• Film

Stasera in tv: “Un dollaro d’onore” su Rete 4

Rete 4 stasera propone Un dollaro d’onore (Rio Bravo), film western del 1959 diretto da Howard Hawks e interpretato da John Wayne, Dean Martin, Ricky Nelson e Angie Dickinson.

 

Cast e personaggi

John Wayne: John T. Chance
Dean Martin: Dude
Ricky Nelson: Colorado “Kid” Ryan
Angie Dickinson: Feathers
Walter Brennan: Stumpy
Ward Bond: Pat Wheeler
John Russell: Nathan Burdette
Pedro Gonzalez Gonzalez: Carlos Robante
Estelita Rodriguez: Consuelo Robante
Claude Akins: Joe Burdette
Walter Barnes: Charlie
Joe Gray: giocatore a carte
Bing Russell: Cowboy ucciso nel saloon
Bob Steele: Matt Harris

Doppiatori italiani

Emilio Cigoli: John T. Chance
Gualtiero De Angelis: Dude
Massimo Turci: Colorado “Kid” Ryan
Dhia Cristiani: Feathers
Lauro Gazzolo: Stumpy
Mario Pisu: Pat Wheeler
Riccardo Mantoni: Nathan Burdette
Roberto Gicca: Carlos Robante
Giuliana Maroni: Consuelo Robante
Renato Turi: Joe Burdette
Paolo Ferrara: Charlie
Nino Bonanni: giocatore a carte

 

La trama

 

Lo sceriffo John T. Chance ha un gran da fare dopo aver arrestato Joe Burdette per omicidio. Sa che il fratello di Burdette, Nathan, un ricco e potente latifondista, non si fermerà davanti a nulla per farlo uscire di prigione. Chance supportato dall’affascinante giocatrice d’azzardo Feathers si troverà così ad affrontare Burdette e i suoi scagnozzi con un manipoli di improbabili eroi: il vice-sceriffo ubriacone Dude, il vecchio sciancato Stumpy e il giovane pistolero “Colorado” Ryan.

 

Curiosità

stasera-in-tv-un-dollaro-donore-su-rete-4-5.jpg
  • Nel 2014, Un dollaro d’onore è stato inserito nel National Film Registry per meriti “culturali, storici, ed estetici” dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.
  • Per i primi quattro minuti del film, titoli di testa inclusi l’azione si svolge senza alcun dialogo.
  • I set di Old Tucson, dove venne girato il film, sono costruiti in scala 7:8, cosicché gli attori apparissero più grandi di quanto fossero in realtà.
  • Nonostante il nome di Harry Carey Jr. appaia nei titoli di coda alla fine, l’attore non è presente nel film. Al tempo – infatti – Carey aveva problemi di alcolismo; uno dei primi giorni sul set si rivolse al regista chiamandolo Howard anziché Mr. Hawks. Il regista, infuriato, onorò comunque il suo contratto, ma la sua parte nel film (un cittadino) fu tagliata.
  • Il film fu realizzato da Howard Hawks e John Wayne come una sorta di risposta a Mezzogiorno di fuoco, film giudicato in maniera negativa e “anti-americana” da entrambi.
  • Il regista statunitense John Carpenter ha più volte citato Un dollaro d’onore come uno dei suoi film preferiti: possiamo trovarne riferimenti in molti suoi film da Distretto 13 – Le brigate della morte a Fantasmi da Marte.
  • Quentin Tarantino ha inserito Un dollaro d’onore al secondo posto nella classifica dei suoi 12 film preferiti, dopo Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone.
  • Quentin Tarantino ha raccontato che prima di intraprendere una relazione con una ragazza le mostrava sempre Un dollaro d’onore e se non le piaceva non era la ragazza giusta.
  • Quersto è l’ultimo film in cui John Wayne indossa il cappello già indossato in Ombre rosse (1939).
  • Howard Hawks non voleva lanciare Ricky Nelson, che riteneva troppo giovane e troppo leggero, e deliberatamente gli diede il minor numero possibile di battute. Tuttavia il regita ammise successivamente che il nome di Nelson sul poster ha probabilmente aggiunto due milioni di dollari agli incassi del film.
  • L’8 maggio 1958, dopo una settimana di riprese, Ricky Nelson festeggiava il suo 18 ° compleanno. Come dono John Wayne e Dean Martin gli svuotarono addosso un grosso sacco di concime come rito di passaggio.
  • John Wayne era stato deliberatamente allontanato dai western dopo Sentieri selvaggi (1956), ma nessuno dei suoi film da allora era stato particolarmente efficace o ben accolto. Questo film è stato per l’attore un ritorno al genere.
  • Dopo aver visto il film Gary Cooper disse che era “così fasullo, che nessuno ci avrebbe creduto”. Cooper aveva visitato il set quando stava girando L’albero degli impiccati (1959).
  • Questo era il 22esimo film insieme per John Wayne e Ward Bond.
  • Il copione di John Wayne per il film è stato venduto all’asta per 20.315$. Le ultime tre delle 122 pagine erano state ripiegate a metà, un’abitudine che l’attore aveva con tutti i suoi copioni.
  • Howard Hawks per il ruolo di Colorado ha sempre voluto qualcuno che potesse attirare un pubblico di adolescenti. Secondo quanto riferito, la sua prima scelta fu Elvis Presley, che era entusiasta dell’opportunità. Purtroppo il manager di Presley, il colonnello Tom Parker, voleva un compenso eccessivo e un ruolo di primo piano. Sia Hawks che John Wayne scartarono l’idea, così la ricerca proseguì. Presley si unì all’esercito degli Stati Uniti nel marzo del 1958, due mesi prima della riprese.
  • Al “National Cowboy & Western Heritage Museum” di Oklahoma City sono in mostra il fucile utilizzato da John Wayne (utilizzato anche in “El Dorado” del 1967) e il cappello e il fucile da caccia utilizzato da Walter Brennan.
  • L’agente di Dean Martin avvicinò Howard Hawks per proporre il suo cliente per il ruolo del vice-sceriffo alcolizzato Dude. Hawks accettò di incontrarsi con Martin alle 9:30 del mattino successivo. Quando Hawks scoprì che Martin aveva fatto uno spettacolo a Las Vegas fino a mezzanotte e aveva noleggiato un aereo per volare alla riunione, Hawks era talmente impressionato che semplicemente mandò Martin a prendere un costume e gli disse che la parte era sua.
  • John Wayne era nervoso per le scene d’amore tra Chance e Feathers, dal momento che lui aveva 51 anni e Angie Dickinson ne aveva solo 26.
  • Le istruzioni di Howard Hawks a Dean Martin, che si presentò con un buffo cappello da cowboy il primo giorno di riprese, furono di non interpretare un cowboy, bensì semplicemente ubriacarsi.
  • Claude Akins ha ricordato che durante le riprese tutti gli attori si sono trovati a parlare come John Wayne. A Wayne non piacque la cosa.
  • L’unica scena che causò problemi a Dean Martin fu una sequenza in cui doveva piangere. L’idea di dover piangere per finta lo rendeva nervoso, ma alla fine riuscì a girare la scena.
  • In un’intervista Walter Brennan ha affermato che per anni dopo che questo film era uscito le persone che lo incontravano per la prima volta gli chiedevano di rifare per loro il personaggio Stumpy.
  • Il film è stato un grande successo in Italia, ponendo le basi per il boom degli “Spaghetti Western” del decennio successivo.
  • Lo sceneggiatore Leigh Brackett ha raccontato di una scena in cui Ricky Nelson si getta sotto i cavalli in modo simile a James Caan in El Dorado (1967), scena che venne girata e poi tagliata dal montaggio finale.
  • Montgomery Clift, bisessuale e democratico liberale, rifiutò il ruolo di Dude, perché non voleva lavorare nuovamente con John Wayne e Walter Brennan, entrambi repubblicani fortemente conservatori. I tre avevano lavorato insieme in Il fiume rosso (1948). Clift per il ruolo di Dude suggerì invece Dean Martin con cui aveva lavorato in I giovani leoni (1958), e così l’agente di di Martin avvicinò immediatamente Howard Hawks per proporre il suo cliente.
  • Questo è stato il primo film di Howard Hawks in quattro anni. Dopo il flop di critica e incassi de La regina delle piramidi (1955), Hawks si era preso una pausa dal cinema e aveva vissuto in Europa.
  • John Wayne considerava questo film come segno della sua transizione verso la mezza età. A 51 anni Wayne era sovrappeso e credeva di essere troppo vecchio per ruoli romantici. I suoi ultimi quattro film da Sentieri selvaggi (1956) non erano andati bene e lui sentiva che l’unico modo per tenersi il suo pubblico era tornare ad interpretare “John Wayne” in ogni film.
  • Il soprannome di Dude è “Borrachón”, termine spagnolo per “ubriaco”. Nella versione spagnola doppiata il soprannome è stato cambiato in “Merluzón”, in modo che Dude potesse spiegare il significato del soprannome.
  • Le riprese in esterni furono piuttosto problematiche causa di temperature di 50 gradi all’ombra e un’invasione di cavallette che friggevano sui riflettori bollenti riempiendo il set.
  • Howard Hawks considerava questo il suo film più personale.
  • Ty Hardin ha cercato di ottenere il ruolo interpretato da Ricky Nelson.
  • Alcune scene di questo film sono state inserite in flashback nell’ultimo film di John Wayne, Il Pistolero (1976), si trattava di ricordi di un vecchio pistolero che mostrano l’attore più giovane.
  • Tony Curtis, Robert Mitchum, Lloyd Bridges, Jack Lemmon, Lee Marvin, Jack Palance, James Garner, Rod Taylor, Stuart Whitman e Michael Landon sono stati tutti considerati per il ruolo di Colorado Ryan.
  • Il film è stato girato a Old Tucson stessa location in Arizona dove è stato girato Sfida all’O.K. Corral (1957).
  • Howard Hawks ha scelto Angie Dickinson dopo averla vista in un episodio delal serie tv Perry Mason.
  • James Cagney, John Cassavetes, Edmond O’Brien, Rod Steiger, Richard Widmark, John Ireland, Tony Curtis, Cary Grant, Henry Fonda, Glenn Ford, William Holden, Van Johnson, Burt Lancaster, Ray Milland, Spencer Tracy e Robert Mitchum sono stati tutti considerati per il ruolo di Dude.
  • Howard Hawks ha intrapreso della trattative con Frank Sinatra per il ruolo di Dude.
  • Il titolo originale della sceneggiatura era “The Bull By The Tail”, che è una battuta che Pat dice a Chance nel film.
  • Theodore Bikel, Lee J. Cobb, William Demarest, Buddy Ebsen, Arthur Hunnicutt, Burl Ives, Lee Marvin e George ‘Gabby’ Hayes sono stati tutti considerati per il ruolo di Stumpy.
  • Mari Blanchard, Sheree North, Jane Greer, Julie London, Diane Brewster, Capucine, Rhonda Fleming, Beverly Garland, Martha Hyer, Carolyn Jones, Piper Laurie, Janis Paige e Donna Reed sono state tutte considerate per il ruolo di Feathers.
  • Sterling Hayden, Gregory Peck, Kirk Douglas e Burt Lancaster sono stati tutti considerati per il ruolo dello Sceriffo Chance.
  • L’homme à l’étoile d’argent (L’uomo con la stella d’argento), un albo del 1969 della serie a fumetti franncese “Lt. Blueberry” è direttamente ispirato al film (La trama è praticamente la stessa).
  • Questa è stata l’ultima interpretazione di Ward Bond scomparso il 5 novembre 1960.
  • Il direttore della fotografia Russell Harlan ha modellato l’aspetto del film sui dipinti di frontiera di Charles M. Russell.
  • Dean Martin ha poi ammesso di aver trovato la parte di Dude molto difficile da interpretare.
  • A circa 24 minuti del film Angie Dickinson è seduta al tavolo di un saloon dove gioca a carte. La stampa incorniciata sulla parete dietro di lei è “Charge of Arab Cavalry” di Adolf Schreyer, un pittore tedesco vissuto dal 1828 al 1899.
  • Nella scena fuori dal carcere, appena prima che Nathan Burdette visita il fratello in prigione, la fibbia della cintura di John Wayne ha lo stesso design di quella utilizzata in Il fiume rosso (1948).
  • La scena della morte di Ward Bond è stata girata da una lunga distanza perché era in realtà una controfigura. Bond aveva già lasciato il set per tornare sul set  del film Carovane verso il West (1957).

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-un-dollaro-donore-su-rete-4-6.jpg
  • Le musiche originali del film sono di Dimitri Tiomkin (La vita è meravigliosa, La cosa da un altro mondo, Mezzogiorno di fuoco, Il delitto perfetto, Il Gigante).
  • Il brano “My Rifle, My Pony and Me”, cantato da Dean Martin e Ricky Nelson, è stato adattato da “Settle Down”, il tema musicale di Dimitri Tiomkin composto per il film Il fiume rosso (1948) (un altro western di John Wayne / Howard Hawks).
  • I membri del “Western Writers of America” hanno scelto “My Rifle, My Pony and Me” come una delle migliori 100 canzoni western di tutti i tempi.
  • Poiché il film vedeva protagonista un cantante, Dean Martin e un idolo dei teenager, Ricky Nelson, Howard Hawks ha incluso tre canzoni nella colonna sonora. Prima della resa dei conti finale, nella prigione, Martin canta “My Rifle, My Pony and Me” accompagnato da Nelson, dopo di che Nelson canta una breve versione di “Get Along Home, Cindy”, accompagnato da Martin e Walter Brennan. Sui titoli di coda Martin, supportato dall’orchestra Nelson Riddle, canta una canzone appositamente composta per il film dal titolo “Rio Bravo” (scritta da Dimitri Tiomkin con testi di Paul Francis Webster.) Nelson successivamente ha reso omaggio al film e al suo personaggio Colorado, con la canzone “Restless Kid” inclusa nel suo album del 1959, “Ricky Sings Again”.
  • La colonna sonora include anche il tema “El Degüello” che si può ascoltare più volte durante il film. Colorado identifica la melodia come “The Cutthroat Song”. Lui riferisce che la canzone è stata suonata, secondo gli ordini del generale Antonio López de Santa Anna, ai texani assediati ad Alamo. Il brano è stato usato l’anno successivo nei titoli di testa del film di John Wayne La battaglia di Alamo (1960). Il compositore Ennio Morricone ha ricordato che Sergio Leone gli chiese di scrivere musica alla “Dimitri Tiomkin” per il western Per un pugno di dollari (1964). Il tema della tromba è simile a “El Degüello” di Tiomkin.

 

stasera-in-tv-un-dollaro-donore-su-rete-4-2.jpgDISC 1:

1. Rio Bravo [Main Title – Revised] (1:29)
2. Opening (1:26)
3. Spitoon (2:24)
4. Wagon Train (1:46)
5. Rio Bravo [Wagon Train No. 2] (1:00)
6. The Package (1:54)
7. Night (4:38)
8. Rio Bravo [Dude] (3:02)
9. Love Theme [Search Me] (3:01)
10. Apology (1:34)
11. Excitement (1:30)
12. Gunfight (2:28)
13. Paid Killer (3:04)
14. Love Theme [Hotel Bar – Revised] (2:39)
15. Love Theme [Night Love] (0:54)
16. Riders (1:20)
17. In Jail (1:16)
18. De Guella No. 1 (1:13)
19. Love Theme [In Love] (2:54)
20. De Guella No. 2 (2:49)
21. De Guella No. 3 (1:10)
22. Rio Bravo [Memories] (1:24)
23. Exit Jail (1:07)
24. Love Theme – Hangover (3:19)
25. Capture (1:39)
26. Three Horsemen (0:49)
27. Love Theme [Drinks] (0:53)

 

 

 

stasera-in-tv-un-dollaro-donore-su-rete-4-1.jpgDISC 2:

1. De Guella No. 4 (2:59)
2. More Excitement (0:51)
3. The Gagging (0:39)
4. The Gang – Revised (2:28)
5. De Guella No. 5 (1:59)
6. Hispania (3:38)
7. Gunfights Nos. 1 & 2 (2:15)
8. That Girl (1:44)
9. My Rifle, My Pony And Me [Saloon Piano] (1:03)
10. Love Theme [Proposal] (2:30)
11. Rio Bravo [End Title – Alternate No. 1] (0:42)
12. De Guella [Playout] (4:02)
13. Love Theme [Playout] (2:30) The Extras (Soundtrack)
14. Trailer (2:28)
15. Trailer [Alternate]
16. Rio Bravo [Main Title]
17. Spitoon
18. Funeral Drums
19. Rio Bravo [Stumpy]
20. Love Theme [Hotel Bar]
21. De Guella No. 3 (With Harmonica Overlay)
22. The Gang
23. De Guella [Alternate – Mandolin]
24. My Rifle, My Pony And Me [End Title – Alternate No. 2]
25. Wild Harmonica Chords
26. Rio Bravo [Wild Victory Whistles]
27. Rio Bravo [Wild Victory Whistles No. 2]
28. Rio Bravo [Wild Victory Whistles No. 3]
29. My Rifle, My Pony And Me [Wild Whistles Duet]
30. My Rifle, My Pony And Me (Dean Martin & Ricky Nelson)
31. My Rifle, My Pony And Me [Bathroom Vocal] (Dean Martin)
32. Rio Bravo [End Title – Film Version] (Dean Martin) The Extras (1959 Cover Singles)
33. “My Rifle, My Pony And Me” (Vocal By Dean Martin) 34. “Rio Bravo” (Vocal By Dean Martin)