Smetto Quando Voglio Masterclass: nuova featurette, locandine e videogioco ufficiale

Smetto Quando Voglio Masterclass: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Sydney Sibilia nei cinema italiani dal 2 febbraio 2017.

 

Ha debuttato nei cinema italiani la commedia Smetto Quando Voglio - Masterclass e O1 Distribution ha reso disponibili una nuova clip con un "dietro le quinte" del film e nuovi character poster ufficiali.

Le nuove locandine ritraggono Greta Scarano (Paola Coletti, l’Ispettore di polizia che raduna la banda per avere una squadra operativa che agisca oltre la legge e debelli le smart drugs), Rosario Lisma (Vittorio, specializzato in diritto canonico, l’avvocato della banda), Marco Bonini (Giulio Bolle, anatomia umana, cervello in fuga, fisico da surfista, conosce il corpo umano come nessun altro), Giampaolo Morelli (Lucio Napoli, ingegneria meccatronica, anche lui cervello in fuga) e Valeria Solarino (Giulia, assistente sociale, compagna di Pietro Zinni da cui aspetta un figlio).

Inoltre a questo LINK trovate il videogioco ispirato al film, disegnato in Pixel Art con un'estetica retrò ispirata agli Arcade Games anni ’80. Il gioco si sviluppa su 4 livelli, in ognuno troviamo i membri della "banda dei ricercatori" alle prese con smart drugs, polizia e...altri ostacoli, diretti richiami al film. Il gioco è stato realizzato da Diego Sacchetti (Morbidware) e Matteo Corradini.

 

 

 

Smetto Quando Voglio Masterclass: nuovi trailer, locandina e cover del fumetto


 

Debutta oggi 2 febbraio nei cinema d'Italia Smetto Quando Voglio - Masterclass secondo capitolo della trilogia comedy all'italiana di Sydney Sibilia che si concluderà con il capitolo conclusivo "Ad Honorem" in arrivo nel 2018.

01 Distribution ha reso disponibili due nuovi trailer del film, di cui uno "riassuntivo", che vi proponiamo insieme ad una nuova locandina ufficiale e 4 cover alternative del fumetto spin-off ispirato al film, disponibile in edicola con la Gazzetta dello Sport, scritto da Roberto Recchioni e disegnato da Giacomo Bevilacqua. Le 4 cover variant da collezionare sono disegnate da Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni, Riccardo Torti “Torti Marci” e Zerocalcare.

 

NOTE DI PRODUZIONE

La voglia di stravolgere le regole e gli stilemi del cinema italiano, non solo dal punto di vista narrativo, è stata chiara fin da quando Sydney ha condiviso l'idea di voler scrivere girare i due sequel di Smetto Quando Voglio, MASTERCLASS e AD HONOREM contemporaneamente. La sua intenzione era chiara: omaggiare le grandi saghe del cinema d’avventura, da Indiana Jones a Ritorno al Futuro, con l'occhio della commedia all'italiana e delle saghe Marvel. Una follia, una follia bellissima per tutti noi, che abbiamo messo dentro questo grande film tutto lo slancio, il divertimento e l'entusiasmo che un'idea del genere meritava. Le scene del primo film riviste da nuove “angolazioni” e dal punto di vista dei nuovi personaggi, e la grandiosa complessità delle sequenze action, ci hanno in qualche modo obbligato al massimo sforzo, con l’obiettivo di offrire allo spettatore un'esperienza entusiasmante, senza freni, ricca e piena di inventiva, che non lasciasse nulla di intentato. Ogni pagina è stata una sfida nuova, tanti attori, tanta adrenalina, e un budget inusuale per il nostro cinema, che fosse messo però tutto “davanti alla macchina da presa”, per dare allo spettatore quello che secondo tutti noi merita.
La scena del cappottamento di Alberto (che lega tutti e tre i film), realizzata con un originale rotatore studiato apposta, oppure l'incredibile sequenza dell’assalto al treno, sono solo alcuni esempi del lavoro che ha coinvolto tantissimi professionisti di diversi reparti, ancora una volta in un lavoro di grande sinergia e competenza, sempre con l'obiettivo di restituire qualcosa di spettacolare, di mai visto prima in Italia. Il treno, dice sempre Sydney, è il simbolo di una forza irrefrenabile, e l’assalto il sogno di ogni film d’azione. Per girare la complessa sequenza la troupe ha scovato la location perfetta nei pressi di Brindisi, dove al centro di un lungo rettilineo corre un binario ferroviario. Qui le riprese sono durate per giorni, coinvolgendo insieme ai nostri attori decine tra operatori e stuntmen, i veri protagonisti della sequenza. Un utilizzo così massiccio di acrobati e saltatori è in effetti tutt’altro che frequente nel cinema italiano, ma la sequenza immaginata da Sydney non poteva affatto farne a meno.

 

 

 

 

Smetto Quando Voglio Masterclass: nuova clip, due locandine e "making of" del fumetto


 

01 Distribution ha reso disponibili nuove clip e due locandine ufficiali del sequel Smetto Quando Voglio Masterclass in arrivo nei cinema il prossimo 2 febbraio.

Le clip includono una nuova scena del film e il "making of" del fumetto ufficiale in edicola con la Gazzetta dello Sport da lunedì 30 gennaio, mentre i due nuovi poster sono ispirati alle serie tv “Il Trono di Spade” e “Stranger Things”.

 

NOTE DI REGIA

Diciamo subito una cosa. Le note di regia sono una cosa difficilissima. Sintetizzare quasi tre anni di lavoro in una pagina word è quanto più complicato mi sia mai capitato di fare. Partiamo dalle cose semplici che forse già conoscete: Smetto Quando Voglio – Masterclass è il secondo capitolo di una trilogia, ed è stato girato contemporaneamente (o back to back, come dicono quelli bravi) a Smetto Quando Voglio – Ad Honorem, che sarà il terzo e ultimo capitolo della saga. Avevamo tutti in mente tante cose quando abbiamo scelto di ampliare l'universo di Smetto Quando Voglio con altri due film, e sono felice di quello che è venuto fuori: un inedito mix tra la commedia all'italiana nella sua accezione più classica e le trilogie americane della Marvel. Era l'autunno del 2014 quando, per scherzare, in un'intervista a Londra parlai per la prima volta della trilogia di Smetto. Il film era all'apice del suo piccolo grande successo, e tutti mi chiedevano di un ipotetico “due”. I sequel, si sa, sono sempre qualcosa di spinoso. In Italia poi tendenzialmente vengono percepiti come un'operazione prendi i soldi e scappa, qualcosa da cui un regista, o un autore, dovrebbero stare lontani anni luce. Eppure qualcosa non mi tornava. La mia formazione cinematografica, come ho dichiarato un sacco di volte, è nata dalla visione di tutta una serie di film, sia italiani che americani, anni '70, '80 e '90, che sono stati un po' la mia scuola di cinema. Tra questi c'erano dei film che tutt'ora amo moltissimo come Terminator 2, Ghostbusters 2, la trilogia di Ritorno al Futuro, quella di Indiana Jones, Fantozzi, Amici miei. Molti di questi sono sequel, alcuni sono saghe, altri trilogie.

 

 

Ma la vera spinta a procedere è arrivata ancora una volta dall'estero: le proiezioni ai vari festival in giro per il mondo erano tutte sold out perché invase da ricercatori italiani tra i quali si era sparsa la voce di un film che li riguardava. Per questi ricercatori in esilio la società ha trovato un nome drammaticamente poetico: cervelli in fuga. Questa categoria era stata ignorata nel primo film, e il secondo capitolo della saga volevo parlasse anche di loro, una specie di dedica. Dico “anche” perché in effetti Smetto Quando Voglio – Masterclass parla di un sacco di cose, che ho voluto raccontare con il mio sguardo: i tempi in cui viviamo, il fatto che a volte non ci si prende abbastanza cura di alcune intelligenze, la voglia di riscatto. Ma è anche un omaggio al cinema d'azione americano di qualche anno fa, così come alla nostra “commedia all'italiana”, e a tutta una serie di meccanismi narrativi in cui forse, quelli della mia generazione, potrebbero riconoscersi. La saga di Smetto Quando Voglio è stato un viaggio lunghissimo e bellissimo. Una vera “epopea” che ha richiesto un anno e mezzo di scrittura, una lunghissima preparazione dedicata ad alcune sequenze che non avevano un precedente in Italia, e quasi venti settimane di riprese in giro per il mondo, oltre a mesi di post produzione, con oltre trecento persone che hanno lavorato gomito a gomito con un unico scopo. Farvi fare due risate. [Sydney Sibilia]

 

 

 

Smetto Quando Voglio Masterclass: prima clip e nuovo trailer


 

Debutta nei cinema d'Italia il prossimo 2 febbraio Smetto Quando Voglio Masterclass, sequel di Sydney Sibilia che riporta in azione la banda di ricercatori precari / spacciatori improvvisati per una nuova missione: formare una task force al servizio della polizia per contrastare il dilagare delle smart drugs così da poter avere la fedina penale di nuovo pulita, ma per portare a termine questa nuova missione dovranno contare su nuove leve. riportando in Italia nuove reclute tra i tanti “cervelli in fuga” scappati all’estero.

01 Distribution ha reso disponibili un nuovo trailer del film e una prima clip in cui la squadra. capitanata dal Pietro Zinni di Edoardo Leo. deve fare un'irruzione in un covo di spacciatori le cui modalità però scateneranno uno spassoso dibattito interno al gruppo.

 

 

 

Smetto Quando Voglio Masterclass: nuovi poster e il fumetto ufficiale del film


 

O1 Distribution ha reso disponibili 6 nuovi character poster per Smetto Quando Voglio Masterclass, il sequel di Sydney Sibilia in cui ritroveremo la vecchia banda dei ricercatori al completo: Edoardo Leo (Pietro Zinni, il leader e teorico della banda dei ricercatori), Stefano Fresi (Alberto Petrelli, il chimico, braccio destro di Pietro), Paolo Calabresi (Arturo Frantini, l’archeologo, massimo esperto di cartografia archeologica e urbanistica della Roma antica nonché autista della banda), Valerio Aprea e Lorenzo Lavia (rispettivamente Mattia Argeri e Giorgio Sironi, i latinisti, “braccio armato” della banda), Pietro Sermonti (Andrea De Sanctis, l’antropologo, il responsabile dell’invisibilità della banda dei ricercatori) e Libero De Rienzo (Bartolomeo Bonelli, l’economista, la mente contabile).

In attesa dell’uscita del film, nelle sale dal 2 febbraio, arriva in edicola anche l’omonimo fumetto spin-off ispirato al film. Una nuova “stupefacente” e divertente avventura per la banda dei ricercatori, questa volta alle prese proprio con il mondo dei fumetti. A scrivere l’albo è Roberto Recchioni, curatore di “Dylan Dog” e creatore di “Orfani”, a disegnarlo Giacomo Bevilacqua, graphic novelist nonché creatore della strip comica “A Panda piace”.

Il fumetto sarà in edicola con la Gazzetta dello Sport da lunedì 30 gennaio, al costo di 2,50 euro, composto da 40 pagine in formato 17 x 21 cm e arricchito da 4 esclusive cover variant da collezionare disegnate da Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni, Riccardo Torti “Torti Marci” e Zerocalcare.

 

smetto-quando-voglio-masterclass-nuovi-poster-e-il-fumetto-ufficiale-del-film.jpg

 

 

Smetto Quando Voglio Masterclass: trailer, poster e foto del film di Sydney Sibilia


 

O1 Distribution ha reso disponibili trailer, foto e locandina di Smetto Quando Voglio - Masterclass, sequel diretto da Sydney Sibilia, prodotto da Groenlandia e Fandango con Rai Cinema in uscita nelle sale il 2 febbraio 2017.

Il cast include Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Marco Bonini, Rosario Lisma, Giampaolo Morelli, Luigi Lo Cascio, Greta Scarano, Valeria Solarino.

 

 

La banda dei ricercatori è tornata. Anzi, non è mai andata via. Se per sopravvivere Pietro Zinni e i suoi colleghi avevano lavorato alla creazione di una straordinaria droga legale diventando poi dei criminali, adesso è proprio la legge ad aver bisogno di loro. Sarà infatti l’ispettore Paola Coletti a chiedere al detenuto Zinni di rimettere su la banda, creando una task force al suo servizio che entri in azione e fermi il dilagare delle smart drugs. Agire nell’ombra per ottenere la fedina penale pulita: questo è il patto. Il neurobiologo, il chimico, l'economista, l'archeologo, l’antropologo e i latinisti si ritroveranno loro malgrado dall’altra parte della barricata, ma per portare a termine questa nuova missione dovranno rinforzarsi, riportando in Italia nuove reclute tra i tanti “cervelli in fuga” scappati all’estero. La banda criminale più colta di sempre si troverà ad affrontare molteplici imprevisti e nemici sempre più cattivi tra incidenti, inseguimenti, esplosioni, assalti e rocambolesche situazioni come al solito… “stupefacenti”.

 

 

Nell'ottobre 2014 il regista Sydney Sibilia intervistato su un potenziale sequel di Smetto quando voglio.

Se faremo il sequel non ne faremo uno, ma il secondo e il terzo episodio insieme. Gireremo contemporaneamente il secondo e il terzo film...il punto è che se vogliamo fare gli scemi, allora facciamo gli scemi bene. Funziona così. Si fa Reloaded e Revolution. Se deve essere una operazione facciamo l’operazione più para-americana, becera che fa ridere. Fatta bene, ma becera.

Nel novembre del 2015 Fandango da luce verde alla produzione di due sequel del film, con una data di inizio riprese fissata a marzo del 2016. Nel febbraio del 2016 Sibilia conferma la data di inizio delle riprese dei due sequel e dichiara di aver terminato la stesura di entrambe le sceneggiature, scritte insieme a Francesca Manieri e Luigi Di Capua. A novembre 2016 viene annunciato il nuovo titolo del film che da Smetto quando voglio - Reloaded diventa Smetto quando voglio - Masterclass.

 

smetto-quando-voglio-masterclass-trailer-poster-e-foto-del-film-di-sydney-sibilia-1.jpg

 

 

  • shares
  • Mail