E’ morta Zsa Zsa Gabor – Il ricordo di Blogo

Blogo ricorda Zsa Zsa Gabor attrice e celebrità mondana scomparsa a 99 anni.

E’ scomparsa Zsa Zsa Gabor, l’attrice e celebrità mondana si è spenta a 99 anni nella sua casa di Los Angeles.

 

E’ scomparsa a 99 anni Zsa Zsa Gabor popolare attrice ungherese la cui carriera cinematografica copre cinque decenni 50 anni e oltre 30 film.

Gabor esordisce negli anni ’50 con ruoli nei film Moulin Rouge, Lili, L’infernale Quinlan di Orson Welles e La regina di Venere. Negli anni ’60 l’attrice appare in alcuni film di genere come la commedia romantica Venere in pigiama (1962), l’horror thriller La bambola di pezza (1966) e Arrivederci, Baby! (1966).

Gli anni ’70 la vedono interpretare la spia Mata Hari in Up the Front (1972) a cui fanno seguito ruoli nel film indipendente Every Girl Should Have One (1978) e nella commedia Won Ton Ton il cane che salvò Hollywood (1976).

Negli anni ’80 e ’90 Gabor interpreta alcuni cameo come nel sequel horror Nightmare 3 – I guerrieri del sogno e in Una pallottola spuntata 2½ – L’odore della paura (1991). Altri crediti dell’attricd includono ruoli in Pezzi duri…e mosci (1992), A Beverly Hills…signori si diventa (1993) e in Il ritorno della famiglia Brady (1996) ultimo ruolo dell’attrice.

 

Filmografia

Modelle di lusso (Lovely to Look At), regia di Mervyn LeRoy (1952)
Matrimoni a sorpresa (We’re Not Married!), accreditata come ZsaZsa Gabor, regia di Edmund Goulding (1952)
Moulin Rouge, regia di John Huston (1952)
Storia di tre amori (The Story of Three Loves), episodio “Mademoiselle”, regia di Vincente Minnelli (1953)
Lili, regia di Charles Walters (1953)
Il nemico pubblico n° 1 (L’Ennemi public n° 1), regia di Henri Verneuil (1953)
Sangue e luci (Sangre y luces), regia di Georges Rouquier (1954)
Il circo a tre piste (3 Ring Circus), regia di Joseph Pevney (1954)
Ball der Nationen, regia di Karl Ritter (1954)
Il diabolico avventuriero (Death of a Scoundrel), regia di Charles Martin (1956)
The Girl in the Kremlin, regia di Russell Birdwell (1957)
The Man Who Wouldn’t Talk, regia di Herbert Wilcox (1958)
L’infernale Quinlan (Touch of Evil), regia di Orson Welles (1958)
La regina di Venere (Queen of Outer Space), regia di Edward Bernds (1958)
Come prima (For the First Time), regia di Rudolph Maté (1959)
La contessa azzurra, regia di Claudio Gora (1960)
Pepe, regia di George Sidney (1960)
Astronauti per forza (The Road to Hong Kong), scene cancellate, regia di Norman Panama (1962)
Venere in pigiama (Boys’ Night Out), regia di Michael Gordon (1962)
La bambola di pezza (Picture Mommy Dead), regia di Bert I. Gordon (1966)
Arrivederci, Baby! (Drop Dead Darling), regia di Ken Hughes (1966)
La gang dei diamanti (Jack of Diamonds), regia di Don Taylor (1967)
Up the Front, regia di Bob Kellett (1972)
Won Ton Ton il cane che salvò Hollywood (Won Ton Ton: The Dog Who Saved Hollywood), regia di Michael Winner (1976)
Every Girl Should Have One, regia di Robert Hyatt (1978)
Frankenstein’s Great Aunt Tillie, regia di Myron J. Gold (1984)
Nightmare 3: I guerrieri del sogno (A Nightmare on Elm Street 3: Dream Warriors), regia di Chuck Russell (1987)
Strauss, re senza corona (Johann Strauss – Der König ohne Krone), regia di Franz Antel (1987)
Biancaneve – E vissero felici e contenti (Happily Ever After), solo voce, regia di John Howley (1990)
Una pallottola spuntata 2½ – L’odore della paura (The Naked Gun 2½: The Smell of Fear), regia di David Zucker (1991)
Pezzi duri… e mosci (The Naked Truth), regia di Nico Mastorakis (1992)
A Beverly Hills… signori si diventa (The Beverly Hillbillies), regia di Penelope Spheeris (1993)
Il ritorno della famiglia Brady (A Very Brady Sequel), regia di Arlene Sanford (1996)

Doppiatrici italiane

Rosetta Calavetta in: Lili (ridoppiato), Moulin Rouge, Il diabolico avventuriero, La regina di Venere
Micaela Giustiniani in: Matrimoni a sorpresa, L’infernale Quinlan (ridoppiato)
Paola Giannetti in: A Beverly Hills… signori si diventa

I Video di Cineblog