6. Per gli oggetti a tema La Storia Infinita, come ti sei approcciato?
La Storia Infinita è il mio film preferito, il film che mi ha formato come disegnatore fantasy, era IMPOSSIBILE che io non gli dedicassi una serie di pezzi. Ho realizzato i personaggi principali, ma solo quelli che potevano adattarsi bene al mio stile (infatti ho volutamente escluso la principessa di Fantasia). Mordiroccia e Falkor sono due characters che adoro, ed è stato semplice modellarli, perchè quando sono spinto da una forte passione, realizzo sempre qualcosa di soddisfacente… il mio sogno è lavorare sempre così, ma con i tempi che corrono è davvero molto difficile, a volte devi scendere a compromessi e realizzare anche pezzi che non sono nelle tue corde. (soprattutto con le commission). Amo moltissimo il genere Fantasy, sono cresciuto leggendo i libri di Tolkien, ispirandomi alle illustrazioni di Froud, e stampandomi nella mente film come La storia Infinita, Labyrinth, Legend e Il signore degli anelli, anche se più recente.

7. Qual è il lavoro di cui sei più orgoglioso?
Oddio… è dura. Se posso farti un paio di citazioni è meglio, perchè uno assoluto non c’è, sono legato molto a tutti i pezzi che realizzo. Sicuramente il Grafobrancio, in prima posizione, perchè è il pezzo che mi ha fatto fare il salto di qualità, il pezzo che ha fatto breccia su facebook e che mi ha fatto conoscere come modellatore, in tutte le mie versioni, sia come ciondolo, sia come scultura. La casa Pixar, per quello che vale per me, come modellatore, per l’impegno prefuso nel terminarla e per l’enorme quantità di feedback positivi che ho avuto dopo averla finita. Per ultimo, ma non in ordine di importanza, i pezzi ispirati ai capolavori del cinema Horror. E’ un genere che mi piace tantissimo, e sono stato il primo su facebook a realizzare pezzi del genere, rischiando un bel po’, perchè il mercato, in quel momento, proponeva pezzi diametralmente opposti… E’ andata bene, sono piaciuti, e hanno avuto una importanza fondamentale nel mio percorso professionale, perchè proposi qualcosa di fortemente alternativo e di nicchia, ottenendo un ottimo riscontro da parte di tutti.

Ringrazio Buzhandmade per la pazienza e la disponibilità. E non nego un po’ di invidia per la bravura. Mannaggia…