Il Cinema Italiano ospite dei più importanti Festival Internazionali.

In questo periodo sono davvero tanti i film italiani invitati nei vari Festival Internazionali. Al Festival di Toronto, per esempio, sono state tre le anteprime mondiali: il nuovo film di Silvio Soldini, Giorni e Nuvole, La Terza Madre di Dario Argento e il film di Alessandro Capone L’Amour Caché. Nella sezione Master ha partecipato il

In questo periodo sono davvero tanti i film italiani invitati nei vari Festival Internazionali.
Al Festival di Toronto, per esempio, sono state tre le anteprime mondiali: il nuovo film di Silvio Soldini, Giorni e Nuvole, La Terza Madre di Dario Argento e il film di Alessandro Capone L’Amour Caché. Nella sezione Master ha partecipato il film Centochiodi di Ermanno Olmi, mentre in Contemporary World Cinema altri 3 film italiani: L’Ora di Punta di Vincenzo Marra, Mio Fratello è Figlio Unico di Daniele Luchetti ed In Memoria di Me di Saverio Costanzo. Numerosissime poi le co-produzioni.

Per quanto riguarda Mio fratello è figlio unico, che proprio ieri ha perso contro La Sconosciuta per la corsa alle nomination all’Oscar, c’è una notizia importantissima: la straordinaria accoglienza da parte della stampa internazionale ai Festival di Cannes e Toronto, ha spinto, infatti, la ThinkFilm ad acquistarne i diritti per gli Stati Uniti dove Mio fratello è figlio unico uscirà a Marzo, mentre in Francia ha riscosso un ottimo riscontro di critica.

Andiamo in Corea del Sud: quasi in concomitanza con l’ Asian Film Festival di Roma (che seguirò) si terrà a Pusan (dal 4 al 12 ottobre), il Pusan International Film Festival dove sono stati selezionati 4 titoli italiani Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti, Centochiodi di Ermanno Olmi, La ragazza del lago di Andrea Molaioli e Nessuna qualità agli eroi di Paolo Fran, in più ci saranno anche le coproduzioni It’s a Free World… di Ken Loach e Il sole nero di Krzysztof Zanussi.

Alla terza edizione della “Rassegna di Cinema Contemporaneo Italiano” di San Paolo, che si concluderà il 3 ottobre, sono sette i titoli selezionati, tutti inediti in Brasile, che offrono un ampio panorama sulla nuova produzione italiana di qualità: N (Io e Napoleone) di Paolo Virzì, evento di apertura della rassegna, In memoria di me di Saverio Costanzo, Commediasexi di Alessandro D’Alatri, Liscio di Claudio Antonini, Tutte le donne della mia vita di Simona Izzo, Last minute Marocco di Francesco Falaschi e Ma che ci faccio qui di Francesco Amato.

Che dire…a me sembra che il cinema italiano in tutte le sue sfaccettature, dall’horror alla commedia, dal cinema d’autore al giallo, sia apprezzato all’Estero, comunque incuriosisce, mentre in Italia c’è una certa propensione a denigrarlo quasi per partito preso.