• Film

Scarface, David Ayer non girerà il remake

Troppo dark lo Scarface di David Ayer. La Universal vuole un altro regista.

Ancora problemi per il remake di Scarface, voluto dalla Universal e da un paio di mesi affidato a David Ayer. Il regista di Suicide Squad, già di suo impegnato con Gotham City Sirens, sarebbe stato infatti scaricato dallo studios. Parola dell’Hollywood Reporter, secondo cui la visione di Ayer sarebbe stata considerata ‘troppo dark‘. Variety parla invece di un Ayer in fuga a causa della ‘fretta’ della major nel voler dare il via alla produzione, che avrebbe così potuto incrociare la promozione di Bright, suo prossimo film targato Netflix.

Con il nuovo Scarface la Universal vorrebbe spostare la storia dalla Miami del 1983 di Brian De Palma alla Los Angeles di oggi. Diego Luna è stato scelto per interpretare il gangster protagonista, di origini latine, con Dylan Clark produttore insieme a Martin Bregman, produttore anche del film di De Palma.

Dopo Antoine Fuqua, a lungo legato al progetto e alla fine scartato causa conflitti di programmazione, anche Ayer è quindi stato disarcionato dal remake più temuto di Hollywood, mentre in passato anche nomi come David MacKenzie e Peter Berg vennero accostati al progetto. Ayer sarà a breve on line con Bright, fantasy Netflix interpretato da Will Smith, prima di ritrovare Margot Robbie per Gotham City Sirens. A sceneggiare questo nuovo remake Universal Joel Coen e Ethan Coen. Il primo Scarface uscì nel 1932, con Howard Hawks alla regia, per poi replicare 50 anni dopo con Oliver Stone allo script e Al Pacino immenso protagonista negli abiti di Tony Montana. Al centro della trama l’ascesa e la caduta di un gangster. Con o senza regista Scarface, slittamenti permettendo, ha già una data d’uscita: 10 agosto 2018.