Austin Powers 4: Mike Myers torna a parlare del sequel

Mike Myers e il regista Jay Roach potrebbero riunirsi per realizzare il tanto atteso “Austin Powers 4”.

 

Mike Myers ha espresso interesse a tornare al suo amato Austin Powers. Sono passati 15 anni dall’ultimo film di Austin Powers e due decenni da Austin Powers – il controspione. Ora sembra un buon momento per tornare al franchise e il regista Jay Roache il protagonista Mike Myers potrebbero essere pronti a rispolverare il guardaroba anni ’60 per Austin Powers 4.

Hollywood Reporter ha incontrato la maggior parte del cast e Roach per celebrare il ventesimo anniversario del primo Austin Powers, e durante l’incontro sia Jay Roach che Myers hanno espresso interesse per un Austin Powers 4. Myers ha detto che amerebbe fare un altro film, ma ha delle riserve.

[quote layout=”big”]Mi piacerebbe farne un altro, ma dobbiamo valutare bene la cosa. All’epoca ero devastato dalla morte di mio padre e se si farà dovrà diventare qualcosa di incredibilmente soddisfacente e che renda felice la gente.[/quote]

Nel 2008 Mike Myers ha rivelato che stava scrivendo la sceneggiatura per un nuovo sequel di Austin Powers, ma da allora non ci sono stati molti aggiornamenti sul progetto. Roach ha aggiunto che lui e Myers hanno parlato di un nuovo film per un bel po’ di tempo.

[quote layout=”big”]Abbiamo parlato di fare un quarto film per 15 anni. Abbiamo anche sempre detto che non intendiamo farlo se non abbiamo un’idea ben definita e condivisa. Fino a che Mike non avrà un’idea che meriti non accadrà, ma se dovesse accadere abbiamo tutti convenuto che sarà un grande piacere tornare.[/quote]

L’articolo di Hollywood Reporter parla anche dell’incontro sul set di Myers e la compianta Carrie Fisher. La Fisher ha interpretato la parte di una terapeuta in Austin Powers – Il controspione. Mike Myers ha ricordato con affetto le scene della terapia di gruppo con il figlio del Dottor Male, Scott Male (Seth Green) e il tempo trascorso con la Fisher sul set.

[quote layout=”big”]Conoscevo un po’ Carrie Fisher, le ho inviato il copione con la speranza che avrebbe interpretato la psicologa e ha scritto una lettera d’incoraggiamento molto bella in cui mi diceva quanto amasse il film. Ha continuato sempre a supportarmi dicendomi: “Mi piace molto questa scena e il gusto bizzarro con cui è realizzata”.[/quote]

Anche Will Ferrell ha avuto una piccola parte come Mustafa nel primo film, uno dei primi ruoli di Ferrell diventato di culto e che i fan amano citare ancora oggi.

Il franchise di Austin Powers è stato estremamente popolare incassando 670 milioni di dollari in tutto il mondo con tre film usciti tra il 1997 e il 2002. Il primo film, Austin Powers – il controspione è uscito nel 1997 come una parodia dei vecchi film di spionaggio degli anni ’60 diventando parte della cultura pop, incassando bene al box-office e realizzando un ulteriore exploit con l’uscita in home-video. Myers originariamente aveva creato il personaggio come tributo a suo padre, morto nel 1991 ed è quindi chiaro che tiene molto a questo franchise e che lo riporterà sullo schermo solo a determinate condizioni.