Star Wars 8: Carrie Fisher aveva terminato le sue riprese prima della sua scomparsa

Fonti vicine a Lucasfilm e Disney hanno confermato che Carrie Fisher aveva terminato di girare il suo ruolo di Generale Leia in “Star Wars: Episodio VIII”.

 

Anche se ricoverata in gravi condizioni, si era sperato che Carrie Fisher superasse il grave infarto subito, che purtroppo ne ha invece causato la prematura scomparsa a 60 anni. La Fisher sarà sempre e per sempre conosciuta per il ruolo della Principessa Leia nel franchise di Star Wars e anche se questo non può assolutamente lenire il dolore dei fan di tutto il mondo, potremo vederla un’ultima volta come l’iconica Leia Organa in Star Wars: Episodio VIII. E’ stato confermato che l’attrice aveva terminato di girare tutte le sue scene per il film e che il sequel sarà in grado di continuare come previsto.

Secondo Variety alcune fonti hanno confermato che Carrie Fisher aveva finito la sua parte di riprese per Star Wars: Episodio VIII che aveva concluso la produzione pochi mesi fa. Anche se ci fossero, come capita spesso con produzioni di tale portata, riprese aggiuntive o modifiche, non avrebbero coinvolto la Fisher. Resta invece da vedere come i piani saranno modificati per Star Wars 9 visto che Leia era destinata ad apparire anche nel finale di questa nuova trilogia.

Dopo l’attacco di cuore sopraggiunto durante un volo per Los Angeles con cui l’attrice stava tornando da Londra, una delle tappe del suo tour per promuovere il suo nuovo libro autobiografico “The Princess Diarist”, Carrie Fisher era stata prontamente soccorsa a bordo e in seguito ricoverata in ospedale. Sua madre Debbie Reynolds ha riportato un paio di giorni fa che Carrie Fisher era in condizioni stabili, notizia che ha fatto sperare in un miglioramento. Purtroppo un aggravamento delle sue condizioni è stato seguito dall’annuncio della morte dell’attrice, annuncio dato da sua figlia Billie Lourd e pubblicato dalla rivista People.

[quote layout=”big”]E’ con profonda tristezza profonda che Billie Lourd conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è deceduta alle 8:55 di questa mattina. Lei era amata dal mondo e ci mancherà profondamente. Tutta la nostra famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e preghiere.[/quote]

Billie Lourd ha avuto una piccola parte in Star Wars: Il risveglio della Forza, ruolo che si dice sia stato ampliato, insieme a quello della madre, in Star Wars 8. I dettagli sull’Episodio VIII sono stati piuttosto scarsi e per la maggior parte non confermati, quindi non è chiaro quanto grande questa volta sarà il ruolo di Carrie Fisher. Anche se in Star Wars: Il risveglio della Forza il suo ruolo era relativamente piccolo, l’attrice ha regalato ai fan un momento di grande commozione quando Han Solo e Leia si sono ritrovati in un affettuoso abbraccio.

Non è chiaro al momento se Disney e Lucasfilm affronteranno la morte di Carrie Fisher in Star Wars 8 o se l’affronteranno nel film successivo, ma certamente è qualcosa che dovrà essere gestito. Star Wars: Episodio 8 diretto da Rian Johnson  è attualmente previsto in sala il 15 dicembre 2017. Star Wars: Episodio IX è attualmente previsto nei cinema per il 23 maggio 2019 diretto da Colin Trevorrow, ma la scomparsa di Carrie Fisher avrà sicuramente effetto sugli eventi di quest’ultimo capitolo.

 

Fonte: Movieweb

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Star Wars

Tutto su Star Wars →