Globi d’Oro 2017: tutte le nomination

L’Associazione della Stampa Estera in Italia annuncia le nomination ai Globi d’Oro 2017.

L’Associazione della Stampa Estera ha annunciato le cinquine dei Globi d’Oro 2017, i premi della Stampa Estera ai film italiani arrivati alla 57a edizione.

Nella cinquina per il Miglior film figurano i favoriti La pazza gioia di Paolo Virzì e La tenerezza di Gianni Amelio, Indivisibili di Edoardo De Angelis, Fai bei sogni di Marco Bellocchio e La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu. Purtroppo resta fuori Veloce come il vento di Matteo Rovere, una piacevolissima sorpresa nell’ambito del cinema di genere italiano che però porta a casa tre nomination: migliore sceneggiatura, fotografia e attore protagonista per il bravissimo Stefano Accorsi.

Assegnato anche il Globo d‘Oro alla Carriera andato al regista Dario Argento con la seguente motivazione:

[quote layout=”big”]Maestro indiscusso della suspense e del brivido, Dario Argento definisce se stesso «il più grande assassino del cinema italiano» per i suoi 90 omicidi eccellenti in quasi cinquant’anni di carriera. Con un tocco d’ironia e con raffinata maestria ha saputo tenere gli spettatori col fiato sospeso fino all’ultimo. Molto amato all’estero, firma le sue opere mettendo in scena le sue mani, come faceva Hitchcock con il suo profilo. A lui chiediamo di non smettere mai di terrorizzarci.[/quote]

Il Gran Premio della Stampa Estera è andato invece a Restaurare il cielo di Tommaso Santi con la seguente motivazione:

[quote layout=”big”]Talvolta le favole escono dai film, si fanno spazio nella realtà e mostrano che c’è “un mondo possibile”. Un mondo dove intesa, accordo e collaborazione fanno sì che eccellenza artigiana e tradizione italiana arrivino a restaurare un pezzo della storia comune dell’umanità. Fatti che, di per se, sono già un piccolo miracolo.[/quote]

A seguire trovate la lista completa delle “cinquine” con l’aggiunta per la prima volta nella storia dei Globi d’Oro di una “decina” per la sezione dei documentari, ampliata tenendo conto della grande crescita e qualità delle produzioni di questo genere in Italia durante l’anno 2016/2017.

I vincitori saranno annunciati durante la cerimonia di premiazione che si terrà mercoledì 14 giugno a Villa Medici.

 

CANDIDATURE DELLA 57a EDIZIONE DEI GLOBI D’ORO

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Blue Screen di Riccardo Bolo e Alessandro Arfuso

Buffet di Alessandro D’Ambrosi, Santa De Santis

Confino di Nico Bonomolo

Penalty di Aldo Iuliano

Uno scatto d’autore di Consuelo Pascali

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO

60 – Ieri Oggi Domani di Giorgio Treves

Cacciatore di paesaggi di Fabio Toncelli

Cinque mo(N)di di Giancarlo Soldi

Il pugile del Duce di Tony Saccucci

Italian Offshore di Marcello Brecciaroli, Manuele Bonaccorsi, Salvatore Altiero

Liberami di Federica Di Giacomo

L’uomo che non cambiò la storia di Enrico Caria

Our War di Bruno Chiaravalloti, Claudio Jampaglia, Benedetta Argentieri

Uberto degli Specchi di Marco Mensa, Elisa Mereghetti

Via della Conciliazione di Raffaele Brunetti, Piergiorgio Curzi

 

MIGLIOR OPERA PRIMA

Chi salverà le rose di Cesare Furesi

La pelle dell’orso di Marco Segato

La ragazza del mondo di Marco Danieli

Le ultime cose di Irene Dionisio

Our War di Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti, Claudio Jampaglia

 

MIGLIORE COMMEDIA

Beata ignoranza di Massimiliano Bruno

Che vuoi che sia di Edoardo Leo

In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto

Lasciati andare di Francesco Amato

Questione di Karma di Edoardo Falcone

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Fai bei sogni – Marco Bellocchio, Edoardo Albinati, Valia Santella

La pazza gioia – Paolo Virzì, Francesca Archibugi

La ragazza del mondo – Marco Danieli, Antonio Manca

La tenerezza – Gianni Amelio, Alberto Taraglio

Veloce come il vento – Matteo Rovere, Francesca Manieri, Filippo Gravino

 

MIGLIORE ATTRICE

Valeria Ciangottini per Cronaca di una passione

Angela e Marianna Fontana per Indivisibili

Isabella Ragonese per Il padre d’Italia

Micaela Ramazzotti per La tenerezza

Sara Serraiocco per La ragazza del mondo

 

MIGLIORE ATTORE

Stefano Accorsi per Veloce come il vento

Renato Carpentieri per La tenerezza

Carlo Delle Piane per Chi salverà le rose

Luca Marinelli per Il padre d’Italia

Michele Riondino per La ragazza del mondo

 

MIGLIORE MUSICA

Enzo Avitabile per Indivisibili

Nino D’Angelo per Falchi

Stefano Di Battista per Sole Cuore Amore

Andrea Farri per Lasciati andare

Marcello Peghin per Chi salverà le rose

 

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Maurizio Calvesi per Questione di Karma

Vincenzo Carpineta per La stoffa dei sogni

Daniele Ciprì per In guerra per amore

Daria D’Antonio per La pelle dell’orso

Michele D’Attanasio per Veloce come il vento

 

MIGLIOR FILM

Fai bei sogni di Marco Bellocchio

Indivisibili di Edoardo De Angelis

La pazza gioia di Paolo Virzì

La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu

La tenerezza di Gianni Amelio