• Film

La Mummia: le origini del mito e curiosità sul reboot

Il reboot “La Mummia” ha esordito nei cinema italiani e Blogo vi propone curiosità sul film e uno sguardo alle origini del mito.

 

Il nuovo universo condiviso di mostri Universal ha debuttato con il reboot La Mummia, quindi quale migliore occasione per proporvi qualche sfiziosa curiosità sul film con Tom Cruise e uno sguardo indietro al classico del 1932 con Boris Karloff che ha dato origine ad una popolare icona horror.

Il 22 dicembre del 1932 usciva nei cinema americani La mummia (The Mummy), film horror diretto da Karl Freund e con protagonista il leggendario Boris Karloff.

1921, durante una spedizione archeologica nei pressi di Tebe, un gruppo di scienziati scopre la tomba del sacerdote Im-Ho-Tep, che risvegliatosi dal suo sonno millenario seminerà morte e terrore tra i profanatori.

La sceneggiatura in parte ispirata ai misteriosi fatti di cronaca che seguirono la scoperta della tomba di Tutankhamun avvenuta nel 1922, venne scritta da John L. Baldelstorn su un soggetto di Richard Shayer e prodotto da Carl Laemmie Jr., nel curriculum classici come Dracula (1931) e La moglie di Frankenstein (1935).

La regia fu affidata a Karl Freund già direttore della fotografia e co-regista (non accreditato) del Dracula Universal, mentre il make-up di Karloff tornò nelle mani di Jack Pierce, che oltre ad aver curato il trucco di Lon Chaney Jr. ne L’uomo lupo, aveva già collaborato con Karloff in Frankenstein (1931). Pierce per La mummia sottopose Karloff ad una massacrante seduta di trucco quotidiano di oltre sette ore. La sessione di make-up iniziava alle 11 del mattino applicando cotone, collodio e cerone di gomma sul volto dell’attore, creta per i capelli ed il confezionamento delle bende di lino trattate con un particolare acido. Questo lavoro si concludeva alle 7 della sera.

La splendida fotografia in bianco e nero e le suggestioni cromatiche date alla pellicola da Charles Stumar, oggi non fanno che trasmettere ancor di più il carisma di questa icona del fantastico, e insieme all’indimenticabile sguardo in macchina di Boris Karloff ormai sequenza culto, hanno fatto entrare di diritto questo film nella leggenda.

 

 

 

Curiosità sul reboot

  •  Il film è il primo capitolo di un universo condiviso di mostri Universal aka “Dark Universe”.
  • Il film presenta Russell Crowe come il dottor Jekyll, personaggio che avrà un suo film in solitaria parte del “Dark Universe”.
  • La scena a gravità zero ha richiesto 64 ciak ed è stata girata in 2 giorni su un aereo in caduta. Durante le riprese di questa scena la troupe ha sofferto di nausea e vomito, tutti ad eccezione dei protagonisti Tom Cruise e Annabelle Wallis, che erano veramente orgogliosi ed estusiasti della scena di stunt.
  • La tagline del film, “Benvenuti in un nuovo mondo di divinità e mostri”, è una citazione dal film La moglie di Frankenstein (1935).
  • Il look e il genere della mummia sono stati alterati a causa dell’aspetto della nemesi Apocalisse durante la scena dopo i titoli di coda di X-Men – Giorni di un futuro passato (2014).
  • Il libro di Amun-Ra visto nel remake La Mummia del 1999 appare brevemente durante una sequenza di combattimento nella sede londinese dell’organizzanione “Prodigium”.
  • Il personaggio di Sofia Boutella è la principessa Ahmanet, che è simile (ma non legata) ad Amunet, un’antica dea primordiale egiziana che era la consorte della divinità Amun.
  • Anche se la principessa Ahmanet (Sofia Boutella) è la prima Mummia al femminile protagonista, in realtà non è la prima mummia al femminile dei film di Mostri Universal. Prima di lei:

 

La mummia (1932), Imhotep (Boris Karloff) ha cercato per millenni la sua amante mummificata, Ankhesenamun (Zita Johann), che si era reincarnata in Helen Grosvenor.

La mano della mummia (1940), Kharis (Tom Tyler) aveva sperato di resuscitare la sua amata, la principessa mummificata Ananka (Zita Johann in filmati d’archivio). Prima però che potesse riuscirvi è stato catturato e per la sua sacrilega trasgressione Kharis è stato maledetto ad essere una una mummia non morta per l’eternità.

La tomba della mummia (1942), anche se Ananka era assente in questo film lei appare in L’ombra della mummia (1944), reincarnata come Amina Monsouri (Ramsay Ames). Quando Kharis (Lon Chaney Jr.) alla fine cattura Amina lei viene trasformata nella mummia di 3.000 anni della principessa Ananka.

La maledizione della mummia (1944), la mummia della principessa Ananka (Virginia Christine) sorge da una tomba di fango prima di essere trasformata nuovamente in una bella donna.

 

  • Alex Kurtzman ha dichiarato di non aver inserito nessuna scena dopo i titoli di  coda perché si tratta di una peculiarità della Marvel.
  • Javier Bardem, Joseph Gordon-Levitt, Tom Hardy e Eddie Redmayne sono stati tutti considerati per il ruolo del dottor Henry Jekyll prima che Russell Crowe accettasse il ruolo. Bardem a poi firmato per il ruolo del Mostro di Frankenstein.
  • Quando a Jake Johnson (Sergente Vail) è stata offerta la sua parte nel film, ha amato l’idea e l’opportunità di lavorare con Tom Cruise, quindi ha firmato subito. Tuttavia quando ha letto la sceneggiatura completa e ha appreso quali e quante scene di stunt prevedeva il suo ruolo, ha ammesso di aver avuto un po’ di paura.
  • La mummia è scritto da Christopher McQuarrie che ha precedentemente diretto Tom Cruise in Jack Reacher – La prova decisiva (2012) e Mission: Impossible – Rogue Nation (2015).
  • Questo reboot La Mummia è uscito 85 anni dopo la versione originale del 1932, 18 anni dopo il remake del 1999 e 16 anni dopo  il sequel La Mummia – Il ritorno.
  • Quando Universal stava progettando il franchise “Dark Universe”, originariamente avevano immaginato Dracula Untold (2014) come primo film dell’universo condiviso, un po’ come accaduto con L’uomo d’acciaio per i film DC. Dracula Untold terminava con Dracula (Luke Evans) giunto ai giorni nostri con un’impostazione molto evidente per futuri sequel. Si era parlato di un cameo di Dracula nel reboot La Mummia, ma quando il film è entrato in piena fase di sviluppo è stato citato come primo film del “Dark Universe” lasciando intendere Dracula Untold come un film a se stante.  Mentre il regista di Dracula Untold, Gary Shore, ha detto di aver sperato fino all’ultimo nella possibilità che il suo film fosse integrato nell’universo, a fugare ogni dubbio è stato il regista Alex Kurtzman quando ha dichiarato che il film di Shore non sarebbe stato parte del canone.
  • In origine c’era Len Wiseman (Underworld) destinato a dirigere il reboot La Mummia, ma ha abbandonato prima del via alle riprese. Wiseman è stato sostituito da Andrés Muschietti (La Madre), ma anche quest’ultimo ha abbandonato per divergenze creative.
  • La trama originale del film era ambientata in Iraq e seguiva un Navy SEAL e la sua squadra che combattono un’orda di mummie guidate dal re degli assiri Ashurbanipal.
  • Il personaggio di Tom Cruise era stato originariamente chiamato Tyler Colt,  poi cambiato in Nick Morton.
  • Essendo un grande fan della serie tv Peaky Blinders, Tom Cruise ha richiesto personalmente un provino per Annabelle Wallis.
  • Questo non è la prima volta di Tom Cruise con il genere horror. L’attore ha interpretato un  vampiro nel film Intervista con il vampiro (1994).
  • A Baltasar Kormákur (Contraband) è stato offerta l’opportunità di dirigere il reboot, ma ha rifiutato.
  • Questa è la seconda regia per Alex Kurtzman dopo Una famiglia all’improvviso (2012).
  • Alex Kurtzman, David Koepp, Jenny Lumet e Dylan Kussman hanno tutti crediti per la sceneggiatura del film.
  • I progettisti del franchise inizialmente volevano per il film un aereo C130K della Royal Air Force (RAF) britannica. A causa della fornitura di disegni degli interni sbagliati, l’aereo è diventato di un mash-up di 2 diversi aeromobili. L’esterno è una copia del C130K e l’interno è una copia dell’A400M.
  • Subito dopo Nick vede il cranio con le zanne nella sede londinese del “Prodigium”, il braccio del Mostro della Laguana Nera può essere visto galleggiare in uno dei vasi sulla destra.

 

 

Filmografia “La Mummia”

 

La mummia Universal

La mummia (The Mummy, 1932)
The Mummy’s Hand (1940) – La mano della mummia
The Mummy’s Tomb (1942) – La tomba della mummia
The Mummy’s Ghost (1944) – L’ombra della mummia
The Mummy’s Curse (1944) – La maledizione della mummia
Il mistero della piramide (Abbott and Costello Meet the Mummy, 1955)

La Mummia Hammer Films

La mummia (1959)
Il mistero della mummia (1964)
Il sudario della mummia (1966)
Exorcismus – Cleo, la dea dell’amore (1971)

La trilogia remake Universal

La Mummia (1999)
La mummia – Il ritorno (2001)
La mummia – La tomba dell’Imperatore Dragone (2008)