Transformers 5, Anthony Hopkins incensa Michael Bay: 'è un genio come Scorsese'

Novità sul set di Transformers 5, Anthony Hopkins è rimasto folgorato da Michael Bay.

LAS VEGAS, NV - MARCH 28:  Actor Anthony Hopkins speaks onstage at CinemaCon 2017 Paramount Pictures Presentation Highlighting Its Summer of 2017 and Beyond at The Colosseum at Caesars Palace during CinemaCon, the official convention of the National Association of Theatre Owners, on March 28, 2017 in Las Vegas, Nevada.  (Photo by Alberto E. Rodriguez/Getty Images for CinemaCon)

Dichiarazione alquanto clamorosa e rumorosa, quella rilasciata pochi giorni fa da Anthony Hopkins, indimenticato Hannibal Lecter. Il divo premio Oscar, negli ultimi mesi rilanciato dalla serie tv Westworld, ha infatti travolto di complimenti Michael Bay, regista con cui ha collaborato nell'imminente Transformers 5: L'ultimo cavaliere. Parole piene di stima, quelle dell'attore britannico, che hanno suscitato non pochi borbottii on line.

"Mi ha raccontato del lavoro che ha fatto sui robot, il modo in cui li ha rifniti, come ha lavorato sugli effetti speciali, come li ha progettati, tutti i dettagli della luce sui metalli. Mi ha raccontato tutto questo a colazione prima che cominciassi a lavorare al film. Mentre giravamo ho pensato: 'Quest'uomo è un genio'. È della stessa famiglia di Oliver Stone, Steven Spielberg e Martin Scorsese. Ha la loro intelligenza. Sono dei saggi, Bay è saggio. I suoi film sono splendidi. Sono creati da un genio”.

Parole che hanno suscitato ilarità on-line, perché da sempre Bay viene sbeffeggiato per la sua regia patriottica e testosteronica, ora esaltata da uno degli attori britannici più stimati al mondo. Sir Anthony Hopkins.

Fonte: ScreenRant

  • shares
  • Mail