• Film

Stasera in tv: “I Love Radio Rock” su Italia 1

Italia 1 stasera propone I Love Radio Rock (The Boat That Rocked), commedia musicale del 2009 diretta da Richard Curtis e interpretata da Philip Seymour Hoffman, Bill Nighy, Rhys Ifans, Nick Frost e Kenneth Branagh.

Cast e personaggi

Philip Seymour Hoffman: “Il Conte”
Bill Nighy: Quentin
Rhys Ifans: Gavin
Nick Frost: Dave
Kenneth Branagh: Sir Alistair Dormandy
Tom Sturridge: Carl
Chris O’Dowd: Simon
Ralph Brown: Bob Silver
Jack Davenport: Dominic Pirlott
January Jones: Eleonore
Rhys Darby: Angus Nutsford
Tom Brooke: Kevin
Katherine Parkinson: Felicity
Will Adamsdale: John
Tom Wisdom: Mark
Ike Hamilton: Harold
Talulah Riley: Marianne
Gemma Arterton: Desiree
Emma Thompson: Charlotte

Doppiatori italiani

Francesco Pannofino: “Il Conte”
Gianni Giuliano: Quentin
Gaetano Varcasia: Gavin
Massimo Bitossi: Dave
Antonio Sanna: Sir Alistair Dormandy
Simone Veltroni: Carl
Francesco Pezzulli: Simon
Fabrizio Pucci: Bob Silver
Francesco Prando: Dominic Pirlott
Chiara Gioncardi: Eleonore
Luigi Ferraro: Angus Nutsford
Alessandro Quarta: Kevin
Ilaria Giorgino: Felicity
Carlo Cosolo: John
Lorenzo Accolla: Mark
Maurizio Fiorentini: Harold
Eva Padoan: Marianne
Ilaria Latini: Desiree
Roberta Greganti: Charlotte

 

La trama

Nel 1966 venticinque milioni di persone in Inghilterra, cioe più della metà della popolazione britannica, seguiva le trasmissioni pirata di alcuni facinorosi e anarchici amanti del rock’ n roll, mentre il governo intollerante a questa musica considerata da depravati e sovversiva tentava in ogni modo di rendere queste radio illegali allo scopo di farle chiudere.

Tra queste radio c’era la famigerata ed amatissima Radio Rock, un gruppo di bizzarri e folli DJ trasmetteva, da una nave nel bel mezzo del Mare del Nord, 24 ore al giorno rock e pop. Sboccati, irriverenti, venivano considerati dall’allora ministro inglese Dormandy (Kenneth Brannagh) una piaga da eliminare. Sarà proprio lui a perseguitare, senza successo, la folle banda di fuorilegge dell’etere, capitanata da due bizzari personaggi un pò fuori di testa conosciuti come Il conte (Phillip Seymour Hoffman), il leader dei DJ e Quentin (Bill Nighy) il produttore e ideatore di Radio Rock.

Seguiremo le vicissitudini del giovane, timido ed inesperto Carl (Tom Sturridge), che espulso da scuola viene spedito dalla madre sulla Rock Boat, dove conoscerà tutta la squadra di scalmanati DJ, diventerà uomo e incontrerà inaspettatamente anche il padre mai conosciuto. Radio Rock dopo il varo di una legge appositamente ideata dal governo inglese contro le radio pirata rischierà di chiudere, e le cose si complicheranno non poco per la stramba ciurma guidata da capitan Quentin.

 

Il nostro commento

stasera-in-tv-i-love-radio-rock-su-italia-1-1.jpg

I Love Radio Rock è un film piacevolmente imperfetto con la musica narrata come parte integrante del DNA culturale british e l’epoca rappresentata su schermo come il fulcro di un movimento generazionale che utilizzava la musica per esprimere se stesso oltre le convenzioni.

Il regista Richard Curtis usa la commedia in tono surreale e personaggi da fumetto, non per raccontare il rock degli anni ’60 nella sua veste più realistica e iconografica, ma per narrarci gli anni ’60 e la musica attraverso il filtro di quello che rappresentavano o avrebbero voluto rappresentare per una intera generazione che si è nutrita di musica e di miti, di slogan e tanto entusiasmo per un veicolo trasgressivo e d’evasione come era a quei tempi il Rock.

Un cast stratosferico e una colonna sonora che incanta, commuove e va dritta al cuore, una cavalcata nei ricordi di ognuno. Che la ciurma di Radio Rock fosse inglese, non è importante, le loro mise assurde, i capelli lunghi, i basettoni, il sesso e la musica come antidoto alla vita sono universali e saranno davvero in molti che, almeno per un giorno, avrebbero voluto tanto parte di questa folle famiglia così dannatamente alternativa.

 

Curiosità

Tom Sturridge, Rhys Darby, Will Adamsdale and Bill Nighy (left to right) star in Richard Curtis' film PIRATE RADIO, a Focus Features release.  Photo Credit: Alex Bailey
  • Il film è dedicata al fenomeno delle radio pirata inglesi degli anni ’60, ispirandosi in particolare alla vicenda di Radio Caroline. Anche alcuni personaggi del film, come il Conte, “Simple” Simon Swafford, e Sir Alistair Dormandy sono basati su persone realmente esistite.
  • La scena con Midnight Mark e le sue groupies nude (tagliate dalla versione americana) è un omaggio alla copertina britannica dell’album “Electric Ladyland” di Jimi Hendrix, incluso il posizionamento delle ragazze.
  • Il personaggio di Rhys Ifans, Gavin Kavanagh, probabilmente si basa sull’ammiraglio Robbie Dale, che è stato un DJ pirata di lunga data.
  • La nave utilizzata per la riprese è la “MV Timor Challenger” e molte riprese, scene sia di giorno che di notte, sono state realizzate a Portland Harbor (sede delle Olimpiadi del 2012) nei pressi di Weymouth. La colorazione rossa dello scafo si basa su quello della “MV Ross Revenge”, che era la nave da cui trasmetteva Radio Caroline dal 1983 al 1991, ad oggi mantenuta come un museo da fan e volontari che hanno collaborato per diversi aspetti del film, inclusi il fornire oggetti di scena e attrezzatura radiofonica.
  • Sebbene l’Alastair Dormandy di Kenneth Branagh sembra essere una sintesi dei politici conservatori dell’epoca (sebbene non venga mai specificato a quale partito appartiene), la legge del 1967 contro le radio pirata è stata introdotta nel governo laburista di Harold Wilson e la persona principale responsabile della sua introduzione fu il famoso politico socialista Tony Benn, che era Ministro delle Poste dal 1964 al 1966.
  • Il film si svolge dal 1966 al 1967.
  • Anche se puramente fittizio, il film fa riferimento a molti degli eventi reali che hanno coinvolto le radio pirata come l’affondamento della nave di Radio Caroline con il DJ in fuga che non riesce a salvare la grande collezione di dischi a bordo della nave. Anche un DJ si è sposato su una nave delle radio pirata come Simon fa nel film. Inoltre i DJ sono apparentemente un mix di personalità radiofoniche popolari del tempo come Tony Blackburn, Kenny Everett, Dave Lee Travis, Whispering Bob Harris, il DJ americano americano DJ Emperor Rosko e Johnnie Walker.
  • Il film costato 50 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 34.

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-i-love-radio-rock-su-italia-1-4.jpg
  • Le musiche originali del film di Hans Zimmer che ha composto, senza essere accreditato, un’unica traccia di sei minuti che si può ascoltare alla fine del film. E’ stato un favore personale fatto alla Working Title, con cui Zimmer aveva lavorato all’inizio della sua carriera negli anni ’80. Il brano in questione è elencato nei titoli di coda tra le numerose canzoni utilizzate come “Sink or Swim” e Zimmer è elencato come autore di questa particolare “canzone” insieme a Lorne Balfe.
  • La colonna sonora ufficiale del film è una compilation di 36 tracce per una nostalgica cavalcata nel rock degli anni ’60 acccompagnati con miti del calibro di Jimi Hendrix, Beach Boys, The Who, The Kinks e molti, molti altri.
  • Sebbene il film sia stato impostato nel 1966, gran parte della musica utilizzata è anacronistica. Per esempio Bob possiede una copia di “The 5000 Spirits” o “The Layers of the Onion” della Incredible String Band, che non è stata né registrata né pubblicata fino al 1967 e “Will not Get Fooled Again” degli Who, usata per accompagnare una scena cruciale, non verrà pubblicata per altri 5 anni.

 

stasera-in-tv-i-love-radio-rock-su-italia-1-6.jpgTRACK LISTINGS

Disc: 1
1. Stay With Me Baby – Duffy
2. All Day – The Kinks
3. Elenore – The Turtles
4. Judy In Disguise – John Fred And Playboys
5. Dancing – Martha Reeves
6. Wouldn’t It Be Nice – Beach Boys
7. Ooh Baby Baby – Smokey
8. This Guys In Love – Herb Alpert
9. Crimson And Clover – Tommy James
10. Hi Ho Silver Lining – Jeff Beck

Disc: 2
1. Friday On My Mind – Easybeats
2. My Generation – The Who
3. I Feel Free – Cream
4. Wind Cries Mary – Hendrix
5. A Whiter Shade Of Pale – Procol Harem
6. These Arms Of Mine – Otis Redding
7. The Happening–Junior Walker – Cleo’s Mood Supremes
8. She’d Rather Be With Me – The Turtles
9. 98.6 – The Bystanders
10. Sunny Afternoon – The Kinks