Dorian Gray al femminile con St. Vincent regista

Dorian Gray al femminile firmata St. Vincent.

attends the Tiffany & Co. X Whitney Biennial at The Whitney Museum of American Art on March 15, 2017 in New York City.

8 anni dopo l'ultima versione cinematografica firmata Oliver Parker, Dorian Gray tornerà in sala grazie ad Annie Clark, a.k.a. St. Vincent, pronta a fare il suo esordio alla regia. Parola di Variety. Il celebre romanzo di Oscar Wilde, pubblicato nel 1890 e un'infinità di volte tramutato in lungometraggio, andrà incontro ad una versione inedita. Sarà infatti una donna, la protagonista. Una Gray al femminile. David Birke (Elle di Paul Verhoeven) sta attualmente lavorando alla sceneggiatura.

Vinto un Grammy nel 2015, St. Vincent ha scritto e diretto uno dei capitoli dell'antologia horror XX, mai arrivato nei cinema d'Italia. Tra i Dorian Gray cinematografici più famosi si ricordano quello del 1945 con Hurd Hatfield, George Sanders e Angela Lansbury, quello del 1976 con Peter Firth, Jeremy Brett, John Gielgud e Judi Bowker, quello del 2005 con Josh Duhamel, Ranier Judd, Brandon Waugh e Darby Stanchfiel, e come detto quello del 2009 con protagonista Ben Barnes.

Conservare bellezza e giovinezza a ogni costo, vivere in un infinito presente anche se il prezzo è un'infinita dannazione: la storia di Dorian Gray è probabilmente una delle più note che la letteratura abbia mai raccontato, e non c'è generazione di lettori che non si sia confrontata con la straordinaria favola per adulti scritta da Oscar Wilde. Una favola che intreccia personaggi, o meglio anime molto diverse tra di loro: da Dorian Gray, il dandy che espia il proprio edonismo con la vecchiaia, a Lord Henry, il cui spirito cinico e decadente richiama quello dello stesso Wilde. Ma proprio l'intrecciarsi di tante anime, insieme alla fortissima tensione narrativa, fa si che l'incanto del Ritratto resti intatto nonostante il passare del tempo.

Fonte: Comingsoon.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail