Box Office Italia 9 giugno, i Pirati inseguono La Mummia

In attesa de La mummia, è sempre Jack Sparrow a guidare il box office italiano.

Primato confermato al box office italico per La Mummia, in testa anche ieri con altri 285.191 euro in saccoccia. Seconda piazza con 186.869 euro per I Pirati dei Caraibi 5, con Wonder Woman medaglia di bronzo a quota 116.504 euro. Stacco netto di incassi, fuori dal podio, con Quando un Padre 4° a quota 17.951 euro.

Ad un niente in 5° posizione Fortunata, con 17.129 euro, seguito dagli 8.746 euro di Quello che so di Lei, dai 7.116 euro di Tutto quello che vuoi, dai 5.480 euro di Nocedicocco e dai 5.236 euro di Sognare è vivere, esordio alla regia di Natalie Portman.

Box Office 9 giugno

  • LA MUMMIA € 285.191 – 41.165 spettatori
  • PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR€ 186.869 – 28.437 spettatori
  • WONDER WOMAN € 116.504 – 18.034 spettatori
  • BAYWATCH € 78.155 – 11.897 spettatori
  • QUANDO UN PADRE € 17.951 – 2.984 spettatori
  • FORTUNATA € 17.129 – 2.843 spettatori
  • QUELLO CHE SO DI LEI € 8.746 – 1.577 spettatori
  • TUTTO QUELLO CHE VUOI € 7.116 – 1.208 spettatori
  • NOCEDICCOCCO – IL PICCOLO DRAGO € 5.480 – 1.078 spettatori
  • SOGNARE E’ VIVERE € 5.236 – 957 spettatori

[accordion content=”La Mummia subito in testa” title=”Box Office Italia 8 giugno”]
Primato immediato per La Mummia Universal, uscito ieri nelle sale d’Italia. 258.447 euro all’esordio per la pellicola con Tom Cruise, riuscito a detronizzare Pirati dei Caraibi 5 dopo due settimane di dominio. Titolo Disney che ha raggiunto i 9.470.502 euro totali, diventando così il sesto miglior incasso italiano del 2017.

3° piazza con 90.820 euro per Wonder Woman, in Italia assai deludente, seguito dai 62.710 euro di Baywatch e dai 12.443 euro di Quando un Padre. Incassi miseri, va detto, con Fortunata a quota 12.105 euro e Il diritto di Contare clamorosamente tornato in Top10 con 7.948 euro. Chiusura di chart con i 5.917 euro di Quello che so di lei, i 3.734 euro di Tutto quello che vuoi e i 3.714 euro di Nocedicocco. Briciole, come detto.

Box Office 8 giugno

  • LA MUMMIA € 258.447 – 37.945 spettatori
  • PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR€ 149.012 – 24.080 spettatori
  • WONDER WOMAN € 90.820 – 14.665 spettatori
  • BAYWATCH € 62.710 – 9.965 spettatori
  • QUANDO UN PADRE € 12.443 – 2.075 spettatori
  • FORTUNATA € 12.105 – 2.113 spettatori
  • IL DIRITTO DI CONTARE € 7.948 – 2.069 spettatori
  • QUELLO CHE SO DI LEI € 5.917 – 1.147 spettatori
  • TUTTO QUELLO CHE VUOI € 3.734 – 694 spettatori
  • NOCEDICCOCCO – IL PICCOLO DRAGO € 3.714 – 715 spettatori

[accordion content=”Pirati dei Caraibi 5 batte Wonder Woman e Baywatch” title=”Box Office Italia”]
pirati-dei-caraibi-5-prime-clip-e-nuove-locandine.jpg

Non è stato uno spumeggiante primo weekend di giugno, quello vissuto al botteghino italiano. Colpa delle due new entry principali, tutt’altro che eccezionali. Pirati dei Caraibi 5 ha così mantenuto la vetta, arrivando ad un totale di 8.575.783 euro. Oltre 500 copie e solo 1.087.223 euro all’esordio in 4 giorni per Wonder Woman, che non ha fatto faville come negli States. Suicide Squad, l’agosto scorso, partì con 1.928.000 euro in 48 ore, mentre Batman V Superman: Dawn of Justice, nel marzo 2016, con 4.136.000 euro.

Poco meno di 300 sale e 691.787 euro in tasca per Baywatch, che in quanto a media per sala ha fatto meglio della supereroina DC, mentre Fortunata di Sergio Castellitto ha sfondato il muro del milione e mezzo. Sopra i 113.000 euro troviamo Quello che so di lei, con Nocedicocco – il Piccolo drago a quota 103.949 euro. Sopra i 400.000 euro si fanno spazio gli squali di 47 metri, con Scappa – Get Out finalmente oltre il milione e Alien: Covenant a quota 2 milioni e mezzo. Saluta la chart Guardiani della Galassia 2, con 7.119.940 euro.

Weekend variegato anche il prossimo grazie alle uscite di Sognare è vivere di Natalie Portman, Teen Star Academy, Due uomini, quattro donne e una mucca depressa, Sieranevada, Quando un Padre, Maria per Roma, Un appuntamento per la sposa e soprattutto La Mummia.