Stasera in tv: "La scuola più bella del mondo" su Canale 5

Canale 5 stasera propone "La scuola più bella del mondo", film commedia del 2014 diretto da Luca Miniero (Benvenuti al Sud) e interpretato da Christian De Sica, Angela Finocchiaro e Rocco Papaleo.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Christian De Sica: Preside Filippo Brogi
Rocco Papaleo: Prof. Gerardo Gergale
Angela Finocchiaro: Prof.ssa Wanda Pacini
Nicola Rignanese: Augusto Soreda
Lello Arena: Preside Arturo Moscariello
Miriam Leone: Prof.ssa Margherita Rivolta
Massimo De Lorenzo: Ispettore
Roberto Farnesi: Preside Virgilio Neri
Ubaldo Pantani: Assessore Duccio Burroni

 

Trama e recensione


stasera-in-tv-la-scuola-piu-bella-del-mondo-su-canale-5-18.jpeg

 

Filippo Brogi (Christian De Sica) è il preside puntiglioso di una scuola media toscana che per vincere la Coppa di Scuola dell’Anno cerca di organizzare un gemellaggio con degli studenti di Accra, Ghana. Non tutto però sembra corrispondere al programma: il maldestro bidello della scuola, con l’ “aiuto” della tecnologia,  invece di mandare la richiesta a Accra la invia...ad Acerra, Napoli! Brogi, insieme alla giovane professoressa Margherita Rivolta (Miriam Leone), si trova così ad accogliere con lo striscione “Benvenuta Africa” una classe di ragazzini napoletani scatenati, accompagnati dall’eccentrico professore Gerardo Gergale (Rocco Papaleo) e dalla collega Wanda Pacini (Angela Finocchiaro). A volte la tecnologia inganna. Anziché semplificare la vita genera equivoci e confusione.

 

 

Note di regia


stasera-in-tv-la-scuola-piu-bella-del-mondo-su-canale-5-2.jpeg

 

La "scuola" è un tema di cui tutti parlano non solo al cinema. Ogni governo cerca di affrontarlo con una riforma, che ignora quella precedente creando un terremoto sull'istituzione scuola che spesso aggrava i problemi invece di risolverli. La scuola italiana è vecchia sia a nord che a sud! Questo è lo sfondo del film ma più probabilmente della nostra vita di genitori. Più semplicemente io racconto lo scambio scolastico fra una scuola “sgarrupata” ed accorpata di Acerra ed un'altra della Val d'Orcia che non ha problemi di sopravvivenza. Il confronto poveri-ricchi oltre che quello sud-nord si rivela in ambito scolastico animato da un profondo divario. Il problema non è solo la mancanza di carta igienica come spesso sentiamo dire ai genitori esasperati ma forse è la mancanza di motivazioni di una classe docente trascurata da decenni! Sia al nord che al sud! La scuola sembra la coscienza di un paese che invecchia eppure ha una responsabilità enorme su dei ragazzi che crescono. In questo film c'è il passaggio dall'infanzia all'adolescenza che comporta la crescita civile e culturale dei prof. Un viaggio di formazione. Un pezzetto comico dell'Italia di oggi che invece di piangersi addosso si mette in cammino. [Luca Miniero]

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Curiosità e colonna sonora




  • Gran parte delle riprese sono state effettuate a Montepulciano (nel film chiamato San Quirico d'Orcia), Bagno Vignoni, a Radicofani e a Pienza.

  • Le musiche originali del film sono dei compositori Paolo Buonvino (Manuale d'amore,Italians, Indovina chi viene a Natale?,) e Santi Pulvirenti (La mafia uccide solo d'estate, la gente che sta bene).

  • La colonna sonora include il brano "Made in Napoly" di Nico e i suoi Desideri feat. Clementino.


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail