• Film

Stasera in tv: “Il nome del figlio” su Rai 1

Rai stasera propone “Il nome del figlio”, commedia del 2015 diretta da Francesca Archibugi e interpretata da Alessandro Gassmann, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo e Micaela Ramazzotti.

 

Cast e personaggi

Alessandro Gassmann: Paolo Pontecorvo
Valeria Golino: Betta Pontecorvo
Luigi Lo Cascio: Sandro De Luca
Rocco Papaleo: Claudio
Micaela Ramazzotti: Simona
Manuela Mandracchia: Lucia
Giulia Salerno: Scintilla
Tommaso Strizzi: Pin
Raffaele Vannoli: tassista
Daniele Rampello: Paolo Pontecorvo (giovane)
Carolina Cetroli: Betta Pontecorvo (giovane)
Andrea Amato: Sandro De Luca (giovane)
Domenico Spadafino: Claudio (giovane)

 

La trama

Le vicende di una coppia in attesa del primo figlio: Paolo, estroverso e burlone agente immobiliare, e Simona, bellissima di periferia e autrice di un best-­seller piccante. Oltre a loro Betta, sorella di Paolo, insegnante con due bambini, apparentemente quieta nella vita familiare, e Sandro, suo marito, raffinato scrittore e professore universitario. Tra le due coppie l’amico d’infanzia Claudio, eccentrico musicista che cerca di mantenere in equilibrio gli squilibri altrui.

Potrebbe essere la solita cena allegra tra amici che si frequentano e si sfottono da quando erano bambini, ma invece una domanda semplice sul nome del figlio che Paolo e Simona stanno per avere, induce a una discussione che porterà a sconvolgere una serata serena.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-il-nome-del-figlio-su-rai-1-1.jpg

Il nome del figlio di Francesca Archibugi utilizza come punto di partenza un film francese, Cena tra amici, a sua volta basato su una piece teatrale, per raccontare i retroscena di una famiglia i cui altarini verranno inevitabilmente alla luce grazie ad un cena in famiglia che diventerà catartico sfogatoio.

Sembra che il cinema italiano si trovi particolarmente a suo agio all’interno di una struttura narrativa intima e di stampo teatrale, Il nome del figlio funziona egregiamente come fuzionava egregiamente il recente Perfetti sconosciuti, entrambe sceneggiature tutte puntate sugli attori, con ruoli cuciti a misura capaci di trarre il meglio a livello emotivo / recitativo in una coinvolgente narrazione corale sempre in bilico tra dramma e commedia in cui chiunque di noi può rispecchiarsi e ritrovarsi.

 

Curiosità

stasera-in-tv-il-nome-del-figlio-su-rai-1-5.jpg
  • Il film è l’adattamento della piece “Le Prénom” di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, dal quale è già stato tratto il film francese Cena tra amici.
  • Il film ha vinto 2 Nastri d’Argento: Migliore attore protagonista (Alessandro Gassmann) e Migliore attrice non protagonista (Micaela Ramazzotti).
  • In una scena del film viene mostrato il vero parto dell’attrice Micaela Ramazzotti.
  • La regista Francesca Archibugi sulla scenografia: “Abbiamo fatto entrare cinquemilacinquecento libri, e da lì abbiamo cominciato a costruire l’identità della famiglia Pontecorvo, un presente che contenesse il passato. Perché questi personaggi sono tutti, ognuno a suo modo, ammalati del desiderio struggente di fermare il tempo. Fanno fatica ad accorgersi del mondo fuori che è cambiato, nostalgici dell’infanzia per l’illusione che siano esistiti tempi migliori. I progressisti divenuti conservatori, ma sfottuti dolcemente: siamo noi. Siamo ridicoli. Facciamo ridere, eccoci in commedia”.

 

 

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-il-nome-del-figlio-su-rai-1-4.jpg
  • La colonna sonora del film è firmata dal musicista e compositore Battista Lena che torna a collaborare con Francesca Archibugi dopo aver musicato per la regista “Renzo e Lucia” (2004), “L’albero delle pere” (1998), “Il grande cocomero” (1993) e “Mignon è partita” (1988).
  • In una scena del film il cast canta in coro “Telefona tra vent’anni”, brano di Lucio Dalla del 1981.
  • Battista Lena è attivo da molti anni nella sua collaborazione con il mondo del cinema, tra le sue altre composizioni per il grande schermo ricordiamo musiche per “Ferie d’agosto” (1996, regia di Paolo Virzì), “Ovosodo” (1997, regia di Paolo Virzì, musiche di Battista Lena e Snaporaz), “El Dia de la Bestia” (1995, regia di Alex de la Iglesia).
  • In ambito jazzistico Battista Lena ha collaborato con alcuni degli artisti più importanti della scena jazz mondiale come Roberto Gatto, Enrico Rava, Paolo Fresu, Enzo Pietropaoli e Marcello Di Leonardo. Ha partecipato a spettacoli e tour di rilievo internazionale e dal 2008 è docente di chitarra jazz e composizione alla New York University di Firenze.
  • Battista Lena racconta la sua esperienza nella composizione della colonna sonora originale del film:

[quote layout=”big”]Sentivo che dovevo fornire un tema semplice e arioso di chiara matrice popolare, che sospingesse la commedia ma che contenesse un double face malinconico, inserendo al tempo stesso delle sonorità e degli azzardi che suggerissero, a chi ha il piacere di accorgersene, la matrice contemporanea del contrappunto. Ho adoperato strumenti inconsueti come il sax basso e il cornetto barocco, che anche alle orecchie meno sofisticate rimandano un suono inedito, un’incognita. Per suonare strumenti desueti in un tema che vuole avere un impatto semplice ho scelto grandi strumentisti, come Jonathan Williams e David Brutti. Al clarinetto c’è Gabriele Mirabassi, forse uno dei migliori al mondo, collaboratore da anni. Registro sempre la musica da film con spiccate personalità, fidandomi della loro forza e della loro inventiva, modus che proviene dal jazz, il mio mondo (e direi il mio amore se non fosse retorico) di provenienza. Man mano che la storia procede, il ricco ensemble di fiati lascia il passo a chitarre sempre più piccole e languide per seguire le evoluzioni interiori della storia. Fino allo sfilacciamento finale di una c hitarra sola, accompagnata da una spazzola e un basso, un suono rarefatto e stupito come è sempre stupefacente il venire al mondo di un bambino.[/quote]

 

stasera-in-tv-il-nome-del-figlio-su-rai-1.jpgTRACK LISTINGS

1. Titoli di testa
2. Ritratti
3. I Pontecorvo
4. Festa alla Turricchia
5. Anna
6. Titoli di coda
7. Benito Cereno
8. Ritratti pianoforte e flauto
9. Marx Bau
10. Ritratti alt.

I Video di Cineblog