Pinocchio a Cinecittà: fiaba e film per grandi e bambini

La magia della favola di Pinocchio e le sue avventure cinematografiche rivivono a Cinecittà con un Natale nel paese dei balocchi

di cuttv

Naso di legno, cuore di stagno, burattino …

Per chi è cresciuto con i cartoni animati giapponesi Pinocchio non ha bisogno di presentazioni, ma il lungo viaggio del celebre burattino nel nostro immaginario, sembra destinato a conquistare ogni generazione, come favola per bambini e spettacolo per i più grandi.

Dalla sua prima apparizione, nata dalla penna di Carlo Collodi (pseudonimo di Carlo Lorenzini) sulle pagine del romanzo per ragazzi “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino“, pubblicato a Firenze nel 1881, il burattino che realizza il sogno di diventare bambino, ha gironzolato ovunque, approfittando di ogni mezzo espressivo.

Dopo essere apparso sul grande e piccolo schermo, in fumetti, videogiochi, teatro, danza, musica, quadri o murales, omaggiato da sculture e fontane, nomi di rioni (della città di Ancona), parchi giochi e asteroidi, è la settima arte a promettere grandi ritorni.

Hollywood ha affidato a Ron Howard la regia del nuovo live-action della Warner sul burattino e a Robert Downey Jr. il ruolo di Geppetto, mentre il live-action italiano di Pinocchio diretto da Matteo Garrone affida lo stesso ruolo a Toni Servillo, ma è la ‘fabbrica dei sogni’ di Cinecittà ad aspettare Natale, tornando nel paese dei balocchi con il burattino di legno che non hai mai smesso di ispirare fantasia e immaginario.

Le visite guidate sui set ed i percorsi espositivi che Cinecittà si Mostra dedica da anni all’esplorazione di storia e storie della settima arte, si arricchiscono così di tutte quelle che il celebre personaggio di fantasia ha in comune con il grande cinema italiano e internazionale.

Tra letture animate, giochi e laboratori didattici dedicati ai bambini, il ricco ed eclettico programma offerto da “Pinocchio a Cinecittà: Natale nel paese dei Balocchi“, da giovedì 8 dicembre 2016 a domenica 8 gennaio 2017, è pronto a spaziare dalla selezione di abiti di scena ed elementi scenografici originali del “Pinocchio” di Roberto Benigni, ideati dal genio creativo del premio Oscar Danilo Donati e ancora mai esposti, alla proiezione delle pellicole tratte dal romanzo di Collodi, sul grande schermo della storica sala Fellini.

[accordion content=”

Esposizione di costumi e abiti di scena del film “Pinocchio”, visita alle mostre e ai set:
dall’8 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017
aperti tutti i giorni (esclusi i martedì) dalle 09:30 alle 18:30
(chiusura biglietteria ore 16.30)
Aperture straordinarie il 26 e 27 dicembre 2016 e il 1° e 3 gennaio 2017.
Chiusi il 24 e 25 dicembre 2016.

Laboratori, proiezioni ed eventi:
8 – 9 – 10 – 11- 17 – 18 dicembre 2016.
Tutti i giorni dal 26 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017, dalle 10.00 alle 18.00.

INDIRIZZO 
Ingresso via Tuscolana 1055
(Linea A – Fermata Cinecittà)

ACQUISTO BIGLIETTI
L’evento “Pinocchio a Cinecittà: Natale nel paese dei balocchi” è incluso nel costo del biglietto della mostra.
È possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria di Cinecittà si Mostra e su Ticketone.it.
– Mostre: 10 euro singolo e 25 famiglia (2 adulti e 2 bambini).
– Mostre + visita guidata ai set: 20 euro singolo e 45 euro famiglia.

RISTORAZIONE
Il Caffè di Cinecittà: all’interno degli Studi è presente un elegante bistrot che rimarrà aperto durante tutte le giornate dell’evento.
” title=”Informazioni utili”]

L’occasione ideale per rivivere la favola con lo storico lungometraggio animato della Disney nel 1940, ma anche il fortunato sceneggiato TV diretto da Luigi Comencini nel 1972 che ha varato la balena nella piscina degli studi di Cinecittà, insieme a Nino Manfredi nei panni di un indimenticabile Geppetto, dalla meno fortunata trasposizione di Roberto Benigni del 2002 al poetico film di animazione di Enzo D’Alò, arrivato sul grande schermo dodici anni dopo, senza dimenticare chi ha vestito comunque i panni del burattino, come Totò nel film Totò a colori (1952).


Pinocchio sul grande (e piccolo) schermo

1911 – Pinocchio. Mediometraggio muto diretto da Giulio Antamoro (42′) e primo film tratto dal racconto di Collodi, con un cast di attori adulti e il noto comico italo-francese Ferdinand Guillaume (Polidor) interprete del burattino.

1936 – Le avventure di Pinocchio. Regia di Umberto Spano e Raoul Verdini, rimase incompiuto per difficoltà produttive e mancanza di finanziamenti.

1939 – Pinocchio – La chiavetta d’oro (Zolotoj ključik), regia di Aleksandr Ptuško. Basato sulla versione tolstoiana del racconto di Collodi, con la voce del burattino (rappresentato nel film da un pupazzo) affidata all’attrice Olga Shaganova-Obraztsova.

1940 – Pinocchio (1940), regia di Hamilton Luske e Ben Sharpsteen. Primo film d’animazione su Pinocchio prodotto da Walt Disney.

1947 – Le avventure di Pinocchio. Regia di Gianetto Guardone.

1959 – Le avventure di Pinocchio (Priključenija Buratino), regia di Ivan Ivanov-Vano e Dmitrij Babičenko.

1971 – Le avventure erotiche di Pinocchio (Pinocchio a.k.a. The Erotic Adventures of Pinocchio), regia di Corey Allen.

1972 – Un burattino di nome Pinocchio (1972). Film d’animazione diretto da Giuliano Cenci.

1972 – Le avventure di Pinocchio. Sceneggiato televisivo diretta da Luigi Comencini con musiche di Fiorenzo Carpi, diviso in sei puntate.

1972 – Le nuove avventure di Pinocchio (Kashi no Ki Mokku, 1972). Serie animata giapponese della Tatsunoko Production, con una versione molto rivisitata del romanzo di Collodi diretta da Ippei Kuri.

1976 – Bambino Pinocchio (Pikorîo no bôken, 1976). Serie animata giapponese diretta da Shigeo Koshi e Hiroshi Saitô – Le voci sono quelle dell’attrice Masako Nozawa (Pinocchio) e dell’attore Junji Chiba (Geppetto), doppiate in italiano rispettivamente dagli attori Rori Manfredi e Dario Ghirardi.

1078 – Pinocchio. Episodi 90-93 della serie animata “Manga Sekai Mukashi Banashi” (in Italia “Le più Belle Favole del Mondo”) dedicata alle favole più famose, prodotta dalla Fuji TV Television.

1987 – I sogni di Pinocchio (Pinocchio and the Emperor of the Night) prodotto dalla Filmation

1992 – Pinocchio. Mediometraggio di animazione diretto da Roger Scott Olsen per la Golden Films (49m) con le voci dell’attrice Jeannie Elias (Pinocchio), di Cam Clarke (Il grillo parlante; Lucignolo) e Jim Cummings (Geppetto; Mangiafuoco).

1995 – Pinocchio. Episodio della serie animata “Le fiabe più belle” (“Anime sekai no dôwa”) diretta da Ryuichi Sugimoto e basato sul romanzo di Collodi.

1996 – Le straordinarie avventure di Pinocchio (The Adventures of Pinocchio), regia di Steve Barron con Martin Landau.

1999 – Il mondo è magia – Le nuove avventure di Pinocchio (The New Adventures of Pinocchio), regia di Michael Anderson.

2002 – Pinocchio diretto da Roberto Benigni con musiche di Nicola Piovani.

2004 – Pinocchio 3000. Film d’animazione in computer grafica regia diretto da Daniel Robichaud, conosciuto anche come P3K. Versione fantascientifica della storia.

2007 – Bentornato Pinocchio. Film d’animazione diretto da Orlando Corradi.

2009 – Pinocchio. Serie tv di due puntate coprodotta da RAI e Luxvide.

2010 – Pinocchio. Episodio nella terza serie animata di “Simsalagrimm”

2012 – Pinocchio. Film d’animazione diretto da Enzo D’Alò.


Pubblico dominio, Collegamento

Foto | Pinocchio a Cinecittà – allestimento, foto Fabio Germinario

I Video di Cineblog