Box Office Cina, esordio da 67.4 milioni di dollari per The Great Wall

In Italia a fine febbraio, The Great Wall di Zhang Yimou ha già fatto suo il botteghino cinese.

the-great-wall-trailer-italiano-e-locandina-del-film-di-zhang-yimou-con-matt-damon.jpg

Se in America e in Italia uscirà solo tra metà e fine febbraio, The Great Wall di Zhang Yimou, regista di Hero e La Foresta dei Pugnali Volanti, è sbarcato nei cinema cinesi lo scorso weekend. Co-produzione cinese/americana da 150 milioni di dollari di budget (si tratta del film più costoso mai girato in Cina), The Great Wall ha esordito con 67.4 milioni di dollari incassati tra il 16 e il 18 dicembre. Si tratta del 4° miglior esordio del 2016 nel Paese del Dragone. Battuto anche Warcraft, partito con 65,141,191 dollari e a fine corsa qui arrivato ai 220 milioni. A finanziare la pellicola Legendary, Universal, China Film Group e Le Vision Pictures, con Matt Damon alla guida di un cast a dir poco 'misto', comprendendo Jing Tian, Pedro Pascal, Willem Dafoe e Andy Lau.

The Great Wall racconta la storia di un gruppo scelto, alle prese con la valorosa difesa dell’umanità su uno dei più iconici monumenti del mondo. La muraglia cinese. Travolto dalle polemiche per il ruolo di protagonista, Damon ha così difeso con le unghie e con i denti il proprio personaggio, bianco e tutt'altro che asiatico. Perché il divo proprio non ci sta a dover sentir parlare di 'whitewashing'.

“Una volta che la gente vedrà che si tratta di un film di mostri, una storia di finzione in cui non ho sottratto il ruolo a nessun attore cinese, capirà che il film non è stato modificato in nessun modo a causa mia”.

  • shares
  • Mail