Walk This Way: Award Winning Dramas in VOD

Il programma di distribuzione di film in Video on Demand di Walk This Way, lancia la collezione Award Winning Dramas

Walk this Way continua ad esplorare il cinema europeo di genere, distribuendo film premiati nei principali festival, su piattaforme globali di riferimento come iTunes, Google Play, Amazon, Sony, XboX, insieme a piattaforme locali come Tf1, Universciné, Filmin e Flimmit.

Da This is War ad Award Winning Dramas, la sesta e ultima selezione di film per il 2016 è dedicata al dramma con: Macondo di Sudabeh Morteza, Life in a Fishbowl di Baldvin Zophoniasson, In Global Player di Hannes Stöhr, Lezioni di armonia (Harmony Lessons) di Emir Baigazin e Le nove parrucche di Sophie (The Girl With Nine Wigs) di Marc Rothemund.

 
Macondo diretto dal regista tedesco Sudabeh Morteza, esplora un quartiere colorato e povero di Vienna popolato dai richiedenti asilo politico.

Ramasan, un undicenne ceceno, cresce a Macondo, un quartiere di rifugiati alla periferia di Vienna. La sua vita con la madre e le due sorelle minori, viene completamente rivoluzionata da un amico del padre defunto e la scoperta delle responsabilità della sua piccola famiglia.

Il film è stato presentato al Festival di Berlino, al London Film Festival, al Seattle Film Festival e all'Hong Kong Film Festival, dove ha vinto il premio Golden Firebird.

Il film sarà disponibile in Danimarca, Germania, Italia, Spagna e Svezia.
 

Life in a Fishbowl (Vonarstræti) del regista islandese Baldvin Zophoniasson si concentra sui temi della maternità, dell'inganno e dell'alcolismo.

Life in a fishbowl ritrae tre storie intrecciate e ambientate a Reykjavik nel 2006. Mori è un poeta alcolizzato, alle prese con il suo passato e in cerca di perdono per qualcosa di imperdonabile. Eik, giovane madre e insegnante in una scuola materna, si prostituisce per mantenere se stessa e la figlia. Deve lottare per far quadrare i conti poiché ha tagliato completamente i ponti con la famiglia estremamente abbiente. Sölvi è un famoso ex calciatore che sta intraprendendo un avanzamento di carriera. S’imprigiona lentamente in un mondo di corruzione e di indifferenza morale e, poco a poco, comincia a condurre una doppia vita.

Il film è stato ben accolto dalla critica di tutto il mondo, aggiudicandosi ben 12 Edda Awards, i premi cinematografici più importanti in Islanda. Questo dramma sociale rappresenta uno dei più grandi di sempre nel cinema islandese ed è stato paragonato ai lavori dello scrittore e regista messicano Guillermo Arriaga (21 grams, Babel).

Il film sarà disponibile in Austria, Belgio, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, e Regno Unito.
 


Global Player

(Global Player - Wo wir sind isch vorne) diretto da Hannes Stöhr, racconta la storia di una famiglia della classe media che si batte per avere successo nel mondo degli affari ai tempi della globalizzazione.

L’azienda familiare “Bogenschuetz & Figli” produce da generazioni ottime macchine tessili nella piccola città di Swabian, nel sud della Germania. Ora la richiesta è calata, per via dei prezzi bassi della concorrenza asiatica. Michael Bogenschuetz (39 anni, figlio del capo), è costretto a negoziare con i cinesi alle spalle del padre. Ma quest’ultimo (90 anni, socio anziano) lo scopre e chiede aiuto alle sorelle di Michael, Marlies (45 anni) e Marianne (49 anni), per salvare la sua carriera.

Descritto come una commedia ironica, il quarto film del regista tedesco esordito con una commedia premiata dal pubblico Panorama al Festival di Berlino, si è confermato un successo di pubblico.

Il film sarà disponibile in Belgio, Danimarca, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Spagna e Svezia.
 


Lezioni di armonia

(Harmony Lessons, Uroki Garmonii,Kazakistan/Germania 2013) è il thriller diretto da Emir Baigazin, ambientato in Kazakistan e nella nuova scuola dell'adolescente Alan (Timur Aidarbekov), vittima di bullismo.

Aslan, un tredicenne che vive con la nonna, frequenta una scuola di paese ad elevato tasso di criminalità in Kazakistan. La corruzione e la violenza si scontrano brutalmente con la sua ossessione per la perfezione. Aslan vede tutto il male della scuola incarnato nel capo della gang, Bolat, che lo umilia di fronte ai compagni ed estorce denaro a tutti i ragazzi, picchiandoli duramente. Motivato a liberare la sua scuola dal crimine, Aslan decide di uccidere Bolat.

La pellicola è stata selezionata e premiata in numerosi festival, tra cui il Chicago Film Festival, l'Hong Kong Film Festival, il Seattle Film Festival, il Tribeca Film Festival, e il Festival di Berlino, dove s'è aggiudicata l'Orso d'Argento per lo straordinario contributo artistico del direttore della fotografia Aziz Zhambakiev, oltre a vincere il Best New Narrative Director a Tribeca, consegnato a Emir Baigazin. Harmony Lessons è la prima produzione professionale di Baigazin ed è il film più acclamato in Kazakistan in questi ultimi anni.

Il film sarà disponibile in Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, e Regno Unito.


Le nove parrucche di Sophie

(The Girl With Nine Wigs, Heute bin ich blond, ) è la commedia drammatica diretta dal regista tedesco Marc Rothemund sul modo nel quale la giovane Sophie (Lisa Tomaschewsky) decide di affrontare il cancro.

Sophie ha appena iniziato l’università quando le viene diagnosticato un cancro: il suo mondo è del tutto stravolto. Ma Sophie è una combattente e prova a vivere la sua vita: sogni, feste, risate, flirt e sesso. Nove parrucche diventano l’elisir della vita di Sophie. A volte coraggiosamente selvaggia, erotica o romantica, a seconda del colore e dello stile, ogni parrucca porta in superficie una parte della personalità di Sophie. Scappando via dalla routine ospedaliera, va a fa baldoria con la sua migliore amica, e si innamora del caro amico Rob. Con umorismo, coraggio e spensieratezza, Sophie trova il coraggio di mostrare al cancro il dito medio, e di sconfiggerlo con forza.

Dopo aver diretto Sophie Scholl nel dramma storico acclamato dalla critica, che ha vinto due Orsi d'Argento al Festival di Berlino del 2005, il regista si lascia ispirare da The Girls With Nine Wigs, il bestseller internazionale di Sophie Van Der Tap, per quello che è stato definito un grande successo di pubblico.

Il film sarà disponibile in Belgio, Danimarca, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia e Regno Unito.
 

  • shares
  • Mail