Will Smith spiega perchè ha scelto "Suicide Squad" e non "Independence Day 2"

Will Smith spiega perché "Suicide Squad" è sembrata una mossa migliore per la sua carriera piuttosto che tornare in "Independence Day 2".

 

Will Smith ha affrontato una decisione molto difficile l'anno scorso. Poteva indossare di nuovo la tuta da pilota e tornare a combattere ancora una volta gli alieni in Independence Day: Rigenerazione, sequel del blockbuster del 1996 Indipendence Day, oppure poteva interpretare un anti-eroe che gioca all'eroe nel cinecomic Suicide Squad di DC Films. Come tutti sappiamo Smith ha scelto quest'ultima opzione che al momento gli è sembrata la scelta migliore.

In molti si stanno chiedendo il motivo per cui Smith ha scelto di interpretare Deadshot al posto del capitano dei marine Steven "Steve" Hiller, personaggio che dopotutto ha contribuito a trasformarlo una delle star da box-office di Hollywood. In una nuova intervista con Entertainment Weekly l'attore ha motivato la sua decisione con la scelta di andare avanti con un nuovo franchise in contrapposizione con un ritorno al passato.

Questo Natale Will Smith è protagonista del film Collateral Beauty, descritto come un sequel "spirituale" del dramma Sette anime di Gabriele Muccino che lo ha visto protagonista ne 2008. Collateral Beauty arriva nelle sale americane il 16 dicembre proprio mentre Suicide Squad debutta in DVD e Blu-ray. Parlando con EW, Smith ha detto di aver scelto Suicide Squad perché voleva prendere una direzione tutta nuova.

Ho avuto due sceneggiature di fronte a me, una per Independence Day 2 e una per Suicide Squad. Ho dovuto scegliere tra le due. La scelta di optare per Suicide Squad non ha nulla a che vedere con la qualità dei film, ma solo sulla scelta di cercare di andare avanti invece di restare ancorato al passato. Io voglio andare avanti ed esplorare, fare cose nuove e creare e nel farlo spero di imbattermi in un nuovo periodo d'oro.

Poiché Will Smith non ha fatto ritorno in Independence Day: Rigenerazione, il regista Roland Emmerich ha deciso di far morire il suo personaggio. Quindi probabilmente non c'è alcuna possibilità per Smith di tornare in un eventuale Indipendence Day 3, che peraltro potrebbe non accadere mai visto che il secondo film si è rivelato un sequel fuori tempo massimo e un flop al box-office. Cosa che non è accaduta invece con Suicide Squad che seppur non apprezzato dalla critica e da una fetta dei fan alla fine può essere considerato un successo per Warner Bros. e DC Films.

Suicide Squad arriva in home-video in un'edizione estesa con scene non incluse nella versione approdata in sala. Ci sono 10 minuti di nuovi filmati nel film, con il Deadshot di Will Smith che ottiene un po' più di tempo sullo schermo. Smith sta attualmente girando con David Ayer, regista di Suicide Squad, la serie tv crime-fantasy Bright che debutterà su Netflix il prossimo anno. Smith passerà poi con Martin Lawrence alle riprese di Bad Boys 3, provvisoriamente intitolato Bad Boys for Life, che prenderanno il via nella prima metà del 2017. Suicide Squad 2 dovrebbe essere annunciato da un giorno all'altro e sicuramente riporterà Will Smith nella "Task Force X" dato che l'attore è stato uno dei punti di forza dell'originale. Collateral Beauty debutta nei cinema italiani il 4 gennaio 2017.

 

will-smith-spiega-perche-ha-scelto-suicide-squad-e-non-independence-day-2.jpg

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail