Lucky Red festeggia 30 anni: ecco tutti i progetti in produzione – Jasmine Trinca sarà Ilaria Cucchi

Andrea Occhipinti ha festeggiato i 30 anni di vita di Lucky Red presentando alla stampa il ricco listino distributivo e produttivo dei prossimi 12 mesi.

Fondata nel 1987 da Andrea Occhipinti, la Lucky Red festeggia 30 anni di vita in questo 2017. Per l’occasione la stampa romana è stata invitata al cinema Quattro Fontane per festeggiare l’evento e soprattutto presentare i tanti nuovi progetti in produzione, che vedono coinvolti registi, sceneggiatori e attori del calibro di Alessandro Borghi, Paola Cortellesi, Alessio Cremonini, Nicola Guaglianone, Fabio Guaglione & Fabio Resinaro, Gabriele Mainetti, Francesco Piccolo, Jacopo Rondinelli e Jasmine Trinca.

Più di 400 i film distribuiti in 30 anni, con Let’s Get Lost – Perdiamoci di Bruce Weber prima pellicola distribuita. Nel 1993 l’anno della svolta, grazie a titoli come Caro Diario di Nanni Moretti, Banchetto di Nozze di Ang Lee, il premio Oscar Belle Époque e Molto rumore per nulla di Kenneth Branagh. 2 anni dopo, è il 1995, l’Amore Molesto diventa la prima produzione Lucky Red, nel 2016 esplosa grazie ai boom de Lo Chiamavano Jeeg Robot e de Il Piccolo Principe, ad oggi suo maggior incasso di sempre con quasi 10 milioni di euro. 2017 segnato dai due Oscar di Moonlight e de Il Cliente, per quello che sarà quasi certamente il suo 5° anno consecutivo da miglior distribuzione indipendente d’Italia.

Il catalogo futuro, inoltre, sarà ancora clamorosamente ricco. Per la prima volta la Lucky Red distribuirà i nuovi film di Woody Allen, ancora senza titolo, e di Ridley Scott, attualmente sul set a Roma e incentrato sul rapimento del nipote del magnate del petrolio Paul Getty. Conferma anche per la nuova fatica di Asghar Farhadi, thriller con protagonisti Javier Bardem, Penelope Cruz e Ricardo Dorin, oltre al ritorno in sala di Steven Soderbergh con Logan Lucky, di nuovo al fianco di Channing Tatum. Occhipinti distribuirà anche All the Old Knives di James Marsch, thriller con Michelle Williams e Chris Pine, il primo film americano di Xavier Dolan, il doc Maria by Callas di Tom Volf, Bruised di Nick Cassavetes con Blake Lively, Stanlio e Ollio con Steve Coogan e John C. Reilly negli abiti dei due celebri attori e A Prayer Before Dawn con Joe Cole.

Ma sono i tanti progetti italiani in produzione, i veri fiori all’occhiello della stagione che verrà. Su tutti Sulla mia Pelle, film sul caso di cronaca nera di Stefano Cucchi, diretto dall’esordiente Alessio Cremonini e con Jasmine Trinca nei panni di Ilaria Cucchi. Al suo fianco Alessandro Borghi, con riprese in autunno e una sceneggiatura partita dalle oltre 10.000 pagine di verbali. Il film racconterà gli ultimi sei giorni di vita di Stefano. Queste le parole di un’emozionata Jasmine, presente all’incontro con la stampa.

[quote layout=”big”]‘Ilaria è una donna che ha fatto una battaglia non solo per se’ ma anche per tutti noi, è un tale esempio limpido di umanità che spero di poterla raccontare senza farne alcun tipo di verso, limitandomi a far trasparire la sua forza, una forza vera nei confronti di una speranza per un mondo diverso’. [/quote]

Molta attesa anche per Gli Sdraiati di Francesca Archibugi, tratto dal best seller di Michele Serra e con Claudio Bisio protagonista. Attualmente sul set, il film uscirà al cinema il 23 novembre. Ride, girato in lingua inglese e pensato per il mercato internazionale, vede invece allo script Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, registi di Mine, con Jacopo Rondinelli regista. Sarà il primo film italiano interamente girato con telecamere go-pro. Un thriller con venature horror e sci-fi ambientato nel mondo degli sport estremi. Riprese in Trentino, a fine agosto, per 5 settimane, con decine di telecamere, droni e ricca post-produzione.

La befana vien di notte, titolo provvisorio, vedrà invece Paola Cortellesi nel ruolo del celebre personaggio, con Michele Soavi regista e Nicola Guaglianone alla sceneggiatura. Un fantasy per famiglie le cui riprese partiranno a novembre. ‘I Goonies che incontrano la Befana‘, secondo quanto anticipato dallo sceneggiatore. Sempre Guaglianone allo script, infine, per il progetto forse più atteso e misterioso, ovvero il nuovo film di Gabriele Mainetti, regista de Lo chiamavano Jeeg Robot. Via alle riprese il 15 gennaio, per un titolo avvolto nel più totale mistero.

[quote layout=”big”]’Storia pensata a fine 2015 e quando l’abbiamo raccontata c’è stato detto ‘questo potrà essere solo un tuo 3°, 4° film’, e invece sarà il mio secondo. Ci piace perché riguarda la nostra ricerca di cinema, il tentativo di cercare una visione. Non sarà un thriller sud coreano, è un film italiano ambientato a Roma, corale. E più de questo non ve posso dì’.[/quote]

Tre, inoltre, i progetti editoriali pronti a diventare cinema, ovvero La più amata di Teresa Ciabatti, Una storia Nera di Antonella Lattanzi ed infine Golen, graphic novel di Lorenzo Ceccotti che sarà lungometraggio animato. A seguire l’intera presentazione, vista anche in diretta social su Facebook.

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →