Oscar 2017, Damien Chazelle dopo il record di nomination per La La Land: 'sono senza parole'

Damien Chazelle commenta il record di nomination di La La Land.

BEVERLY HILLS, CA - JANUARY 08:  (L-R) Actor Ryan Gosling, actress Emma Stone and filmmaker Damien Chazelle pose in the press room during the 74th Annual Golden Globe Awards at The Beverly Hilton Hotel on January 8, 2017 in Beverly Hills, California.  (Photo by Alberto E. Rodriguez/Getty Images)

32 anni appena e due Golden Globe vinti poche settimane fa, Damien Chazelle è oggi entrato nella Storia degli Oscar grazie alle 14 nomination del suo La La Land (eguagliati Titanic ed Eva contro Eva), tra le quali quali miglior film, miglior regista e migliore sceneggiatura originale. In un colpo solo, tra un mese circa, il regista potrebbe portarsi a casa tre statuette al suo 2° lungometraggio, a lungo cullato e per anni 'rimbalzato' dagli studios, fino al boom di Whiplash.

Intercettato da Variety, lo stesso Chazelle si è detto sbalordito per l'exploit a cui è andato incontro il suo musical, già arrivato ai 174,252,195 dollari incassati in tutto il mondo ed ora pronto al definitivo decollo.

"Quando vengono mezionati film come questi (Titanic e Eva contro Eva, ndr.) , mi gira la testa. Sono senza parole. L'unica cosa che posso dire senza balbettare è che è stato riconosciuto il lavoro svolto da tante persone, e questo significa tanto per me. Ho potuto vedere in prima persona il lavoro, la creatività e le notti insonni che queste persone hanno dedicato al film. Sono a loro molto grato".

Dopo i 3 Oscar vinti da Whiplash, suo film d'esordio, Chazelle potrebbe ora passare al moltiplicatore con La La Land, in attesa del suo 3° progetto, 'First Man', che farà ulteriormente crescere le aspettative nei confronti del regista. Ma lui, a questo, ora non ci vuole proprio pensare.

"E' strano, ma ora non sto nemmeno troppo pensando a quello che succederà. Sei sconvolto, stordito e non hai altra scelta se non vivere nel presente. Forse questo significa che stai per andare incontro ad un grande e inesorabile declino. Ma speriamo di no!".

Fonte: Variety

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail