• Film

Stasera in tv: “Dracula Untold” su Italia 1

Italia 1 stasera propone “Dracula Untold”, film fantasy del 2014 diretto da Gary Shore e interpretato da Luke Evans, Sarah Gadon, Charles Dance e Dominic Cooper.

 

Cast e personaggi

Luke Evans: Vlad III di Valacchia
Sarah Gadon: Mirena
Charles Dance: Maestro Vampiro
Dominic Cooper: Maometto II
Zach McGowan: Shkelgim
Noah Huntley: Capitano Petru
William Houston: Cazan
Art Parkinson: Ingeras
Ferdinand Kingsley: Hamza Bey
Paul Kaye: Lucian

Doppiatori italiani

Simone D’Andrea: Vlad III di Valacchia
Francesca Manicone: Mirena
Saverio Moriones: Maestro Vampiro
Gianfranco Miranda: Maometto II
Alessandro Messina: Shkelgim
Fabrizio Pucci: Capitano Petru
Mario Cordova: Cazan
Francesco Ferri: Ingeras
Andrea Mete: Hamza Bey
Franco Mannella: Lucian

 

Trama e recensione

Corre l’anno 1462, e la Transilvania gode di un lungo periodo di pace, ormai stanca delle guerre, sotto il governo giusto e magnanimo del principe Vlad III di Valacchia (Luke Evans) e della sua amata e coraggiosa moglie Mirena (Sarah Gadon) . La coppia reale assicura al paese la pace e al suo popolo la protezione, difendendolo dal potente impero ottomano, un flagello dilagante che ha come obiettivo la dominazione del mondo. Ma quando il sultano Mehmed Secondo (Dominic Cooper) pretende che mille giovani della Valacchia, tra cui il figlio di Vlad, Ingeras (Art Parkinson) siano strappati alle famiglie e arruolati a forza nel suo esercito, Vlad si trova di fronte a una drammatica scelta: fare quello che suo padre aveva fatto prima di lui e consegnare il figlio al sultano, oppure ottenere l’aiuto di un mostro per sconfiggere i turchi, condannando la propria anima a una vita di servitù. Vlad si mette in viaggio per la cima del Dente Rotto, dove incontra un demone (Charles Dance) con il quale stringe un patto faustiano che darà al principe la forza di cento uomini, la fulminea velocità di una stella cadente e il potere di schiacciare i propri nemici. In cambio gli sarà inflitta una sete insaziabile di sangue umano. Se Vlad riuscirà a resistere per tre giorni a questa pulsione, tornerà a essere se stesso e forse riuscirà anche a salvare il proprio popolo; ma, se ne berrà, sarà costretto a dimorare nell’oscurità per il resto della vita, nutrendosi unicamente di sangue umano…e distruggendo quello che ha di più caro.

 

 

Note di produzione – Un Dracula “revisionista”

stasera-in-tv-dracula-untold-su-italia-1-4.jpg

Dal 1897, data della prima pubblicazione della fondamentale opera di Bram Stoker
“Dracula” , quello che resta uno dei personaggi letterari più popolari dei nostri tempi è stato protagonista di film, romanzi, musica, cartoni animati, ed è oggi altrettanto influente di quando, 120 anni fa, il suo creatore diede origine a un vero e proprio fenomeno culturale. Ma stupisce che, nonostante la sua pervasiva presenza nella cultura popolare, le origini di questa icona dei “non-morti” non siano mai state esplorate sul grande schermo. Perché l’uomo passato alla storia con il nome di Dracula fu a tutti gli effetti un personaggio storico, che instillò terrore a milioni di persone esattamente come i vampiri degli antichi miti. Presente nella quasi totalità delle culture e delle lingue della terra, dalla Lilitu babilonese, il demone che divora i neonati, all’Asasabonsam degli Ashanti del Ghana coi suoi denti di ferro, la leggenda delle creature della notte che succhiano sangue accompagna l’uomo da migliaia di anni. Ma solo nel decimo secolo, nell’Europa slava, il termine “vampiro” compare per la prima volta in una lingua moderna. La stopria di Dracula Untold si nutre dei poteri arcani attribuiti a Dracula da secoli di superstizione, ma il nostro racconto trae origine dalla cronaca delle gesta di una figura storica realmente esistita: quella di Vlad III di Valacchia, conosciuto presso gli ottomani come Kaziglu Bey, il Principe Impalatore. Gli sceneggiatori hanno attinto a molte notizie reali sul tiranno, inserendole nella saga fantastica. Vlad III era nato nel 1431 in Transylvania. Quando era bambino il padre fu costretto a cederlo in ostaggio, insieme al fratello minore, al sultano Murad II, che li tenne prigionieri a Costantinopoli per sei anni addestrandoli alla guerra. Dato che la Transilvania fungeva da cuscinetto tra due imperi, quello ottomano e quello asburgico, i giovani nobili vivevano in permanente stato di guerra, e dovettero sobbarcarsi molti sacrifici. Vlad III divenne uno spietato conquistatore, il cui metodo di tortura favorito era impalare i nemici, lasciandoli agonizzare per giorni. Questa terrificante abitudine gli valse il nome postumo di Vlad l’Impalatore (Vlad Tepes). Dato che suo padre Vlad II apparteneva all’Ordine del Drago, una società segreta di cavalieri cristiani che combatteva i musulmani dell’impero ottomano, prese il nome di Dracul, che in lingua romena significa “demone-drago”. Dopo la sua morte, Vlad III governò la Valacchia, situata a sud della Transilvania, dal 1448 fino alla morte, nel 1476. Come suo padre, Vlad III entrò a far parte dell’Ordine del Drago facendosi così chiamare Dracula dai suoi uomini, che significa “figlio del demone-drago”. Si racconta che sia stato ucciso nel 1476 combattendo contro i turchi; la sua testa fu esposta a Costantinopoli, perché tutti vedessero e provassero terrore.

 

 

Curiosità

stasera-in-tv-dracula-untold-su-italia-1-2.jpg
  • Questo film era destinato ad essere il primo capitolo di una serie reboot dei classici “Mostri Universal” popolari tra gli anni ’30 e ’40 con film come Dracula, Frankenstein, L’uomo invisibile, La Mummia e L’uomo lupo. E’ stato poi rivelato che Dracula Untold non sarebbe stato parte della serie reboot che prenderà il via nel 2017 con un nuovo remake del classico La Mummia.
  • Il nome “ingeras” (il figlio di Dracula) significa “piccolo angelo” in rumeno.
  • Il vero Vlad Tepes era un principe di Valacchia. Egli regnò per due mesi come “burattino” dei turchi nel 1448, poi per sei anni dal 1456 al 1462, poi per l’ultima volta nel 1476 anno in cui venne ucciso.
  • Nel ruolo di dracula era stato originariamente scelto Sam Worthington poi sostituito da Luke Evans.
  • La frase che Vlad cita alla fine (“Perché pensare questa vita separata dalla prossima, quando l’una nasce dall’altra”) sono versi tratti da una poesia di Mevlana Rumi Jelaluddin, sant’uomo e mistico del 13° secolo.
  • Il film è stato girato a Belfast (Irlanda del Nord) presso lo studio Castlereagh Road.
  • Il film era originariamente intitolato “Dracula Year Zero” quando Sam Worthington era ancora designato a protagonista.
  • Charles Dance, Art Parkison e Paul Kaye sono tutti apparsi nella serie tv Il trono di spade.
  • Samantha Barks era stata annunciata come Baba Yaga e Charlie Cox in un ruolo non specificato, ma entrambi i loro ruoli sono stati tagliati dal film.
  • Abbie Cornish ha rifiutato il ruolo di protagonista femminile.
  • Questo è il lungometraggio d’esordio del regista Gary Shore.
  • Il film costato 70 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 217.

 

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-dracula-untold-su-italia-1-3.jpg
  • Le musiche originali del film sono del compositore tedesco Ramin Djawadi che dopo il debutto nel 2004 con le musiche dell’action-horror con vampiri Blade: Trinity ha composto svariate colonne sonore di film fantasy tra cui musiche per Iron Man, Scontro tra titani, Pacific Rim e il remake Fright Night – Il vampiro della porta accanto.

 

stasera-in-tv-dracula-untold-su-italia-1-5.jpgTRACK LISTINGS

1. Prologue
2. Hand O’ Bats p1 / Hand O’ Bats p2
3. This Life and The Next
4. Son Of The Dragon
5. The Brood
6. Three Days
7. Son of The Devil
8. Lord Impaler
9. Vlad vs. 1000
10. The Silver Tent
11. I Will Come Again
12. Dracula Untold
13. Epilogue
14. Mirena
15. Sultan Mehmed
16. The Handover
17. Eternal Love
18. Janissary Attack
19. Broken Tooth

Per ascoltare la colonna sonora integrale clicca QUI.

 

 

 

I Video di Cineblog