Tempesta, Daniele Luchetti fa un film 'ispirato' a Silvio Berlusconi

Elio Germano ritrova Daniele Luchetti con Tempesta.

Perso apparentemente per strada il progetto targato Paolo Sorrentino, sarà Daniele Luchetti a portare in sala la vita di Silvio Berlusconi. Anche se non in maniera diretta. Intervistato dal Corriere della Sera, il regista ha parlato di Tempesta, titolo provvisorio di una commedia sociale 'ispirata' all'ex Premier.

«Chiariamo subito che la vicenda di Berlusconi è solo lo spunto iniziale: la storia poi segue un corso diverso».

Al centro della scena un anziano signore che nega l'avanzare dell'età, le rughe e il mondo nuovo che lo circonda, un magnate della finanza condannato per frode fiscale che passa un anno ai servizi sociali, un caimano che si rifugia nello show, ribalta la realtà, la mistifica. Protagonista Elio Germano, che con Luchetti ha già girato Mio fratello è figlio unico e La nostra Vita, con cui vince il premio per la miglior interpretazione maschile al Festival di Cannes. Via alle riprese imminenti, a Roma, per un Luchetti che solo lo scorso anno, proprio con la Medusa di Berlusconi, ha girato Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente.

  • shares
  • Mail