Samuel L. Jackson parla di Unbreakable 2 e del ritorno dell'Uomo di vetro

Samuel L. Jackson conferma di voler tornare come "L'uomo di vetro" e che potrebbe apparire in "Split 2".

split-2-samuel-l-jackson-parla-del-ritorno-de-luomo-di-vetro.jpg

Dopo un periodo piuttosto travagliato in cui ha sfornato flop che hanno deluso pubblico e critica, sembra che il regista M. Night Shyamalan sia tornato in forma e che stia cercando di ripercorrere i fasti di un tempo. I segni di questa rinascita artistica sono arrivati con il thriller The Visit, ma è il suo più recente film Split che ha rinvigorito la sua reputazione. Dal momento che uno Split 2 sembra ormai una certezza, ci sono un sacco di domande intorno al sequel scaturite dalla grande rivelazione alla fine del primo film e ad una di queste domande è giunta recentemente risposta con Samuel L. Jackon che ha confermato il suo coinvolgimento nel sequel.

 

ATTENZIONE questo articolo contiene spoiler sul finale del film Split.

 

Jackson ha recentemente parlato con il sito Collider su Split e sul suo potenziale coinvolgimento nel sequel. L'attore ha rivelato che non sapeva nulla del finale in cui è stato rivelato che Split e Unbreakable si svolgono nello stesso universo, attraverso un cameo di David Dunn, il personaggio interpretato da Bruce Willis in Unbreakable e la cui nemesi è appunto L'uomo di vetro interpretato da Samuel L. Jackson. Parlando con Collider, Samuel L. Jackson ha spiegato come ha appreso ciò che Shyamalan aveva in mente e ha parlato del suo potenziale coinvolgimento in Unbreakable 2.

Ho ricevuto una chiamata e Shyamalan mi ha detto: "Chiamami voglio parlare di una cosa" e io l'ho chiamato, perché lo faccio sempre quando ricevo un messaggio da lui sperando sempre che si tratti di Unbreakable 2. Mi ha detto: "ho appena fatto questo film chiamato Split, voglio che tu lo veda" e io ho risposto "OK lo farò". Non avevo idea di quello che era Split o qualsiasi altra cosa al riguardo e lui ha aggiunto solo "Ne parleremo dopo che lo hai visto". Così sono andato ad una proiezione e l'ho richiamato dicendogli: "OK amico significa quello che penso significhi?" e lui mi dice: "Beh, prima dobbiamo vedere come va il film". E penso che il film sia andato abbastanza bene ora per meritare un "OK facciamolo".

M. Night Shyamalan ha già rivelato di avere una traccia piuttosto corposa della trama di Split 2 / Unbreakable 2. Ha inoltre rivelato che il film sarà una sorta di mix tra un sequel di Unbreakable e un sequel di Split aggiungendo che sarà il film finale di una trilogia. Il film includerà il personaggio "L'Orda" di James McAvoy da Split, così come il David Dunn di Bruce Willis e L'uomo di vetro di Samuel L. Jackson da Unbreakable. Non solo, è stato anche rivelato che le precedenti bozze della sceneggiatura di Split avevano Dunn e L'uomo di vetro in lotta sullo sfondo della città. Sapevamo che James McAvoy e Bruce Willis erano bordo, dato che entrambi sono apparsi in Split, ma ora sappiamo per certo che anche Jackson è a bordo di Split 2 con l'attore che definisce "L'Orda" un degno avversario per Dunn.

Penso che sia un nemico adeguato per quello che è il personaggio di Unbreakable di Bruce, visto che anche lui è una sorta di essere indistruttibile. Sarebbero due persone che Elijah guarderebbe con invidia chiedendosi "Ma perchè loro sono così mentre io sono all'estremo opposto?"

La grande domanda è se lo studio deciderà di andare avanti con Split 2. Attualmente Split registra un incasso di circa 175 milioni di dollari nel mondo, da un budget di produzione di appena 9 milioni. Ciò rende il film un grande successo per la Universal che probabilmente non dovrebbe aver timore di investire in un altro film. Samuel L. Jackson non poteva dire con certezza se Split 2 otterrà il via libera, ma sembra che per lui siano i numeri a parlare.

Vorrei guardare gli incassi al botteghino di un film che è costato quello che è costato fare quel film, e il successo di quel film in particolare parla da solo, penso che si potrebbe andare avanti.

Split 2 / Unbreakable 2 sembra avere un senso a livello finanziario e ora sappiamo per certo che Samuel L. Jackson non solo è a bordo, ma è apparentemente entusiasta di esserlo. La palla ora passa allo studio, ma come detto sono gli incassi a parlare ed è molto chiaro che qui c'è profumo di soldi.

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail