Box Office Usa, Il diritto di contare come The Help: era dal 2011 che un film al femminile non manteneva la vetta

Octavia Spencer si è ripetuta. Dopo The Help anche Il diritto di contare vola al box office.

DF-03283_R3 - Mary Jackson (Janelle Monae, left), Katherine Johnson (Taraji P. Henson) and Dorothy Vaughan (Octavia Spencer) celebrate their stunning achievements in one of the greatest operations in history. Photo Credit: Hopper Stone.

Primo al box office americano per due weekend consecutivi. Il diritto di contare - Hidden Figures, sempre più in odore di Oscar e campione d'incassi in America con 60 milioni di dollari fino ad oggi incassati, ha compiuto un'impresa che non accadeva dal lontano 2011.

Da allora, dall'uscita di The Help, nessun altro titolo 'al femminile' era riuscito a rimanere in vetta per due fine settimana. Il titolo di Tate Taylor, in realtà, rimase in testa per ben 4 weekend di fila, arrivando addirittura ai 169,708,112 dollari totali. 4 le nomination agli Oscar per la pellicola Disney, con Octavia Spencer eletta miglior attrice non protagonista. Ad accumunare i due film proprio la Spencer, in questo caso affiancata da Taraji P. Henson, Janelle Monae, Kirsten Dunst, Jim Parsons e Kevin Costner.

Negli ultimi sette anni, ovviamente, abbiamo visto tanti film con una protagonista femminile in testa al box office per più di una settimana, ma mai con più protagoniste. Il diritto di contare, dall'8 marzo nelle sale d'Italia, racconta l’incredibile storia mai raccontata di Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson, tre brillanti donne afroamericane che – alla NASA – lavorarono ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn, un obbiettivo importante che non solo riportò fiducia nella nazione, ma che ribaltò la Corsa allo Spazio, galvanizzando il mondo intero.

  • shares
  • Mail