• Film

Stasera in tv: “Totò, Peppino…e la malafemmina” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Totò, Peppino e la…malafemmina”, film commedia del 1956 diretto da Camillo Mastrocinque e interpretato da Totò, Peppino De Filippo, Dorian Gray e Teddy Reno.

 

Cast e personaggi

Totò: Antonio Caponi
Peppino De Filippo: Peppino Caponi
Dorian Gray: Marisa Florian
Teddy Reno: Gianni
Vittoria Crispo: Lucia Caponi
Mario Castellani: Mezzacapa
Nino Manfredi: Raffaele
Luisa Ciampi: Giulietta
Edoardo Toniolo: Remo
Linda Sini: Gabriella
Emilio Petacci: nonno col mal di denti
Franco Rimoldi: vigile urbano
Lamberto Antinori: un amico
Gino Ravazzini: amministratore del teatro
Gianna Cobelli: una ballerina
Donatella Randisi: Mariangela
Salvo Libassi: Marassi
Gianni Partanna: maitre del Gran Milan
Corrado Tedeschi: Giannino

Doppiatori originali

Pino Locchi: Gianni
Andreina Pagnani: Marisa Florian
Lydia Simoneschi: Gabriella
Nando Gazzolo: vigile urbano
Stefano Sibaldi: amministratore del teatro

 

La trama

Antonio Caponi (Totò) e suo fratello Peppino (Peppino De Filippo) sono due contadinotti di poca cultura e dal carattere opposto, il primo è spendaccione, truffaldino e donnaiolo, il secondo avarissimo e alquanto ingenuo, entrambi mantengono il nipote Gianni (Teddy Reno), studente di medicina, ma quest’ultimo invaghitosi di una ballerina lascia Napoli per seguirla nella tentacolare Milano.

La bellerina in questione, la bellissima Marisa (Dorian Gray), al contrario di quello che si potrebbe pensare è molto innamorata di Gianni e non gli permetterebbe mai di abbandonare gli studi, di altro avviso sono gli agguerritissimi fratelli Caponi che giunti a Milano hanno intenzione di convincere a suon di soldoni la bella Marisa a farsi da parte.

Così assisteremo al viaggio in terra straniera della coppia di fratelli, che sbarcati a Milano si infileranno in una sequela di spassosi equivoci che li porteranno a conoscenza della vera natura dell’amore che lega il nipote alla sensuale ballerina.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-toto-peppino-e-la-malafemmina-su-rai-3-1.jpg

Camillo mastrocinque torna a dirigere Totò in un’annata d’oro per l’attore napolateno, è il 1956 e l’attore gira con il regista altri tre classici, Totò, Peppino e i fuorilegge, Totò, lascia o raddoppia? e lo strepitoso La banda degli onesti.

In Totò, Peppino e…la malafemmina l’accoppiata Totò/De Filippo sfoggia il top del loro repertorio, sintonia a livelli epocali, uno script carico di verve, dialoghi spassosi e sequenze da antologia del genere, vedi la scena del vigile milanese e la mitica scena della dettatura della lettera ripresa e omaggiata molti anni dopo, da Massimo Troisi e Roberto Benigni, nel classico Non ci resta che piangere.

Un vero classico senza tempo, protagonisti irresistibili, voglia di divertire e divertirsi, tanta esperienza da “avanspettacolo” che si trasforma in un’esilarante sequela di trovate e tormentoni indimenticabili ormai parte della storia della commedia all’italiana.

 

 

 

Curiosità e colonna sonora

stasera-in-tv-toto-peppino-e-la-malafemmina-su-rai-3-4.jpg
  • Teddy Reno e all’epoca aiuto-regita Ettore Scola hanno riferito che la scena della lettera era in gran parte improvvisata e che in origine non era nella sceneggiatura del film, ampiamente rimaneggiata da Totò e Peppino De Filippo durante le riprese.
  • La scena di Totò e Peppino che lanciano sassi da un calesse alla finestra del loro rivale Mezzacapa è stata girata a Via Ponte di Nona alla periferia est di Roma.
  • La scena della lettera è stata omaggiata In Non ci resta che piangere da Massimo Troisi e Roberto Benigni e nei film Femmine contro maschi, La fidanzata di papà e Ho visto le stelle! (moderna versione e-mail).
  • Il film all’epoca portò nei cinema oltre 4 milioni di spettatori incassando 1.751.300 lire.
  • Le musiche originali del film sono di Lelio Luttazzi (Risate di gioia, Totò lascia o raddoppia?, L’avventura).
  • La colonna sonora include il brano “Malafemmena” scritto e musicato nel 1951 da Totò e interpretato nel film da Teddy Reno.