Rogue One: Jyn Erso torna in uno spin-off di Luke Skywalker?

Felicity Jones è sotto contratto con Disney e Lucasfilm per un sequel di “Star Wars: Rogue One” e nascono speculazioni su una possibile presenza di Jyn Erso in un potenziale film su Luke Skywalker.

I fan di Star Wars hanno avuto il loro regalo di Natale con l’uscita dello spin-off Rogue One e i fan più fedeli hanno potuto apprezzare tutti le citazioni e gli omaggi che il regista Gareth Edwards ha disseminato nel film, e una protagonista femminile di spessore come Felicity Jones nei panni di Jyn Erso che ha quanto pare ha firmato un contratto per un sequel di Star Wars: Rogue One.

 

 

Attenzione a seguire trovate importanti spoiler su Star Wars: Rogue One quindi continuate a leggere a vostro rischio e pericolo.

 

The Hollywood Reporter sostiene che Felicity Jones è sotto contratto con Disney e Lucasfilm per un sequel di Rogue One: A Star Wars Story, che è addirittura sconcertante per chi ha visto il film, dal momento che Jyn Erso nel finale muore. Non sembrano esserci ambiguità sul destino di Erso, il personaggio s’immola per la causa al fianco del Cassian Andor di Diego Luna. A fornire un chiarimento è arrivata il presidente di Lucasfilm Kathleen Kennedy che ha recentemente affermato che il film per cui la Jones ha firmato non deve essere per forza un un sequel di Rogue One.

Chi ha visto il film sa che un sequel di Rogue One non è cosa fattibile poiché gli eventi dello spin-off culminano nell’incipit di Una nuova speranza che diventa essenzialmente un sequel di Rogue One. Ma questo contratto è stato stipulato molto tempo prima che il film fosse completato, quindi ci potrebbe essere un altro motivo per cui Felicity Jones è sotto contratto per un sequel. La fonte rileva che ci sono voci dello sviluppo di uno spin-off su un giovane Luke Skywalker, film dove Jyn Erso potrebbe tornare sfruttando così l’opzione sul contratto di Felicity Jones.

Alcuni mesi fa era emersa online la notizia che Rogue One avrebbe fruito di nuove riprese piuttosto estese. Il prodotto finale ha finito per essere molto solido e secondo le opinioni di critica e fan queste riprese extra hanno dato i loro frutti donando solidità alla messinscena. Tuttavia è stato osservato che moltissime sequenze utilizzate per i trailer non sono finite nel film. Alcune di quelle sequenze fanno pensare ad un finale originale diverso del film, così sembra possibile che Jyn Erso in un primo momento uscisse illesa dalla missione sul pianeta Scarif. Se così fosse avrebbe senso che Felicity Jones fosse stata opzionata per un altro film.

Star Wars: Rogue One di fatto espande la mitologia che circonda gli eventi di Star Wars: Una nuova speranza e in qualche modo dona solidità e migliora quella storia originale. Detto questo non abbiamo mai sentito parlare di Jyn Erso o di uno qualsiasi di questi altri ribelli che hanno rubato i piani della Morte Nera. Se fossero sopravvissuti non ne vremmo sentito parlare in qualche punto della Trilogia originale? Questa domanda rende logica e ineccepibile la scelta del regista Gareth Edwards e del team creativo di trasformare la missione su Scarif in un’ecatombe. Così anche se Felicity Jones ha un contratto per un altro film chiaramente non sarà di certo per un sequel di Rogue One.

 

Fonte: Movieweb

 

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Star Wars

Tutto su Star Wars →