E' morto Peter Sumner, volto noto della saga di Star Wars

L'attore australiano Peter Sumner, che ha interpretato Pol Treidum nel primo film di Star Wars, è morto all'età di 74 anni.

e-morto-peter-sumner-volto-noto-della-saga-di-star-wars.jpg

 

Lutto per il franchise di Star Wars, l'attore Peter Sumner, che ha interpretato il tenente Pol Treidum nel classico Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza del 1977, è morto all'età di 74 anni dopo una lunga malattia.

Il Sydney Morning Herald riporta che Peter Sumner era l'unico attore australiano assunto per lavorare al primo film di Star Wars di George Lucas. L'attore venne pagato solo 60 sterline al giorno per due giorni di lavoro sul classico di fantascienza. Il suo personaggio tenente Pol Treidum si accorge che due Stormtroopers non sono al loro posto, una scoperta che porterà alla sua battuta "TK-421, tornate al vostro posto. TK-421 rispondetemi!". Anche se Sumner ha pronunciato solo un paio di battute più un'inquadratura in cui viene colpito da Chewbacca, l'attore è diventato un volto molto amato dal fandom di Star Wars, una notorietà che lo ha portato a diventare una presenza fissa alle convention e a ricevere lettere dei fan nei successivi quattro decenni.

Le parole della moglie dell'attore, Lynda Stoner, in un comunicato alla stampa.

E' noto per Star Wars e Play School, ma ha fatto molto di più. Ha interpretato molte opere di Shakespeare sul palco. Ha fatto un tour con interpretando opere di David Williamson. Ha fatto tante serie tv sulla ABC con Jacki Weaver e Cornelia Frances e altre persone. ha fatto molte commedie e un sacco di drammi.

Prima di ottenere il ruolo del tenente Pol Treidum in "Una nuova speranza", Peter Sumner ha interpretato Gunther Habernella nella serie tv Spyforce (1971) e recitato nel film Ned Kelly (1970) insieme a Mick Jagger. Durante un viaggio con la sua famiglia, l'attore ha ricevuto una telefonata dalla suo agente, che ha portato al suo casting in "Una nuova speranza".

Sumner in un'intervista parla del suo casting e del suo primo incontro con George Lucas.

Avevo un agente a Londra e lei mi ha telefonato e ha detto: "C'è questo strano piccolo film di fantascienza americano e ci sono un paio di giorni di lavoro". Dato che eravamo al verde, la prima prima cosa che ho detto è stata: "Quanto?". Ha risposto "60 sterline al giorno". Ho detto: "Ci sto". Ero assolutamente stupito dei set che erano stati costruiti. Il primo giorno, quando il secondo o il terzo assistente mi ha portato fino alla sala di controllo in cui avrei recitato la mia scena, ero in piedi sulla parete di fondo quando quest'uomo improvvisamente apparve. Notai che i suoi occhiali erano storti e aveva una vecchia camicia bianca e pantaloni grigi così ho pensato che fosse un contabile di qualche tipo. Ci siamo messi ​​a parlare, essendo australiano interesso sempre alla gente, e proprio mentre stavo per dire "E tu chi sei?", lui si è avvicinato e mi ha detto, "Mr. Lucas, siamo pronti". Quello è stato il mio incontro con George Lucas

.

Anche se l'attore non è comparso in nessuno degli altri film di Star Wars, ha continuato a lavorare regolarmente fino allo scorso anno. E' apparso in 16 episodi della popolare soap opera australiana Neighbours e nelle serie tv Heartbreak High, Spellbinder e All Saints. Inoltre Sumner ha ripreso il suo ruolo di Pol Tredium nel fan film The Dark Redemption. L'attore lascia la moglie e tre figli, Luke, Kate e Joanna avuti dalla sua prima moglie Christina Sumner.

 

 

 

Fonte: Movieweb

 

  • shares
  • Mail