Man Down, il film con Shia LaBeouf vende un solo biglietto nei cinema inglesi

Snobbato in America e ancor più evitato nel Regno Unito. Fa rumore Man Down con Shia LaBeouf.

man-down-2.jpg

Rischia di passare alla Storia Man Down, thriller post-apocalittico di Dito Montiel visto al Festival di Venezia del 2015 e successivamente passato inosservato un po' ovunque. Ma mai quanto nel Regno Unito. Il film, dopo aver incassato meno di mezzo milione di dollari negli States, è uscito lo scorso settimana in una sala d'Inghilterra, mettendo a segno un clamoroso 'primato'. In 3 giorni, infatti, un solo spettatore si è presentato alla cassa. 7 pound incassati, ovvero poco meno di 9 dollari. A riportare la curiosa indiscrezione Entertainment Weekly. Va detto che in contemporanea alla release cinematografica, Man Down è uscito anche in VOD, ma un ticket staccato in 72 ore è qualcosa di mai visto prima.

Man Down, scritto da Adam G. Simon (Synapse), racconta di un marine degli Stati Uniti che torna a casa dall'Afghanistan in un'America post-apocalittica. Con l'aiuto del suo migliore amico, interpretato da Jai ​​Courtney, l'uomo si propone di trovare la moglie e il figlio. A completare il cast Kate Mara, Clifton Collins Jr., Charlie Shotwell e Gary Oldman, per un titolo che non ha mai trovato distribuzione in Italia. E mai la troverà, probabilmente.

Fonte: Movieweb

  • shares
  • Mail